Pievepelago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pievepelago
comune
Pievepelago – Stemma
Pievepelago – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Provincia Provincia di Modena-Stemma.png Modena
Amministrazione
Sindaco Corrado Ferroni (lista civica) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate 44°12′20″N 10°37′21″E / 44.205556°N 10.6225°E44.205556; 10.6225 (Pievepelago)Coordinate: 44°12′20″N 10°37′21″E / 44.205556°N 10.6225°E44.205556; 10.6225 (Pievepelago)
Altitudine 781 m s.l.m.
Superficie 76,54 km²
Abitanti 2 228[1] (31-7-2015)
Densità 29,11 ab./km²
Frazioni Roccapelago, Sant'Andreapelago, Sant'Annapelago, Tagliole
Comuni confinanti Barga (LU), Castiglione di Garfagnana (LU), Coreglia Antelminelli (LU), Fiumalbo, Fosciandora (LU), Frassinoro, Pieve Fosciana (LU), Riolunato
Altre informazioni
Cod. postale 41027
Prefisso 0536
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 036031
Cod. catastale G649
Targa MO
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti pievaroli
Patrono santa Maria, 15 agosto - san Teodoro, I domenica di settembre (per i pievaroli) e ultima di agosto (per i turisti)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pievepelago
Pievepelago
Pievepelago – Mappa
Posizione del comune di Pievepelago all'interno della provincia di Modena
Sito istituzionale

Pievepelago (La Piéva[2] o Piêvpèlegh in dialetto frignanese) è un comune italiano di 2 228 abitanti della provincia di Modena, in Emilia-Romagna, situato a sud del capoluogo. Fa parte dell'Unione dei Comuni del Frignano, che ha il proprio capoluogo a Pavullo nel Frignano.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Pievepelago è posto sulle rive del torrente Scoltenna, al centro della valle del Pelago nell'angolo dell'Appennino Modenese che confina con la Toscana, nei pressi del Monte Giovo (1991 m) e del Monte Rondinaio (1964 m).

Tra i monti circostanti si trovano alcuni laghi, tra cui il Lago Santo, all'altezza di 1501 m s.l.m., di origine glaciale, il lago Baccio, il lago Turchino, il lago Piatto e il Lago Nero.

Il territorio si presenta ricco di boschi di castagni, faggi e conifere, percorsi da numerosi sentieri.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima dell'area è tipicamente appenninico, caratterizzato da inverni abbastanza nevosi ed estati miti, con temperature molto gradevoli.

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di Pievepelago.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime notizie sul paese risalgono al 753 e nel 1038 la locale chiesa venne elevata al rango di pieve (plebs). Fu sotto il dominio dei Montegarullo, che vi costruirono una fortezza nell'attuale frazione di Roccapelago e quindi sotto gli Estensi.

Alla fine del XVIII secolo Pievepelago ebbe grandi vantaggi dalla costruzione della via Vandelli e della via Giardini, che favorirono lo sviluppo commerciale.

Durante la seconda guerra mondiale il paese si trovò sulla Linea Gotica, al centro di una zona piuttosto vasta, oggetto della lotta di Resistenza.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Pievepelago era molto conosciuta per il Centro Federale estivo di Tennis della Federazione Italiana Tennis (FIT, facente parte del C.O.N.I.), fondato nel 1957. Hanno giocato su questi campi i giovani Panatta, Barazzutti, Bertolucci e molti altri.

A Pievepelago ci sono altri importanti impianti sportivi, una piscina, palestre, ed è possibile praticare numerose discipline quali calcio, tennis, pesca sportiva e altre ancora.

D'inverno si possono effettuare i tradizionali sport alpini invernali: sci alpino, sci nordico, e off beat (fuori pista).

Luoghi d'interesse naturalistico[modifica | modifica wikitesto]

Luoghi d'interesse culturale[modifica | modifica wikitesto]

Folkore e manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

La festa dell'Infiorata nel 2011
  • Mascherata dell'Epifania, la sera di ogni 5 gennaio, a Sant'Annapelago. Tradizionale sfilata con i personaggi tipici dell'epifania: la Befana e Barbavecchione.
  • Infiorata, a Pievepelago, per la Via Tamburù. In occasione del Corpus Domini, la famosa via del paese viene ricoperta dal mattino con suggestivi tappeti floreali religiosi.
  • Fiera di luglio, durante l'ultima domenica di luglio a Pievepelago, per la Via Tamburù e la Piazza Vittorio Veneto. Dal mattino alla sera verranno allestiti numerosi banchetti con un centinaio di espositori.
  • Festa di Sant'Anna, il 26 luglio. È una tradizionale festa paesana che ogni anno si svolge nella frazione di Sant'Annapelago.
  • Valle dei briganti in festa, frazione Tagliole, nel mese di agosto.
  • Festa patronale di Santa Maria Assunta, il 14 agosto. Processione con le due confraternite dei"bianchi"e dei"rossi" per le vie di Pievepelago e fuochi artificiali alle ore nove.
  • Festa patronale di San Teodoro, che si svolge a Pievepelago l'ultima domenica di agosto (per i turisti) e la prima di settembre (per i pievaroli).
  • Sagra di San Rocco, il 16 agosto a Roccapelago. Per l'occasione vengono allestiti molti stand gastronomici e concerti musicali.
  • Festa della Madonna di Monticello, che si svolge durante la penultima domenica di agosto.
  • Festa patronale della Madonna dei Renacci a Ponte Modino durante il secondo fine settimana di settembre.Per l'occasione vengono accesi moltissimi falò e viene organizzata una processione.
  • Thriller Beer Festival annualmente il 18/19/20 luglio, Festival con band musicali e musicisti a livello internazionale.
  • Notte Rosa festa in tutte le vie del paese con locali e negozi aperti fino alla mattina, e musica con le più importanti band, annualmente l'ultima settimana di agosto.
  • Festa del Fungo Porcino, il terzo weekend di settembre presso Sant'Annapelago.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

A Pievepelago ha sede l'Accademia del Frignano "Lo Scoltenna", che svolge una attività culturale incentrata in particolare sul Frignano e sul suo illustre figlio Raimondo Montecuccoli.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 maggio 1985 5 maggio 1990 Antonio Bandini Partito Comunista Italiano Sindaco [4]
6 maggio 1990 22 aprile 1995 Carlo Crovetti Democrazia Cristiana Sindaco [4]
23 aprile 1995 12 giugno 2004 Italo Nesti centro-destra Sindaco [4]
13 giugno 2004 6 giugno 2009 Luca Mordini lista civica Sindaco [4]
7 giugno 2009 in carica Corrado Ferroni lista civica - Uniti per il Futuro Sindaco [5]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sant'Annapelago (1.070 m s.l.m.), vivace centro turistico sia invernale che estivo sede dell'omonima stazione sciistica.
  • Sant'Andreapelago (1.000 m s.l.m.) la frazione più vicina al capoluogo comunale, ospita le "Capanne celtiche" dei "Casoni".
  • Roccapelago (1095 m s.l.m.), la più antica frazione della valle.
  • Tagliole, (1.158 m s.l.m.), presso il Lago Santo e attraversata dal Rio delle Tagliole, centro di turismo ambientale.

Persone legate a Pievepelago[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://demo.istat.it/bilmens2015gen/index.html
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 495.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d http://amministratori.interno.it/
  5. ^ Portale della Provincia di Modena | Enti | Elezioni amministrative 25 maggio 2014

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN248762615
Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di emilia