Pastor Bonus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pastor Bonus
Costituzione apostolica
Stemma di Giovanni Paolo II
Pontefice Giovanni Paolo II
Data 28 giugno 1988
Anno di pontificato X
Traduzione del titolo Il Buon Pastore
Costituzione papale nº VII
Costituzione precedente Spirituali militum curae
Costituzione successiva Ex Corde Ecclesiae

La Pastor Bonus (in lingua italiana Il Buon Pastore) è la Costituzione apostolica promulgata da papa Giovanni Paolo II il 28 giugno 1988; con essa è stata realizzata l'ultima riforma della Curia romana e delle sue Congregazioni.

Giovanni Paolo II, promulgatore della Pastor Bonus

All'articolo 2 vengono riorganizzati i "Dicasteri" in cinque gruppi: la Segreteria di Stato della Santa Sede, le Congregazioni, i Tribunali ecclesiastici, i Pontifici Consigli e gli Uffici della Curia romana.

Successive modifiche al testo[modifica | modifica wikitesto]

Papa Benedetto XVI, con lettera apostolica in forma di motu proprio del 30 agosto 2011, ha trasferito le competenze relative alla dispensa da matrimonio rato e non consumato e alle cause di nullità dell'ordinazione dalla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti al Tribunale della Rota Romana. Il 16 gennaio 2013 lo stesso pontefice, con la lettera apostolica in forma di motu proprio Ministrorum institutio, ha trasferito la competenza sui seminari dalla Congregazione per l'Educazione Cattolica alla Congregazione per il Clero e, con la lettera apostolica in forma di motu proprio Fides per doctrinam, ha trasferito la competenza sulla catechesi dalla Congregazione per il Clero al Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN202973083 · GND: (DE4676491-4
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo