Dicastero per i laici, la famiglia e la vita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dicastero per i laici, la famiglia e la vita
Dicasterium pro laicis, familia et vita
Emblem of the Holy See usual.svg
Eretto 15 agosto 2016
Prefetto cardinale Kevin Joseph Farrell
Segretario presbitero Alexandre Awi Mello, I.Sch.
Sottosegretario da designare
Sede Palazzo San Calisto, 00120 Città del Vaticano
Sito ufficiale www.laityfamilylife.va
dati catholic-hierarchy.org
Santa Sede · Chiesa cattolica
I dicasteri della Curia romana

Il Dicastero per i laici, la famiglia e la vita (in latino Dicasterium pro laicis, familia et vita) è un dicastero della Curia romana istituito da papa Francesco.

Istituzione[modifica | modifica wikitesto]

Il dicastero è stato istituito da papa Francesco con lettera apostolica del 15 agosto 2016, in forma di motu proprio, Sedula Mater. Offre "sostegno e aiuto" ai laici, alla famiglia e alla vita, "perché siano testimonianza attiva del Vangelo nel nostro tempo e espressione della bontà del Redentore".

Nel nuovo dicastero confluiscono le competenze e le funzioni del Pontificio consiglio per la famiglia e del Pontificio consiglio per i laici, che sono stati soppressi a partire dal 1º settembre successivo. A partire dalla stessa data è entrato in vigore lo "Statuto del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita", già approvato ad experimentum il 4 giugno 2016.[1]

Cronotassi dei prefetti[modifica | modifica wikitesto]

Cronotassi dei segretari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo