Pontificio comitato per i congressi eucaristici internazionali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pontificio comitato per i congressi eucaristici internazionali
Pontificius Comitatus Eucharisticis Internationalibus Conventibus provehendis
Emblem of the Holy See usual.svg
Promuove la preparazione e la celebrazione periodica dei congressi eucaristici internazionali
Eretto1879
Soppresso5 giugno 2022
SuccessoriDicastero per il culto divino e la disciplina dei sacramenti
Emeriticardinale Jozef Tomko,
arcivescovo Piero Marini,
presbitero Corrado Maggioni, S.M.M (presidenti emeriti)
presbitero Vittore Boccardi, S.S.S. (segretario emerito)
SedePalazzo San Callisto, piazza San Callisto 16, 00120 Città del Vaticano
Sito ufficialewww.congressieucaristici.va
dati catholic-hierarchy.org
Santa Sede  · Chiesa cattolica
I dicasteri della Curia romana

Il Pontificio comitato per i congressi eucaristici internazionali (in latino: Pontificius Comitatus Eucharisticis Internationalibus Conventibus provehendis) è stato un organismo della Curia romana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu costituito nel 1879 da papa Leone XIII.

Un nuovo statuto che modificò la fisionomia del comitato fu approvato il 24 dicembre 2009 da Benedetto XVI.

Il 5 giugno 2022, con l'entrata in vigore della costituzione apostolica Praedicate evangelium di papa Francesco, le sue funzioni sono passate al Dicastero per il culto divino e la disciplina dei sacramenti.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

L'opera di questo pontificio comitato consisteva nel far meglio conoscere, amare e servire Gesù Cristo nel suo mistero eucaristico, centro della vita della Chiesa cattolica e della sua missione per la salvezza del mondo. Il suo compito era quello di promuovere la preparazione e la celebrazione periodica dei congressi eucaristici internazionali. Perché ciò avvenisse, era richiesto alle Conferenze episcopali e ai Sinodi patriarcali di nominare delegati nazionali che avessero la responsabilità di preparare i congressi e di costituire i "Comitati eucaristici nazionali" (solo sotto approvazione dell'autorità ecclesiastica).

Favoriva anche tutte quelle attività, sempre in accordo con l'etica della Chiesa, che avevano lo scopo di aumentare la partecipazione al mistero eucaristico.

Cronotassi[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Vicepresidenti[modifica | modifica wikitesto]

Segretari[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN261213834 · CONOR.SI (SL288500579 · WorldCat Identities (ENviaf-261213834