Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale
Dicasterium ad integram humanam progressionem fovendam
Emblem of the Holy See usual.svg
Eretto 17 agosto 2016
Prefetto cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson
Segretario presbitero Bruno Marie Duffé
Sottosegretario presbitero Michael Czerny, S.J.,
presbitero Fabio Baggio, C.S.
dati catholic-hierarchy.org
Santa Sede · Chiesa cattolica
I dicasteri della Curia romana

Il Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale (in latino Dicasterium ad integram humanam progressionem fovendam ) è un dicastero della Curia romana istituito da papa Francesco il 17 agosto 2016.

Istituzione[modifica | modifica wikitesto]

Il dicastero è stato istituito da papa Francesco con lettera apostolica del 17 agosto 2016, in forma di motu proprio, Humanam progressionem. È "particolarmente competente nelle questioni che riguardano le migrazioni, i bisognosi, gli ammalati e gli esclusi, gli emarginati e le vittime dei conflitti armati e delle catastrofi naturali, i carcerati, i disoccupati e le vittime di qualunque forma di schiavitù e di tortura".

In questo nuovo dicastero sono confluite, a partire dal 1º gennaio 2017, le competenze dei pontifici consigli della giustizia e della pace, "Cor Unum", della pastorale per i migranti e gli itineranti e quello della pastorale per gli operatori sanitari, che sono stati contestualmente soppressi.

Cronotassi[modifica | modifica wikitesto]

Prefetti[modifica | modifica wikitesto]

Segretari[modifica | modifica wikitesto]

Sottosegretari[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo