Corpus Iuris Canonici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Decretales di Gregorio IX con commento di Bernardo da Parma, manoscritto del 1290 circa, Biblioteca Medicea Laurenziana, parte del Corpus Iuris Canonici.

Il Corpus Iuris Canonici è un corpo normativo del diritto canonico della Chiesa cattolica, pubblicato ufficialmente nel 1582 e comprendente:

Del corpus si ebbero diverse edizioni, dovute ad aggiunte di nuovi testi da parte di canonisti come il Lancelotti: la prima fu pubblicata a Parigi da Giovanni di Chappuis nel 1500, l'ultima, riveduta e corretta da una commissione di canonisti cosiddetti correctores, fu solennemente promulgata da papa Gregorio XIII con la bolla Cum pro munere del 1580, e ufficialmente pubblicata nell'editio romana due anni più tardi.

Il Decretum Gratiani (testo base con cui si distingue il diritto dalla teologia e si fonda il diritto canonico) fu compilato da Graziano nella prima metà del secolo XII, e c'è stato tramandato in varie e non identiche recensioni, essendo quella più antica divisa in sole due parti, priva dei trattati De penitentia e De consecratione, e priva altresì di molte auctoritates di diritto romano e dei canoni dei concili lateranensi del 1123 e del 1139, inseriti successivamente; la versione definitiva (la cosiddetta vulgata) è divisa in tre parti: 101 distinctiones, suddivise in quaestiones, che trattano del diritto canonico in genere; 36 causae, divise anch'esse in quaestiones (trattano il diritto matrimoniale, il diritto patrimoniale, penale e processuale); il De consecratione, diviso in 5 distinctiones, che si occupa della materia liturgica e dei sacramenti in genere. Tale opera introduce le famose rationes gratianee:

  • ratio temporis;
  • ratio loci;
  • ratio significationis;
  • ratio dispensationis.

Graziano è inoltre il fondatore della scuola dei decretisti, ovverosia coloro che studiano e commentano il Decretum Magistri Gratiani; da tale scuola avranno origine gli autori delle Quinque compilationes antiquae. Nel suo significato originale, per Corpus Iuris Canonici s'intendevano appunto il Decretum Gratiani e le Quinque compilationes antiquae.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN174963852 · LCCN (ENn88027108 · GND (DE4148318-2 · BNF (FRcb14537275b (data)