Mattia Cattaneo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mattia Cattaneo
Mattia Cattaneo ג'ירו ירושלים נגש.jpg
Cattaneo durante la cronometro al Giro d'Italia 2018
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 68 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Androni
Carriera
Giovanili
2007-2008 For 3-Milram
Squadre di club
2009Bottoli
2010-2012Trevigiani
2012Lamprestagista
2013-2016Lampre
2017-Androni
Nazionale
2008 Italia Italia Juniores
2012 Italia Italia Under-23
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Città del Capo 2008 Linea Jun.
Statistiche aggiornate al 7 giugno 2019

Mattia Cattaneo (Alzano Lombardo, 25 ottobre 1990) è un ciclista su strada italiano che corre per il team Androni Giocattoli-Sidermec. Ha caratteristiche di scalatore[1] ed è professionista dal 2013.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Alzano Sopra, tra il 1999 al 2006 corre nelle categorie giovanissimi, esordienti e allievi con una squadra di Nembro, la Valoti Arredamenti poi dal 2004 G.S. Cicloteam Nembro, senza mai raccogliere successi importanti. Tra gli Juniores veste invece per due anni, dal 2007 al 2008, la maglia della For 3-Milram, dove ha il suo primo exploit di successi.

Tra 2009 e il 2012 gareggia tra i Dilettanti, come Under-23, prima con la divisa della Bottoli-Nordelettrica-Ramonda e poi con quella della Trevigiani-Dynamon-Bottoli. Nel 2009 su aggiudica il Gran Premio di Poggiana; nel 2010 non coglie successi, mentre nel 2011 vince ancora il Gran Premio di Poggiana, ma anche il prestigioso Girobio (Giro d'Italia Under-23), il Gran Premio Capodarco e il Giro delle Pesche Nettarine, piazzandosi inoltre al terzo posto al Tour de l'Avenir in Francia.

Grazie a questi successi riscuote l'interessamento di diverse squadre professionistiche. Nel settembre del 2011 è così la Lampre-ISD, formazione World Tour, a metterlo sotto contratto: secondo l'accordo, il bergamasco avrebbe dovuto gareggiare come stagista con la squadra di Giuseppe Saronni dal 1º agosto 2012, per poi passare professionista con la stessa maglia all'inizio del 2013[2]. Nel 2012, dopo il secondo posto al Trofeo Franco Balestra, Cattaneo non ottiene vittorie, complice anche una frattura al radio rimediata in una caduta al Giro delle Pesche Nettarine[1][3]. Secondo contratto debutta comunque nelle competizioni pro con la Lampre-ISD in agosto, al Trittico Lombardo, classificandosi tra i primi quindici sia nella Coppa Agostoni che nella Tre Valli Varesine.

Nel 2013 con il team Lampre-Merida fa il suo esordio in numerose classiche come il Giro delle Fiandre e la Liegi-Bastogne-Liegi; approda per la prima volta anche al Giro d'Italia che, però, deve abbandonare presto a causa di una caduta nella settima tappa, da San Salvo a Pescara. Nel 2014, sempre tra le file della Lampre-Merida, partecipa ancora alla Liegi-Bastogne-Liegi e conclude il suo primo Giro d'Italia, al 64º posto.

Ottiene la prima vittoria da professionista al Tour La Provence nel febbraio 2017: scatta a 15 km dall'arrivo della 3ª e ultima tappa, sulla penultima salita, e sul traguardo di Notre Dame de la Garde, il punto più alto di Marsiglia, mantiene 2" di vantaggio su Rohan Dennis, vincitore della classifica finale della corsa proprio davanti a Cattaneo.[4] Nel resto della stagione si mette in luce conquistando il secondo posto nella generale della Okolo Slovenska e il quarto al Tour de l'Ain.

Nel 2018 ottiene un piazzamento di prestigio al Giro d'Italia nella 18ª frazione, con arrivo in salita a Prato Nevoso, dove giunge terzo al traguardo, alle spalle di Maximilian Schachmann e Rubén Plaza. Si mette in luce nel finale di stagione, ottenendo un sesto posto al Giro della Toscana e un quarto alla Milano-Torino.

Nel 2019 ottiene riusltati di prestigio nelle corse di rifinitura in vista del Giro: dopo aver preso parte alla Settimana Internazionale di Coppi e Bartali e al Giro di Sicilia, è al via del Tour of the Alps, dove ottiene 4 top-10 in 5 frazioni e il quarto posto nella classifica generale. 2 giorni dopo vince per distacco il Giro dell'Appennino, precendo il compagno di squadra Fausto Masnada. Alla corsa rosa riesce ad entrare più volte nella fuga di giornata, ottenendo 4 top-10 (1 nella cronomentro conclusiva di Verona); il risultato migliore è quello della 16ª frazione, la Ivrea > Como, dove al termine di una lunghissima fuga a 2 (con Dario Cataldo), di oltre 200 km, sfiora la vittoria di tappa, venendo battuto in volata da Cataldo.

Cattaneo e Cataldo, nei pressi di Momo, durante la 15ª tappa del Giro d'Italia 2019

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Memorial Padre Tarcisio Boccaccio
Memorial Mario Marchina (cronometro)
Como-Ghisallo Trofeo Bellotti
Trofeo Emilio Paganessi
Gran Premio di Pian Camuno
Trofeo CBL Forniture Industriali
Coppa Bonomi
Gran Premio Sportivi di Poggiana
4ª tappa Giro Ciclistico Pesche Nettarine di Romagna
Classifica generale Giro Ciclistico Pesche Nettarine di Romagna
Classifica generale Giro Ciclistico d'Italia
Gran Premio Sportivi di Poggiana
Gran Premio Capodarco
Ruota d'Oro
  • 2017 (Androni Giocattoli-Sidermec, una vittoria)
3ª Tappa Tour La Provence (Aix-en-Provence > Marsiglia)
  • 2019 (Androni Giocattoli-Sidermec, una vittoria)
Giro dell'Appennino

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2013: ritirato (7ª tappa)
2014: 64º
2018: 33º
2019: 28º
2015: ritirato (13ª tappa)
2016: 102º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2016: 146º
2017: 48º
2019: 101º
2013: ritirato
2014: 99º
2016: 47º
2017: ritirato
2018: 19º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Città del Capo 2008 - In linea Juniores: 2º
Limburgo 2012 - Cronometro Under-23: 49º
Limburgo 2012 - In linea Under-23: 106º

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b LAMPRE. Gli stagisti sono Cattaneo, Wackermann e Viola, in www.tuttobiciweb.it, 1º agosto 2012. URL consultato il 22 agosto 2012.
  2. ^ MERCATO. La Lampre Isd punta sul talento di Mattia Cattaneo, in www.tuttobiciweb.it, 22 settembre 2011. URL consultato il 22 agosto 2012.
  3. ^ DILETTANTI. Frattura al radio per Mattia Cattaneo, in www.tuttobiciweb.it, 25 maggio 2012. URL consultato il 22 agosto 2012.
  4. ^ http://www.gazzetta.it/Ciclismo/23-02-2017/ciclismo-tour-de-provence-cattaneo-stacca-tutti-fa-tremare-leader-dennis-180952022974.shtml.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]