UAE Team Emirates

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lampre-ISD)
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
UAE Team Emirates
Ciclismo
Ciclisti in maglia UAE Emirates alla Strade Bianche 2022
Informazioni
Codice UCIUAD
NazioneBandiera degli Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
Debutto2005
SpecialitàStrada
StatusUCI WorldTeam
BicicletteColnago
Sito ufficialeUAE Team Emirates
Staff tecnico
Gen. managerJosé Antonio Fernández
Dir. sportiviJosé Antonio Fernández
Fabio Baldato
Tomás Gil
Fabrizio Guidi
Andrej Hauptman
Marco Marcato
Marco Marzano
Manuele Mori
Simone Pedrazzini
Roberto San Emeterio
José Teixeira
Bruno Vicino
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa

La UAE Team Emirates, nota in passato come Lampre, è una squadra maschile emiratina di ciclismo su strada con licenza di UCI WorldTeam.

Nata nel 2005 dalla fusione tra le squadre Saeco e Lampre, fu attiva con licenza italiana fino al 2017, quando allo sponsor Lampre subentrò un pool di imprese di Abu Dhabi affiancato dal telaista Colnago. Con la maglia della squadra Lampre, Michele Scarponi ha vinto il Giro d'Italia 2011, mentre con sponsor UAE Tadej Pogačar ha conquistato i Tour de France 2020 e 2021, la Parigi-Nizza 2023 e svariate corse in linea, tra cui la Strade Bianche 2022 e 2024, tre Giri di Lombardia (2021, 2022, 2023), due Liegi-Bastogne-Liegi (nel 2021 e nel 2024) e un'Amstel Gold Race (nel 2023).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ciclisti nel 2011 sponsorizzati Lampre.
La squadra alla Vuelta a España 2019.

La squadra viene creata nel 2005, in concomitanza con la nascita dell'UCI ProTour, grazie alla fusione tra le due formazioni professionistiche italiane Saeco e Lampre, assumendo la denominazione Lampre-Caffita; dalla vecchia Lampre vengono mantenuti i colori sociali, blu e fucsia. Nel 2006 e nel 2007 secondo sponsor è Fondital, mentre nel 2008 Lampre è sponsor unico. Il secondo sponsor nel 2009 è N.G.C., mentre nella stagione 2010 è la Farnese Vini; nelle stagioni 2011 e 2012 il secondo sponsor è ISD mentre dal 2013 al 2016 è il telaista Merida.

Nelle dodici stagioni di attività come Lampre, i principali successi arrivano con Alessandro Ballan, Damiano Cunego, Michele Scarponi e Alessandro Petacchi. Ballan e Cunego si mettono in evidenza nelle classiche nel biennio 2007-2008, vincendo rispettivamente un Giro delle Fiandre e due Giri di Lombardia, mentre Scarponi ottiene la vittoria del Giro d'Italia 2011 dopo la squalifica di Alberto Contador; Petacchi si aggiudica infine la maglia verde della classifica a punti al Tour de France 2010.

Al termine del 2016 Lampre, dopo oltre 20 anni, dà l'addio alla sponsorizzazione e alla storica livrea blu-fucsia. Il gruppo sportivo non chiude, viene invece subito ricostituito intorno a Giuseppe Saronni, general manager storico del team Lampre, grazie ai finanziamenti di imprese dell'emirato di Abu Dhabi (rappresentate da Matar Suhail Al Yabhouni Al Dhaheri, nuovo presidente) e del marchio di telai lombardo Colnago. La nuova squadra assume la denominazione UAE Abu Dhabi, poi UAE Team Emirates, dal nome dello sponsor principale Emirates, ricevendo una delle diciotto licenze UCI World Tour per la stagione 2017.[1]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Annuario[modifica | modifica wikitesto]

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
2005 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-Caffita PT Cannondale Manager: Giuseppe Saronni (fino al 4 agosto), Claudio Corti (dal 12 giugno)
Dir. sportivi: Fabrizio Bontempi, Guido Bontempi, Giuseppe Martinelli, Maurizio Piovani, Bruno Vicino
2006 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-Fondital PT Wilier Triestina Manager: Giuseppe Saronni
Dir. sportivi: Fabrizio Bontempi, Guido Bontempi, Giuseppe Martinelli, Maurizio Piovani, Bruno Vicino
2007 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-Fondital PT Wilier Triestina Manager: Giuseppe Saronni
Dir. sportivi: Fabrizio Bontempi, Guido Bontempi, Giuseppe Martinelli, Maurizio Piovani, Bruno Vicino
2008 LAM Bandiera dell'Italia Lampre PT Wilier Triestina Manager: Giuseppe Saronni
Dir. sportivi: Fabrizio Bontempi, Guido Bontempi, Maurizio Piovani, Bruno Vicino
2009 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-N.G.C. PT Wilier Triestina Manager: Giuseppe Saronni
Dir. sportivi: Fabio Baldato, Fabrizio Bontempi, Brent Copeland, Maurizio Piovani, Bruno Vicino
2010 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-Farnese Vini PT Wilier Triestina Manager: Giuseppe Saronni
Dir. sportivi: Fabrizio Bontempi, Maurizio Piovani, Valerio Tebaldi, Bruno Vicino
2011 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-ISD WT Wilier Triestina Manager: Giuseppe Saronni
Dir. sportivi: Bogdan Bondariev, Fabrizio Bontempi, Roberto Damiani, Sandro Lerici, Orlando Maini, Maurizio Piovani, Valerio Tebaldi, Bruno Vicino
2012 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-ISD WT Wilier Triestina Manager: Giuseppe Saronni
Dir. sportivi: Bogdan Bondariev, Fabrizio Bontempi, Roberto Damiani, Sandro Lerici, Orlando Maini, Maurizio Piovani, Bruno Vicino
2013 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-Merida WT Merida Manager: Giuseppe Saronni
Dir. sportivi: Orlando Maini, Fabrizio Bontempi, José Antonio Fernández, Sandro Lerici, Maurizio Piovani, Bruno Vicino
2014 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-Merida WT Merida Manager: Brent Copeland
Dir. sportivi: Orlando Maini, José Antonio Fernández, Marco Marzano, Simone Pedrazzini, Daniele Righi, Bruno Vicino
2015 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-Merida WT Merida Manager: Brent Copeland
Dir. sportivi: Orlando Maini, Marco Marzano, Philippe Mauduit, Simone Pedrazzini, Daniele Righi, Mario Scirea, Bruno Vicino
2016 LAM Bandiera dell'Italia Lampre-Merida WT Merida Manager: Carlo Saronni
Dir. sportivi: Philippe Mauduit, Orlando Maini, Marco Marzano, Simone Pedrazzini, Daniele Righi, Mario Scirea, Bruno Vicino
2017 UAD Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Abu Dhabi (fino al 20 febbraio)
Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates (dal 21 febbraio)
WT Colnago Manager: Carlo Saronni
Dir. sportivi: Mario Scirea, Orlando Maini, Marco Marzano, Simone Pedrazzini, Daniele Righi, Bruno Vicino
2018 UAD Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates WT Colnago Manager: José Antonio Fernández
Dir. sportivi: José Antonio Fernández, Marco Marzano, Philippe Mauduit, Simone Pedrazzini, Daniele Righi, Mario Scirea, Paolo Tiralongo, Bruno Vicino
2019 UAD Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates WT Colnago Manager: José Antonio Fernández
Dir. sportivi: Neil Stephens, Rubens Bertogliati, Aurelio Corral, José Antonio Fernández, Andrej Hauptman, Marco Marzano, Simone Pedrazzini, Allan Peiper, Bruno Vicino
2020[2] UAD Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates WT Colnago Manager: José Antonio Fernández
Dir. sportivi: Neil Stephens, Rubens Bertogliati, Aurelio Corral, José Antonio Fernández, Andrej Hauptman, Marco Marzano, Manuele Mori, Simone Pedrazzini, Allan Peiper, Bruno Vicino, John Wakefield
2021[3] UAD Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates WT Colnago Manager: José Antonio Fernández
Dir. sportivi: Allan Peiper, Fabio Baldato, Rubens Bertogliati, Aurelio Corral, José Antonio Fernández, Fabrizio Guidi, Andrej Hauptman, Marco Marzano, Manuele Mori, Simone Pedrazzini, Bruno Vicino, John Wakefield
2022[4] UAD Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates WT Colnago Manager: José Antonio Fernández
Dir. sportivi: José Antonio Fernández, Fabio Baldato, Rubens Bertogliati, Fabrizio Guidi, Andrej Hauptman, Marco Marcato, Marco Marzano, Manuele Mori, Simone Pedrazzini, Bruno Vicino, Aart Vierhouten, John Wakefield
2023[5] UAD Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates WT Colnago Manager: José Antonio Fernández
Dir. sportivi: José Antonio Fernández, Fabio Baldato, Tomás Gil, Fabrizio Guidi, Andrej Hauptman, Marco Marcato, Marco Marzano, Manuele Mori, Simone Pedrazzini, Roberto San Emeterio, José Teixeira, Bruno Vicino
2024[6] UAD Bandiera degli Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates WT Colnago Manager: José Antonio Fernández
Dir. sportivi: José Antonio Fernández, Fabio Baldato, Tomás Gil, Fabrizio Guidi, Andrej Hauptman, Marco Marcato, Marco Marzano, Manuele Mori, Simone Pedrazzini, Roberto San Emeterio, José Teixeira, Bruno Vicino

Classifiche UCI[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 17 ottobre 2023.

Anno Classifica Pos. Migliore cl. individuale
2005 ProTour 16º Bandiera dell'Italia Gilberto Simoni (12º)
2006 ProTour Bandiera dell'Italia Alessandro Ballan (6º)
2007 ProTour 10º Bandiera dell'Italia Damiano Cunego (8º)
2008 ProTour 17º Bandiera dell'Italia Damiano Cunego (2º)
2009 World Cal. 13º Bandiera dell'Italia Damiano Cunego (12º)
2010 World Cal. 14º Bandiera dell'Italia Alessandro Petacchi (24º)
2011 World Tour Bandiera dell'Italia Michele Scarponi (4º)
2012 World Tour 14º Bandiera dell'Italia Damiano Cunego (21º)
2013 World Tour 14º Bandiera dell'Italia Michele Scarponi (16º)
2014 World Tour 14º Bandiera del Portogallo Rui Costa (4º)
2015 World Tour 12º Bandiera del Portogallo Rui Costa (9º)
2016 World Tour 15º Bandiera del Portogallo Rui Costa (19º)
2017 World Tour 12º Bandiera dell'Italia Diego Ulissi (16º)
2018 World Tour 12º Bandiera della Norvegia Alexander Kristoff (27º)
2019 World Tour Bandiera della Norvegia Alexander Kristoff (8º)
2020 World Tour Bandiera della Slovenia Tadej Pogačar (2º)
2021 World Tour Bandiera della Slovenia Tadej Pogačar ()
2022 World Tour Bandiera della Slovenia Tadej Pogačar ()
2023 World Tour Bandiera della Slovenia Tadej Pogačar ()

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 17 settembre 2023.

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni: 19 (2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019, 2020, 2021, 2022, 2023)
Vittorie di tappa: 20
2007: 2 (2 Daniele Bennati)
2010: 2 (2 Alessandro Petacchi)
2015: 1 (Rubén Plaza)
2018: 2 (Daniel Martin, Alexander Kristoff)
2020: 4 (3 Tadej Pogačar, Alexander Kristoff)
2021: 3 (3 Tadej Pogačar)
2022: 3 (3 Tadej Pogačar)
2023: 3 (2 Tadej Pogačar, Adam Yates)
Vittorie finali: 2
2020 (Tadej Pogačar)
2021 (Tadej Pogačar)
Altre classifiche: 9
2006: Giovani (Damiano Cunego)
2010: Punti (Alessandro Petacchi)
2018: Combattività (Daniel Martin)
2020: Scalatori (Tadej Pogačar), Giovani (Tadej Pogačar)
2021: Scalatori (Tadej Pogačar), Giovani (Tadej Pogačar)
2022: Giovani (Tadej Pogačar)
2023: Giovani (Tadej Pogačar)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2007 (Alessandro Ballan); 2023 (Tadej Pogacar)
2007, 2008 (Damiano Cunego); 2021, 2022, 2023 (Tadej Pogačar)
2021, 2024 (Tadej Pogačar)

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Strada
Cronometro: 2023 (Jay Vine)
In linea: 2005 (Gerrit Glomser)
In linea: 2017, 2018, 2019, 2021 (Yousif Mirza)
Cronometro: 2017, 2018, 2019 (Yousif Mirza)
Cronometro: 2015 (Tsgabu Grmay)
Cronometro: 2006 (Marzio Bruseghin); 2011 (Adriano Malori)
In linea: 2018 (Vegard Stake Laengen); 2020 (Sven Erik Bystrøm)
In linea: 2014 (Nélson Oliveira); 2015 (Rui Costa)
Cronometro: 2014, 2015 (Nélson Oliveira)
In linea: 2007 (Tadej Valjavec); 2011 (Grega Bole); 2015 (Luka Pibernik); 2023 (Tadej Pogačar)
Cronometro: 2017 (Jan Polanc); 2019, 2020, 2023 (Tadej Pogačar)
In linea: 2011 (Oleksandr Kvačuk)
Cronometro: 2011 (Oleksandr Kvačuk)
Cross
Elite: 2005, 2006 (Enrico Franzoi)

Organico 2024[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 1º gennaio 2024.[6]

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Naz. Ruolo Sportivo
Bandiera della Spagna GMDS José Antonio Fernández
Bandiera dell'Italia DS Fabio Baldato
Bandiera del Venezuela DS Tomás Gil
Bandiera dell'Italia DS Fabrizio Guidi
Bandiera della Slovenia DS Andrej Hauptman
Bandiera dell'Italia DS Marco Marcato
Bandiera dell'Italia DS Marco Marzano
Bandiera dell'Italia DS Manuele Mori
Bandiera della Svizzera DS Simone Pedrazzini
Bandiera della Spagna DS Roberto San Emeterio
Bandiera della Spagna DS José Teixeira
Bandiera dell'Italia DS Bruno Vicino

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Naz. Sportivo Anno
Bandiera del Portogallo João Almeida 1998
Bandiera della Spagna Igor Arrieta 2002
Bandiera della Spagna Juan Ayuso 2002
Bandiera dell'Italia Filippo Baroncini 2000
Bandiera dei Paesi Bassi Sjoerd Bax 1996
Bandiera della Danimarca Mikkel Bjerg 1998
Bandiera della Svizzera Jan Christen 2004
Bandiera dell'Italia Alessandro Covi 1998
Bandiera del Messico Isaac Del Toro 2003
Bandiera della Nuova Zelanda Finn Fisher-Black 2001
Bandiera della Slovenia Gal Glivar 2002
Bandiera dell'Austria Felix Großschartner 1993
Bandiera della Svizzera Marc Hirschi 1998
Bandiera della Colombia Álvaro Hodeg 1996
Bandiera della Norvegia Vegard Stake Laengen 1989
Bandiera della Polonia Rafał Majka 1989
Bandiera degli Stati Uniti Brandon McNulty 1998
Bandiera della Colombia Juan Sebastián Molano 1994
Bandiera del Portogallo António Morgado 2004
Bandiera della Slovenia Domen Novak 1995
Bandiera del Portogallo Ivo Oliveira 1996
Bandiera del Portogallo Rui Oliveira 1996
Bandiera della Germania Nils Politt 1994
Bandiera della Slovenia Tadej Pogačar 1998
Bandiera della Francia Pavel Sivakov 1997
Bandiera della Spagna Marc Soler 1993
Bandiera dell'Italia Diego Ulissi 1989
Bandiera dell'Australia Jay Vine 1995
Bandiera della Nuova Zelanda Michael Vink 1991
Bandiera del Belgio Tim Wellens 1991
Bandiera della Gran Bretagna Adam Yates 1992

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il gruppo Saronni-Abu Dhabi riceve la licenza WorldTour, su Gazzetta.it, 20 dicembre 2016. URL consultato il 15 gennaio 2017.
  2. ^ UAE TEAM EMIRATES, su uci.org. URL consultato il 17 giugno 2023.
  3. ^ UAE TEAM EMIRATES, su uci.org. URL consultato il 17 giugno 2023.
  4. ^ UAE TEAM EMIRATES, su uci.org. URL consultato il 17 giugno 2023.
  5. ^ UAE TEAM EMIRATES, su uci.org. URL consultato il 17 giugno 2023.
  6. ^ a b UAE TEAM EMIRATES, su uci.org. URL consultato il 5 gennaio 2024.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo