Markus Zberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Markus Zberg
Nazionalità Svizzera Svizzera
Altezza 179 cm
Peso 69 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 14 agosto 2009
Carriera
Squadre di club
1996 Carrera Jeans
1997 Mercatone Uno
1998 Post Swiss Team
1999-2002 Rabobank
2003-2008 Gerolsteiner
2009 BMC
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Verona 1999 In linea
 

Markus Zberg (Altdorf, 27 giugno 1974) è un ex ciclista su strada svizzero, professionista dal 1996 al 2009 e medaglia d'argento in linea ai campionati del mondo su strada del 1999.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fratello minore di Luzia e Beat Zberg, entrambi ciclisti,[1] diventò professionista nel 1996. Passista veloce, dotato anche di una certa abilità di finisseur,[1] colse in carriera 15 vittorie ed indossò la maglia amarillo di leader della Vuelta a España per due giorni durante l'edizione 1998 della corsa iberica.

Oltre ad essersi piazzato fra i primissimi in varie classiche, giunse a sorpresa secondo nella prova in linea Elite dei campionati del mondo del 1999 a Verona, preceduto dal solo Óscar Freire.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996 (Carrera Jeans, una vittoria)
6ª tappa Grand Prix Tell
  • 1997 (Mercatone Uno, una vittoria)
7ª tappa Giro di Polonia (Nowy Targ > Wieliczka)
  • 1998 (Post Swiss, sei vittorie)
Stausee Rundfahrt
6ª tappa Settimana Ciclistica Lombarda
Berner Rundfahrt
2ª tappa Tour de Suisse (Aigle > Ulrichen)
1ª tappa Vuelta a España (Cordova > Cordova)
22ª tappa Vuelta a España (Madrid > Madrid)
  • 1999 (Rabobank, due vittorie)
4ª tappa Österreich-Rundfahrt
Milano-Torino
  • 2000 (Rabobank, una vittoria)
Campionati svizzeri, Prova in linea
  • 2001 (Rabobank, due vittorie)
3ª tappa Tirreno-Adriatico (Benevento > Santuario di Castelpetroso)
Rund um den Finanzplatz Eschborn-Frankfurt
  • 2006 (Gerolsteiner, una vittoria)
7ª tappa Parigi-Nizza (Nizza > Nizza)
  • 2008 (Gerolsteiner, una vittoria)
Campionati svizzeri, Prova in linea

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2000: 68º
2003: 92º
1998: 57º
1999: 30º
2001: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1997: 79º
1999: 13º
2000: 14º
2001: 8º
2002: 3º
2003: 13º
2004: 18º
2005: 108º
2006: 17º
1996: 89º
1999: 6º
2000: 10º
2001: 22º
2002: 25º
2003: ritirato
2004: ritirato
2005: 32º
2006: 29º
1999: 7º
2000: 14º
2001: 9º
2002: 54º
2003: 57º
2004: 21º
2005: ritirato
2006: ritirato
2007: ritirato
1997: 36º
1998: 8º
1999: 6º
2003: 24º
2005: 70º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Leonardo Coen, Il trionfo del signor Nessuno, in ricerca.repubblica.it, 11 ottobre 1999. URL consultato il 24 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]