Linea JFK Express

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NYCS-bull-trans-JFK.svgJFK Express
Servizio di trasporto pubblico
TipoMetropolitana
StatiStati Uniti Stati Uniti
CittàNew York
InizioQueensbridge
FineHoward Beach-JFK
Apertura1978
Chiusura1990
Linee impiegate63rd Street
Eighth Avenue
Fulton Street
Rockaway
Sixth Avenue
 
GestoreMTA
Mezzi utilizzatiR44 · R46
 
N. stazioni e fermate12
Linea JFK Express metropolitana di New York.png
Trasporto pubblico

La linea JFK Express, pubblicizzata come The Train to The Plane, era una linea espressa della metropolitana di New York, che aveva il compito di collegare Midtown Manhattan, con capolinea presso la stazione di 21st Street-Queensbridge, all'aeroporto Internazionale John F. Kennedy, con capolinea presso Howard Beach-JFK Airport. Era indicata con il colore turchese e aveva come simbolo un aereo stilizzato.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La linea JFK Express venne attivata il 23 settembre 1978 e pubblicizzata dalla MTA attraverso uno spot televisivo della durata di 30 secondi.[1] All'epoca la linea era attiva tra le 5:00 e l'1:00 del giorno successivo, iniziava presso 57th Street e svolgeva un servizio espresso sulla linea IND Sixth Avenue sino a West Fourth Street-Washington Square, dove deviava sulla linea IND Eighth Avenue svolgendo anche qui un servizio espresso fino a Jay Street-Borough Hall. La linea percorreva infine le linee IND Fulton Street e IND Rockaway senza mai fermarsi fino al capolinea di Howard Beach-JFK Airport.[2]

A volte, i passeggeri regolari vennero ammessi sui treni della linea senza la tariffa maggioritaria a causa dell'interruzione di altre linee, come per esempio quando nel 1988 il ponte di Williamsburg fu chiuso dopo che un pittore trovò un buco in una trave. Altre volte, i passeggeri regolari pagavano la tariffa maggioritaria per utilizzare la linea JFK Express per raggiungere l'impianto per corse di cavalli Aqueduct Racetrack.[3]

Il 29 ottobre 1989, con l'apertura della linea IND 63rd Street, la linea fu prolungata da 57th Street a 21st Street-Queensbridge.[4] Tuttavia questa estensione ebbe vita breve, poiché il 15 aprile 1990 la linea JFK Express fu eliminata. La linea, infatti, si rivelò poco remunerativa a causa del basso numero di passeggeri, dovuto principalmente al fatto che la linea non serviva direttamente i terminal aeroportuali ma era necessario invece un servizio bus aggiuntivo.[5]

Dopo la chiusura della linea JFK Express, la linea A continuò a servire la stazione di Howard Beach-JFK Airport,[5] mentre il servizio di bus navetta rimase attivo fino al 17 dicembre 2003, quando fu rimpiazzato dall'AirTrain JFK, un people mover gestito dalla Port Authority of New York and New Jersey. L'AirTran JFK si collega anche alla stazione Jamaica della Long Island Rail Road e alla stazione della metropolitana di Sutphin Boulevard-Archer Avenue-JFK Airport, servita dalle linee E, J e Z.[6]

Il servizio[modifica | modifica wikitesto]

La linea JFK Express era attiva dalle 5:00 all'1:00 del giorno successivo con una frequenza di 20 minuti, fermando in totale in 12 stazioni, la maggior parte a Midtown Manhattan. I passeggeri che la utilizzavano pagavano un supplemento rispetto al biglietto normale. Inoltre, i biglietti venivano controllati dai controllori direttamente sul treno e dovevano essere acquistati prima dell'imbarco. Nei treni erano presenti anche agenti di polizia per garantire protezione ai viaggiatori.[5]

Le stazioni servite[modifica | modifica wikitesto]

Stazione Wheelchair symbol.svg Interscambi[7] Note
Queens
21st Street-Queensbridge Wheelchair symbol.svg B · Q Capolinea dal 1989 al 1990
Manhattan
Roosevelt Island Wheelchair symbol.svg B · Q · Roosevelt Island Tramway
Lexington Avenue-63rd Street Wheelchair symbol.svg B · Q
57th Street B · Q Capolinea dal 1978 al 1989
47th-50th Streets-Rockefeller Center Wheelchair symbol.svg B · D · F · Q
42nd Street-Bryant Park 7 · B · D · F · Q
34th Street-Herald Square Wheelchair symbol.svg B · D · F · N · Q · R · PATH
West Fourth Street-Washington Square Wheelchair symbol.svg A · B · C · D · E · F · Q · PATH
Chambers Street 2 · 3 · A · C · PATH
Broadway-Nassau Street Wheelchair symbol.svg 2 · 3 · 4 · 5 · A · C · J · M · Z
Brooklyn
Jay Street-Borough Hall Wheelchair symbol.svg A · C · F
Queens
Howard Beach-JFK Airport Wheelchair symbol.svg A · C · H Bus navetta per l'aeroporto[5]

Il materiale rotabile[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sua attività, la linea JFK Express ha utilizzato principalmente come materiale rotabile gli R46, realizzati negli anni 1970 dalla Pullman Company.[8] Tuttavia, nel periodo antecedente alla sua chiusura, la linea ha usato anche degli R44, poiché gli R46 iniziarono la loro revisione di mezz'età.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David E. Pitt, Transit Agency Wants to End Airport Express, in The New York Times, 22 ottobre 1989. URL consultato il 12 aprile 2016.
  2. ^ (EN) Line by line history, su erictb.info. URL consultato il 12 aprile 2016.
  3. ^ (EN) Mark S. Feinman, The New York Transit Authority in the 1980s, su nycsubway.org. URL consultato il 12 aprile 2016.
  4. ^ (EN) Donatella Lorch, The 'Subway to Nowhere' Now Goes Somewhere, in The New York Times, 29 ottobre 1989. URL consultato il 12 aprile 2016.
  5. ^ a b c d (EN) Seth Faison, Trains and Buses, Then Airplanes, in The New York Times, 20 aprile 1993. URL consultato il 12 aprile 2016.
  6. ^ (EN) AirTrain JFK to begin passenger service on December 17, su panynj.gov, 8 dicembre 2003. URL consultato il 12 aprile 2016.
  7. ^ (EN) New York City Subway Map 1989, su flickr.com. URL consultato il 12 aprile 2016.
  8. ^ (EN) R46 (Pullman-Standard, 1974-1975), su nycsubway.org. URL consultato il 12 aprile 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]