Linea W

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NYCS-bull-trans-W.svgBroadway Local
Servizio di trasporto pubblico
W train Union Square (1).jpg
Un R160 presso Union Square
TipoMetropolitana
StatiStati Uniti Stati Uniti
CittàNew York
InizioDitmars Boulevard
FineWhitehall Street
Apertura2001
Chiusura2010
Riapertura2016
Linee impiegateBroadway e Astoria
 
GestoreMTA
Mezzi utilizzatiR68 · R160
 
N. stazioni e fermate23
Lunghezza15.8 km
Tempo di percorrenza40 min
Linea W metropolitana di New York.png
Trasporto pubblico

La linea W Broadway Local è una linea della metropolitana di New York, che collega la città da nord-est, con capolinea presso la stazione di Astoria-Ditmars Boulevard, a sud-ovest, con capolinea presso South Ferry-Whitehall Street. È indicata con il colore giallo girasole poiché la trunk line utilizzata a Manhattan è la linea BMT Broadway.[1]

La linea fu soppressa a causa di problemi di bilancio nel giugno 2010,[2] salvo venire poi riattivata nel novembre 2016, in sostituzione della linea Q, che è stata deviata a partire dal 1º gennaio 2017 sulla nuova linea IND Second Avenue.[3]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

2001-2010[modifica | modifica wikitesto]

La linea W fu attivata il 22 luglio 2001, quando i binari in direzione nord del ponte di Manhattan vennero chiusi per lavori, in sostituzione della linea B. Quest'ultima linea infatti attraversava Manhattan e Brooklyn, con capolinea presso Coney Island-Stillwell Avenue, utilizzando il ponte di Manhattan e, quando iniziarono i lavori sul ponte, venne divisa in due tronconi, quello nord continuò ad essere idnetificato come linea B, quello sud diventò la linea W.[4]

La linea W iniziava presso Coney Island, svolgeva un servizio locale sulla linea BMT West End, uno espresso sulla linea BMT Fourth Avenue, precorreva i due binari sud del ponte di Manhattan, si immetteva nella linea BMT Broadway, dove il servizio era espresso fino a 49th Street, e poi percorreva la linea BMT Astoria con una servizio espresso durante le ore di punta.[5] Di sera, il capolinea nord era 57th Street-Seventh Avenue; quello sud era invece 36th Street di notte, e Atlantic Avenue-Pacific Street durante i feriali.[6]

Dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, la linea N venne momentaneamente sospesa, permettendo alla linea W di svolgere un servizio locale e continuo tra Ditmars Boulevard e Coney Island, fatta eccezione per la tratta a nord di 36th Street, a Brooklyn, dove il servizio era espresso. Durante la notte, la linea era suddivisa in due tronconi, uno a Manhattan da Astoria-Ditmars Boulevard a 34th Street, e uno a Brooklyn tra 36th Street e Coney Island. Il 28 ottobre 2001, le linee N e W ripresero i loro percorsi originari.[7] Il 15 gennaio 2002, il servizio espresso ad Astoria, oramai impopolare tra i residenti, fu sospeso e il capolinea della linea venne definitivamente spostato da 57th Street a Ditmars Boulevard. Sempre nel 2002, l'8 settembre, a seguito della chiusura della stazione di Coney Island-Stillwell Avenue per lavori, la linea W iniziò a svolgere nuovamente un servizio continuo tra Astoria e Coney Island.[8]

In seguito, il 22 febbraio 2004, quando furono riaperti i quattro binari sul ponte di Manhattan, la linea W assunse il suo percorso definito, tra Ditmars Boulevard e South Ferry-Whitehall Street; il servizio era locale e la linea era attiva tra le 7:00 e le 21:30. Il servizio a Brooklyn era, invece, assicurato dalla linea D.[7] Il 27 luglio 2008, l'orario di chiusura venne prolungato fino alle 23:00;[9] tuttavia il 24 marzo 2010, la MTA comunicò la volontà di eliminare la linea W a causa di problemi di bilancio,[2] e il 25 giugno alle 22:50 l'ultimo treno della linea lasciò Whitehall Street in direzione Astoria. La linea W fu rimpiazzata dalle linee N e Q.[7]

2015-presente[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2015, la MTA annunciò che stava prendendo in considerazione di riattivare la linea W per mantenere lo stesso livello di servizio sulla linea BMT Astoria, una volta che la linea Q sarebbe stata reindirizzata sulla nuova linea IND Second Avenue.[10] Il 19 febbraio 2016, la MTA ha dichiarato che la linea sarebbe stata riattivata a novembre dello stesso anno, effettuando lo stesso tipo di servizio che svolgeva al momento della chiusura.[2] La linea è stata quindi riattivata il 7 novembre 2016.[3]

Il servizio[modifica | modifica wikitesto]

La linea W Broadway Local è attiva solo nei gironi feriali dalle 6:30 alle 23:00 e ha un tempo di percorrenza di circa 40 minuti, fermando in tutte le 7 stazioni della linea BMT Astoria e in tutte le 16 della linea BMT Broadway. Nei fine settimana e di notte il servizio è assicurato dalle linee N e Q.[11]

Possiede interscambi con 21 delle altre 24 linee della metropolitana di New York, con le quattro linee della Port Authority Trans-Hudson, con numerose linee automobilistiche gestite da MTA Bus, NJT Bus e NYCT Bus, con il Roosevelt Island Tramway e con il traghetto Staten Island Ferry.[11]

Le stazioni servite[modifica | modifica wikitesto]

Stazione Wheelchair symbol.svg Interscambi con la metropolitana Altri Interscambi
Queens
Astoria-Ditmars Boulevard N MTA Bus
Astoria Boulevard N MTA Bus · NYCT Bus
30th Avenue N MTA Bus
Broadway N MTA Bus
36th Avenue N MTA Bus
39th Avenue N MTA Bus
Queensboro Plaza 7 · N MTA Bus · NYCT Bus
Manhattan
Lexington Avenue/59th Street 4 · 5 · 6 · N · R MTA Bus · NYCT Bus
Fifth Avenue-59th Street N · R NYCT Bus
57th Street-Seventh Avenue N · Q · R NYCT Bus
49th Street Wheelchair symbol.svg N · R NYCT Bus
Times Square-42nd Street Wheelchair symbol.svg 1 · 2 · 3 · 7 · A · C · E · N · Q · R · 42nd Street Shuttle MTA Bus · NJT Bus · NYCT Bus
34th Street-Herald Square Wheelchair symbol.svg B · D · F · M · N · Q · R PATH · MTA Bus · NYCT Bus
28th Street R
23rd Street R MTA Bus · NYCT Bus
14th Street-Union Square Wheelchair symbol.svg 4 · 5 · 6 · L · N · Q · R NYCT Bus
Eighth Street-New York University R NYCT Bus
Prince Street R NYCT Bus
Canal Street 4 · 6 · J · N · Q · R · Z NYCT Bus
City Hall R NYCT Bus
Cortlandt Street Wheelchair symbol.svg R PATH · MTA Bus · NYCT Bus
Rector Street R MTA Bus · NYCT Bus
South Ferry-Whitehall Street 1 · R Staten Island Ferry · NYCT Bus

Il materiale rotabile[modifica | modifica wikitesto]

Al momento della chiusura nel 2010, sulla linea W veniva usato un solo tipo di materiale rotabile, gli R160, prodotti dalla Alstom e dalla Kawasaki Heavy Industries.[12] Dal 2016, la linea W utilizza sempre degli R160 e in aggiunta, durante le ore di punta, degli R68. Il deposito assegnato alla linea è quello di Coney Island.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Michael M. Grynbaum, Take the Tomato 2 Stops to the Sunflower, in The New York Times, 10 maggio 2010. URL consultato il 27 marzo 2016.
  2. ^ a b c (EN) MTA Advances Work On Second Avenue Subway Service, su mta.info, 19 febbraio 2016. URL consultato il 26 febbraio 2016.
  3. ^ a b (EN) General distribution Sub-Division B Train Operator/Conductor road & non-road work programs (PDF), su wordpress.com. URL consultato il 6 settembre 2016.
  4. ^ (EN) New Subway Routes Take Effect Today, in The New York Times, 22 luglio 2001. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  5. ^ (EN) NYC Transit Subway Schedules, su mta.us. URL consultato il 27 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2001).
  6. ^ (EN) Brochure & Service Changes Index, su thejoekorner.com. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  7. ^ a b c (EN) Line by line history, su erictb.info. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  8. ^ (EN) W line, su mta.info. URL consultato il 27 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2002).
  9. ^ (EN) W Train Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 27 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2010).
  10. ^ (EN) Marc Beja, MTA considers bringing back W train from Astoria to lower Manhattan, su amny.com, 12 luglio 2015. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  11. ^ a b (EN) W Subway Timetable (PDF), su mta.info, 6 novembre 2016. URL consultato il 6 novembre 2016.
  12. ^ (EN) New Technology Trains - B Division, su nycsubway.org. URL consultato il 27 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]