Giuseppe Francica-Nava de Bontifè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Francica-Nava di Bondifè
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinale Francica Nava.png
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato23 luglio 1846 a Catania
Ordinato diaconodal vescovo Giovanni Battista Guttadauro di Reburdone
Ordinato presbitero22 maggio 1869 dal vescovo Giovanni Battista Guttadauro di Reburdone
Nominato vescovo9 agosto 1883 da papa Leone XIII
Consacrato vescovo21 ottobre 1883 dal vescovo Giovanni Battista Guttadauro di Reburdone
Elevato arcivescovo24 maggio 1889 da papa Leone XIII
Creato cardinale18 giugno 1899 da papa Leone XIII
Deceduto7 dicembre 1928 (82 anni) a Catania
 

Giuseppe Francica-Nava di Bondifè (Catania, 23 luglio 1846Catania, 7 dicembre 1928) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Antica scalinata, oggi via, a Caltanissetta in suo onore
Giuseppe Francica-Nava di Bontifè (1846-1928)

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Giovanni, barone di Bondifè, e di Caterina Guttadauro dei principi di Reburdone, nipote di monsignor Giovanni Battista Guttadauro di Reburdone, vescovo di Caltanissetta dal 1858, che lo ordinò presbitero a Catania nel 1869, nell'ottobre del 1883 fu consacrato vescovo titolare di Alabanda ed ausiliare di Caltanissetta.

Insieme allo zio-vescovo Guttadauro fondò nel 1881 l'Accademia Filosofico-Teologica «San Tommaso d'Aquino» di Caltanissetta.[1]

Nel 1889 fu nominato arcivescovo titolare di Eraclea di Europa e inviato come nunzio apostolico in Belgio; sei anni dopo tornò nella città natale, di cui sarebbe stato arcivescovo fino alla morte. Nel 1896 venne inviato ancora una volta come nunzio apostolico, in Spagna.

Venne nominato cardinale presbitero del titolo dei Santi Giovanni e Paolo da papa Leone XIII nel 1899. Sul finire del secolo XIX indisse e presiedette diversi e partecipati (oltre 30.000 persone) pellegrinaggi a piedi nel Santuario di Mompileri di cui lo stesso decretò l'erezione canonica «per tutta la diocesi nostra» il 1º agosto 1923.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore
— 1876
Prelato domestico di Sua Santità - nastrino per uniforme ordinaria Prelato domestico di Sua Santità
— 4 marzo 1879
Cavaliere di Gran croce dell’Ordine di Leopoldo II - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran croce dell’Ordine di Leopoldo II
— 1893
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III
— 1894

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Istituto Teologico Guttadauro, su diocesicaltanissetta.it. URL consultato il 9 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88788282 · ISNI (EN0000 0000 2563 5927 · SBN IT\ICCU\TO0V\026911 · LCCN (ENn84187923 · BNF (FRcb15079120c (data)