Antonio Faraone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Faraone
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Natoa Messina
Nominato vescovo17 aprile 1562 da papa Pio IV
Consacrato vescovodal vescovo Gian Antonio Fassano
Deceduto29 luglio 1572 a Catania
 

Antonio Faraone (Messina, ... – Catania, 29 luglio 1572) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Messina, sede dell'omonima arcidiocesi da famiglia nobile.[1]

Teologo e cappellano di re Filippo II, fu da questi presentato, nella sua qualità di re di Sicilia, come vescovo di Cefalù il 20 novembre 1561[1] e nominato da papa Pio IV il 17 aprile 1562. Ricevette l'ordinazione episcopale da Gian Antonio Fassano, vescovo ausiliare di Monreale.

Il 9 febbraio 1569 papa Pio V lo trasferì alla sede di Catania.

Morì a Catania[1] il 29 luglio 1572.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Giuseppe Misuraca (a cura di), Serie dei vescovi di Cefalù con dati cronologici e cenni biografici, Roma, Tipografia Italo-orientale «S. Nilo», 1960, p. 38.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]