Pietro Galletti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietro Galletti
vescovo della Chiesa cattolica
Vescovogalletticatania.png
BishopCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti
Nato 29 ottobre 1664 a San Cataldo
Ordinato presbitero 3 maggio 1692
Consacrato vescovo 5 settembre 1723 dal cardinale Juan Álvaro Cienfuegos Villazón
Deceduto 6 aprile 1757 (92 anni) a Catania

Pietro Galletti (San Cataldo, 29 ottobre 1664Catania, 6 aprile 1757) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque il 29 ottobre 1664 nella famiglia Galletti dei principi di Fiumesalato e marchesi di San Cataldo, figlio di Vincenzo Galletti, nipote ed omonimo del fondatore del paese di San Cataldo, e di Maria De Gregorio dei duchi di Tremisteri. Era fratello di Ignazio Galletti, pari del Regno e del principe Giuseppe.

Dopo gli studi fu ordinato sacerdote ed ebbe l'incarico di parroco beneficiale di Sant'Antonio Magno a Palermo e successivamente di inquisitore apostolico. Fu anche reggente unico del Sant'Uffizio dell'inquisizione della Sicilia.

Il 30 agosto 1723 fu nominato vescovo di Patti e il 18 novembre 1729 di Catania. Il 9 maggio del 1737 consacrò la chiesa madre del suo paese. Il 18 marzo 1738, consacrò la parrocchia San Giuseppe di Catenanuova.

Morì il 6 aprile 1757, all'età di 92 anni. Il suo corpo è custodito nella cattedrale di Catania.

Monumento sepolcrale del XVIII secolo del vescovo Pietro Galletti, presso la cattedrale di Catania

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Patti Successore BishopCoA PioM.svg
Ettore Algaria 30 agosto 1723 - 28 novembre 1729 Giacomo Bonanno, C.R.
Predecessore Vescovo di Catania Successore BishopCoA PioM.svg
Raimondo Rubí, O.Cart. 28 novembre 1729 - 6 aprile 1757 Salvatore Ventimiglia, C.O.