Sigismund von Kollonitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sigismondo de Kollonitz
cardinale di Santa Romana Chiesa
Sigismund von Kollonitz by Schmutzer.jpg
Ritratto del cardinale de Kollonitz, opera di Adam Schmutzer
COA cardinal AT Kollonich Sigismund.png
Incarichi ricoperti
Nato 28 maggio 1676, Nagy Levar
Ordinato presbitero 22 ottobre 1699
Nominato vescovo 14 ottobre 1709 da papa Clemente XI
Consacrato vescovo 7 dicembre 1709
Elevato arcivescovo 1º giugno 1722 da papa Innocenzo XIII
Creato cardinale 26 novembre 1727 da papa Benedetto XIII
Deceduto 12 aprile 1751, Vienna

Sigismund von Kollonitz, noto anche come: Kolloniz, Kollonits, Kollonitsch, Kollonich, Kollonic e Collonicz (Nagy Levar, 28 maggio 1676Vienna, 12 aprile 1751), è stato un cardinale e arcivescovo cattolico austriaco.

Fu nominato cardinale della Chiesa cattolica da papa Benedetto XIII.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era nipote del vescovo Leopold Karl von Kollonitz. Dopo aver frequentato il convitto dei Gesuiti nella nuova casa in Boemia, Sigismund von Kollonitz studiò al "Collegium Germanicum" di Sant'Apollinare a Roma, dove ottenne il dottorato in teologia. Il 22 ottobre 1699 venne nominato sacerdote e nel 1700 divenne canonico della cattedrale di Strigonio (Ungheria). Nel 1705 divenne emissario reale in Ungheria e il 14 ottobre 1709 fu nominato vescovo-conte di Vác.

Il 1º luglio 1716 divenne vescovo-conte di Vienna. Assieme all'imperatore Carlo VI ed al papa Clemente XI promosse l'elevazione della diocesi di Vienna ad arcidiocesi, conseguendo il titolo di arcivescovo. Il vescovo di Passavia, conte Raymund Ferdinand von Rabatta, tentò di evitare che questo si verificasse, ma il 6 marzo 1721 la congregazione di Roma si accordò sulla nuova arcidiocesi. Il permesso del concistoro dei cardinali giunse il 1º giugno 1722. Il 14 febbraio 1723 papa Innocenzo XIII siglò una bolla che consentì, con suprema disposizione, di erigere Vienna ad arcidiocesi.

Il 26 novembre 1727 venne nominato cardinale e 10 anni dopo ricevette il titolo di Protector Germaniae.

Attento alle esigenze della diocesi, si preoccupò anche nel 1719 di introdurre nelle cariche al proprio servizio un sacerdote convertito per i protestanti, al fine che con la propria predicazione li convincesse a redimersi. Elargì numerosi donativi in onore di Santa Barbara e di Santo Stefano e nel 1730 compì una lunga visita pastorale in tutta l'ampia diocesi viennese.

Nel 1728 elevò Josef Heinrich Braitenbuecher quale suo vicario.

Alla sua morte, avvenuta il 12 aprile 1751, egli trasferì le proprie ricchezze al barone Ladislaus von Zay in quanto Sigismund era l'ultimo della famiglia dei von Kollonitz.

Venne sepolto nella cripta dei vescovi della cattedrale di Vienna.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

  • ...
  • Cardinale Sigismund von Kollonitz

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Vác Successore BishopCoA PioM.svg
Viljem grof Leslie 14 ottobre 1709 - 1º luglio 1716 Michele Federico Althann
Predecessore Vescovo di Vienna Successore BishopCoA PioM.svg
Franz Ferdinand von Rummel 1º luglio 1716 - 1º giugno 1722 -
Predecessore Arcivescovo metropolita di Vienna Successore ArchbishopPallium PioM.svg
- 1º giugnoc1722 - 12 aprile 1751 Johann Joseph von Trautson
Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Marcellino e Pietro Successore CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Francesco Barbarigo 14 agosto 1730 - 29 agosto 1740 Vincenzo Malvezzi Bonfioli
Predecessore Cardinale presbitero di San Crisogono Successore CardinalCoA PioM.svg
Giulio Alberoni 29 agosto 1740 - 12 aprile 1751 Francesco Maria Banditi
Controllo di autorità VIAF: (EN40165717 · ISNI: (EN0000 0000 6152 6752 · GND: (DE118049844