Matteo Muscella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matteo Muscella, O.F.M.Obs.
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Cefalù (1702-1716)
 
Nato29 luglio 1652 a Santo Stefano di Mistretta
Nominato vescovo25 settembre 1702 da papa Clemente XI
Consacrato vescovo1º ottobre 1702
Deceduto22 giugno 1716 (63 anni)
 

Matteo Muscella, all'anagrafe Giuseppe Antonio (Santo Stefano di Mistretta, 29 luglio 165222 giugno 1716), è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Battezzato con il nome di Giuseppe Antonio, ha cambiato il nome in Matteo al momento di prendere i voti nell’Ordine dei frati minori; per questo è anche noto come Matteo da Santo Stefano. Nel suo ordine è stato definitore generale e ministro generale.[1]

Presentato dal re Carlo II di Spagna nella sua qualità di re di Sicilia,[1] il 27 settembre 1702 papa Clemente XI lo ha nominato vescovo di Cefalù; ha ricevuto l'ordinazione episcopale il successivo 1º ottobre.

Nel 1703 ha fondato un Monte di Pietà con sede nell'attuale via Mandralisca.

Nel 1706 ha celebrato il sinodo diocesano, l'ultimo della diocesi.[1]

È morto il 22 giugno 1816 ed è sepolto nella cattedrale di Cefalù.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Giuseppe Misuraca (a cura di), Serie dei vescovi di Cefalù con dati cronologici e cenni biografici, Roma, Tipografia Italo-orientale «S. Nilo», 1960, pp. 53-54.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]