Benedetto Lorenzelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Benedetto Lorenzelli
cardinale di Santa Romana Chiesa
Kardinal Benedetto Lorenzelli JS.jpg
Benedetto Lorenzelli in una fotografia del 1900
Template-Cardinal.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato11 maggio 1853, Badi di Castel di Casio
Ordinato presbitero1º aprile 1876
Nominato arcivescovo30 novembre 1896 da papa Leone XIII
Consacrato arcivescovo8 dicembre 1896 dal cardinale Mariano Rampolla del Tindaro
Deceduto15 settembre 1915, San Miniato
 

Benedetto Lorenzelli (Badi di Castel di Casio, 11 maggio 1853San Miniato, 15 settembre 1915) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Badi di Castel di Casio l'11 maggio 1853 e fu ordinato sacerdote a Bologna nel 1876. Nel 1896 fu eletto e consacrato arcivescovo titolare di Sardi e nunzio apostolico in Belgio e nel 1899 in Francia. A causa dell'interruzione dei rapporti diplomatici fra la nazione francese e la Santa Sede, rientrò in Italia, dove fu nominato arcivescovo di Lucca nel 1904.

Papa Pio X lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 15 aprile 1907, assegnandogli il Titolo di S. Croce in Gerusalemme. Rimase alla guida della Chiesa di Lucca fino al 1910, quando rinunziando al governo della diocesi si ritirò a vita privata.

Morì il 15 settembre 1915 all'età di 62 anni. È sepolto nella cappella dell'Addolorata nel duomo di San Miniato.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tomáš Parma, Un manoscritto interessante sulle origini del Collegio: "Appunti storici riguardanti la fondazione del Collegio Boemo", in Dal Bohemicum al Nepomuceno. La cultura ceca e la formazione sacerdotale in un contesto di scontri nazionalisti e di coesistenza, Olomouc 2011, ISBN 978-80-244-2644-0, s. 29-48.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN13245619 · ISNI (EN0000 0000 6135 1307 · SBN IT\ICCU\SBLV\041721 · LCCN (ENn2008084847 · GND (DE124573665 · BAV ADV10916919