Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Naruto Shippuden il film: La torre perduta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Naruto Shippuden il film: La torre perduta
Arokuzan.jpg
Mukade, l'antagonista principale
Titolo originale 劇場版 NARUTO 疾風伝 ザ・ロストタワー (Gekijōban Naruto Shippūden: Za Rosuto Tawā)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2010
Durata 85 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere animazione, azione, avventura
Regia Masahiko Murata
Sceneggiatura Junki Takegami
Casa di produzione Aniplex, Bandai, Dentsu, NARUTO Movie Production Committee, Pierrot, Shūeisha, TV Tokyo
Distribuzione (Italia) Lucky Red Distribuzione
Storyboard Atsushi Nigorikawa, Masahiko Murata, Toshihiko Masuda, Toshiya Niidome, Yutaka Kagawa
Character design Hirofumi Suzuki, Tetsuya Nishio
Animatori Chikara Sakurai, Hirofumi Suzuki, Hiroyuki Horiuchi, Yasuhiko Kanezuka, Yoshiharu Shimizu
Effetti speciali Takashi Hashimoto
Musiche -yaiba-, Yasuharu Takanashi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Naruto Shippuden il film: La torre perduta (劇場版 NARUTO 疾風伝 ザ・ロストタワー Gekijōban Naruto Shippūden: Za Rosuto Tawā?) è il settimo film della serie di Naruto oltre che il quarto della serie Shippuden. È stato rilasciato nei cinema giapponesi da Toho il 31 luglio 2010[1], sponsorizzato con i trailers del 17 aprile e del 19 giugno. Il film è stato poi distribuito in DVD a partire dal 27 aprile 2011, in edizione regolare[2] e limitata con due CD extra.[3] In Italia il film è uscito al cinema distribuito da Lucky Red Distribuzione solo il 22 giugno 2015.

Al film è stato abbinato un cortometraggio comico dal titolo Gekijōban Naruto Soyokazeden: Naruto to mashin to mitsu no onegai dattebayo!! (劇場版NARUTO-ナルト-そよ風伝 ナルトと魔神と3つのお願いだってばよ!!?), ambientato prima dell'abbandono del Team 7 da parte di Sasuke. Nel corto, Naruto e i suoi amici si sfidano per il possesso di una bottiglia contenente un genio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Yamato, Naruto Uzumaki, Sakura Haruno e Sai hanno una missione: catturare Mukade, un ninja traditore. Il team usa le lame adatte ad usare il chakra, per attaccare il nemico facilmente. Si recano per le gloriose rovine di Roran, una città nel bel mezzo del deserto con due torri imponenti. Quando trovano il ninja traditore, Mukade rivela loro il suo piano: viaggiare nel tempo andando nel passato e soggiogare i Paesi delle Cinque Nazioni Ninja con il potere di Ryūmyaku, un flusso di chakra antico presente nei sotterranei di Roran. Mukade, togliendo il sigillo su Ryūmyaku, che è stato sigillato su un kunai del teletrasporto da Minato, causa una forte luce che trascina tutto, compreso Naruto. Yamato cercando di salvarlo viene risucchiato anche lui, Sakura cerca disperatamente di salvare Naruto ma viene fermata da Sai e urla "Naruto".

Naruto e Yamato vengono spediti nel passato venti anni prima e quando Naruto si sveglia, incontra la regina di Roran, Sara. Nel frattempo Mukade viaggia nel passato a 6 anni prima del periodo in cui Naruto è atterrato, cambiando così il suo nome in Anrokuzan e divenendo il Primo Ministro di Roran, dopo aver ucciso la madre di Sāra, Seramu, la precedente regina. Dopo 6 anni aspetta di uccidere Sāra per dominare il mondo, mentre Naruto dichiara a Sāra che la proteggerà. Anrokuzan viene visto con degli schiavi, che sono i cittadini stessi di Roran, iniziando così il suo piano. Con Ryūmyaku, Anrokuzan è capace di creare l' "Esercito Ninja di Marionette", i quali attaccano usando il chakra di Ryūmyaku, oltre che a essere abili nell'usare i kunai. Naruto per combatterli usa la capacità di trasferire il chakra nella lama. Intanto, Minato Namikaze, il padre di Naruto (meglio conosciuto come il Quarto Hokage di Konoha, anche se all'epoca era ancora Jonin) è a Konoha, e Jiraiya mostra a Minato che ha completato il Rasengan, mentre i giovani Shizune, Gai Maito, Asuma Sarutobi e Kakashi Hatake sono ansiosi dell'apertura del Bar Ichiraku Ramen. Dopo di che Hiruzen Sarutobi, il Terzo Hokage, una volta venuto a conoscenza dei piani di Anrokuzan, invia Minato Namikaze, Shibi Aburame, Choza Akimichi e, su richiesta di Minato, Kakashi Hatake, per fermare i piani di Mukade.

Molto dopo Naruto incappa in Minato e quest'ultimo dice a Naruto che anche lui è un ninja di Konoha, ma gli dice di ritornare nel suo periodo, regalandogli lo speciale kunai, mentre Sāra ha un flashback di quando era una bambina con sua madre. Loro cantavano fino a che giunse Anrokuzan, che uccise Sēramu, e Sāra corse via. Molto dopo Anrokuzan viene visto su una marionetta gigante, ed è capace di usare parti delle torri di Roran per ripararsi da qualsiasi attacco e di rigenerarsi, con il potere di Ryūmyaku. Naruto e Minato uniscono i propri Rasengan e con l'aiuto dello stesso potere energetico di Ryūmyaku, il Rasengan aumenta di dimensioni diventando molto potente, dopo che Sāra sigilla la maggior parte di Ryūmyaku, rendendo Anrokuzan incapace di rigenerarsi. Minato dice a Naruto che è il momento di attaccarlo e sconfigge Anrokuzan, ma insieme al ninja traditore cade dal pavimento in collisione anche Sāra, che però si salva, grazie all'abilità del Legno di Yamato. Dopo di che Minato chiede a Naruto lo speciale kunai per sigillare completamente Ryūmyaku. Dopo di che Naruto e Yamato ritornano nel presente, ma prima Minato esegue un jutsu per cancellare i ricordi, dicendo che desidera un giorno avere un figlio come Naruto (riconoscendo la sua identità praticamente).

Tornati nel presente i due non ricordano più niente e il giovane ninja di Konoha incontra per caso la figlia di Sāra con la spada emana chakra di Naruto, dicendo che è un ricordo di sua madre che lo ha avuto da un eroe in un sogno.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La canzone di Kana Nishino If è stata scelta come colonna sonora. Essa è stata distribuita in un singolo da Sony Music Entertainment dal 4 agosto 2010.[4]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano del film è stato eseguito dalla Logos ed è a cura di Pino Pirovano. Il cast vocale rimane lo stesso della serie TV e dei precedenti film, nonostante alcune differenze:

  • Valerio Amoruso mantiene il suo ruolo di Minato Namikaze come nel sesto film
  • Massimiliano Lotti riprende il suo ruolo di Jiraiya, doppiato da Olivero Corbetta nel sesto film.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Naruto The Lost Tower: trailer e data di uscita per il 7° film, Animeclick.it, 22-05-2010. URL consultato il 01-05-2012.
  2. ^ (EN) Naruto Shippuden The Movie: The Lost Tower [Regular Edition], CDJapan. URL consultato il 01/05/2012.
  3. ^ (EN) Naruto Shippuden The Movie: The Lost Tower [DVD + 2CD] [Limited Edition], CDJapan. URL consultato il 01/05/2012.
  4. ^ (EN) if - Kana Nishino [CD], CDJapan. URL consultato il 01/05/2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]