Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
FranzFriedrich AntonSaCoSa.jpg
Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld in un ritratto del 1800
Duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Stemma
Incoronazione 1800
Predecessore Ernesto Federico
Successore Ernesto III
Nome completo Francesco Federico Antonio di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Nascita Coburgo, 15 luglio 1750
Morte Coburgo, 10 dicembre 1806
Dinastia Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Padre Ernesto Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Madre Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel
Consorte Ernestina Federica Sofia di Sassonia-Hildburghausen
Augusta di Reuss-Ebersdorf
Religione Protestantesimo

Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (nome completo Franz Friedrich Anton von Sachsen-Coburg-Saalfeld[1]) (Coburgo, 15 luglio 1750Coburgo, 10 dicembre 1806) fu duca di Sassonia-Coburgo dal 1800[1] e duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld a partire dal 1805[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'allora principe ereditario Federico Francesco in un ritratto di fine Settecento

Francesco Federico era il figlio primogenito del duca Ernesto Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld e di sua moglie, Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel, figlia del duca Ferdinando Alberto di Brunswick-Wolfenbüttel[1].

Durante gli anni della giovinezza, il futuro duca ricevette un'educazione accurata e approfondita, tramite tutori privati a palazzo. Per questo egli divenne un grande conoscitore dell'arte. Francesco Federico è considerato il più grande collezionista di libri e di illustrazioni di tutti i duchi di Sassonia-Coburgo-Saalfeld. La sua collezione privata constava, nel 1775, di ben 300.000 incisioni, che ancora oggi possono essere viste nel museo di Veste Coburg, e della sua fornitissima biblioteca, installata nella sua residenza di Coburgo, composta da una mole immensa di libri.

Nel 1800 Francesco Federico succedette al padre nel governo del ducato di Sassonia-Coburgo-Saalfeld alla di lui morte e si trovò subito a gestire uno stato fortemente indebitato il che lo costrinse a servirsi di una commissione di ministri che cooperassero per il bene del territorio da lui amministrato. Questo fatto fece sì che il primo ministro Konrad Theodor von Kretschmann acquisisse sotto il suo governo grande potere e influenza a corte, fatto che lo rese però inviso alla popolazione.

Malgrado questo, ad ogni modo, il governo del duca Francesco Federico fu particolarmente apprezzato per l'attenzione che egli dedicò alla capitale del ducato, Coburgo, dove si compì l'ultima grande espansione storica della città, abbattendo le ormai obsolete mura, torri e fossati che vennero sostituite con aree verdi e grandi parchi con spazi per la realizzazione di nuove residenze private.

Nel 1805 il duca acquistò (solo pochi mesi prima della morte) il castello di Rosenau come residenza estiva per la sua famiglia.

Il duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld si spense nel 1806 dopo appena sei anni di regno, venendo sepolto nel mausoleo da lui appositamente fatto realizzare nei giardini ducali della residenza di Coburgo, dove nel 1831 venne sepolta anche la sua seconda moglie. Il poeta Johann Friedrich Löwen gli dedicò un'ode.

Matrimonio, figli e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 marzo 1776[1], a Hildburghausen, Francesco Federico sposò Ernestina Federica Sofia di Sassonia-Hildburghausen, figlia di Ernesto Federico III di Sassonia-Hildburghausen e di Ernestina Augusta Sofia di Sassonia-Weimar-Eisenach. Sofia morì il 28 ottobre 1776, sette mesi dopo le nozze.

Non avendo avuto figli dal primo matrimonio, Francesco Federico sposò il 13 giugno 1777[1], a Ebersdorf, Augusta di Reuss-Ebersdorf, figlia del conte Enrico XXIV di Reuss-Ebersdorf e di Carolina di Erbach-Schönberg. Dal loro matrimonio nacquero dieci figli:[1]

Ducato di Sassonia-Coburgo-Saalfeld/Gotha
Wettin
Wappen Sachsen Coburg Gotha.png

Giovanni Ernesto
Figli
Cristiano Ernesto
Francesco Giosea
Ernesto Federico
Figli
Francesco Federico
Ernesto I
Ernesto II
Modifica

Francesco Federico e Augusta furono nonni della regina Vittoria d'Inghilterra (attraverso la madre, Vittoria) e anche del marito di lei, il principe Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha (attraverso il padre, Ernesto).
Tra i loro nipoti si annoverano anche Ferdinando II co-regnante del Portogallo con la moglie Maria II, Ferdinando I zar di Bulgaria e Carlotta del Belgio imperatrice del Messico.

Discendenza reale di Francesco Federico
Francesco Federico Ferdinando di Sassonia-Coburgo-Kohary Ferdinando II del Portogallo
Principe consorte del Portogallo[2]
Pietro V del Portogallo
Re del Portogallo
Luigi del Portogallo
Re del Portogallo
Carlo I del Portogallo
Re del Portogallo
Manuele II del Portogallo
Re del Portogallo
Maria Anna Ferdinanda di Braganza Maria Giuseppina di Sassonia Carlo I d'Austria
Imperatore d'Austria
Antonia di Braganza Ferdinando I di Romania
Re di Romania
Carlo II di Romania
Re di Romania
Elisabetta di Romania
Regina consorte dei Greci[3]
Maria di Jugoslavia
Regina consorte di Jugoslavia[4]
Augusto di Sassonia-Coburgo-Kohary Ferdinando I di Bulgaria
Re di Bulgaria
Boris III di Bulgaria
Re di Bulgaria
Simeone II di Bulgaria
Re di Bulgaria
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Kohary Gastone d'Orléans
Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Gotha Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha








Marriage symbol.svg








Vittoria del Regno Unito
Edoardo VII del Regno Unito
Re del Regno Unito
Maud del Galles
Regina consorte di Norvegia[5]
Olav V di Norvegia
Re di Norvegia
Giorgio V del Regno Unito
Re del Regno Unito
Edoardo VIII del Regno Unito
Re del Regno Unito
Giorgio VI del Regno Unito
Re del Regno Unito
Alice di Sassonia-Coburgo-Gotha Vittoria d'Assia-Darmstadt Luisa Mountbatten
Regina consorte di Svezia[6]
Alice d'Assia
Imperatrice consorte di tutte le Russie[7]
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha
Imperatrice consorte di Germania[8]
Guglielmo II di Germania
Imperatore di Germania
Sofia di Prussia
Regina consorte dei Greci[9]
Giorgio II di Grecia
Re dei Greci
Alessandro di Grecia
Re dei Greci
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld Paolo di Grecia
Re dei Greci
Elena di Grecia
Alfredo di Sassonia-Coburgo-Gotha Maria di Sassonia-Coburgo-Gotha
Regina consorte di Romania[10]
Carlo II di Romania
Re di Romania
Elisabetta di Romania
Regina consorte dei Greci[11]
Maria di Jugoslavia
Regina consorte di Jugoslavia[12]
Arturo di Sassonia-Coburgo-Gotha Margherita di Connaught Ingrid di Svezia
Regina consorte di Danimarca[13]
Gustavo Adolfo di Svezia
Leopoldo di Sassonia-Coburgo-Gotha Carlo Edoardo di Sassonia-Coburgo-Gotha Sibilla di Sassonia-Coburgo-Gotha
Beatrice di Sassonia-Coburgo-Gotha Vittoria Eugenia di Battenberg
Regina consorte di Spagna[14]
Giovanni di Borbone-Spagna
Leopoldo I del Belgio
Re dei Belgi
Leopoldo II del Belgio
Re dei Belgi
Filippo del Belgio Alberto I del Belgio
Re dei Belgi
Leopoldo III del Belgio
Re dei Belgi
Giuseppina Carlotta del Belgio
Granduchessa consorte del Lussemburgo[15]
Baldovino del Belgio
Re dei Belgi
Alberto II del Belgio
Re dei Belgi
Maria José del Belgio
Regina consorte d'Italia[16]
Carlotta del Belgio
Imperatrice consorte del Messico[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Darryl Lundy, Genealogia del duca Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld, thePeerage.com, 16 maggio 2007. URL consultato il 27 gennaio 2010.
  2. ^ Consorte della regina Maria II.
  3. ^ Consorte del re Giorgio II.
  4. ^ Consorte del re Alessandro I.
  5. ^ Consorte del re Haakon VII.
  6. ^ Seconda consorte del re Gustavo VI Adolfo.
  7. ^ Consorte dell'imperatore Nicola II.
  8. ^ Consorte dell'imperatore Federico III.
  9. ^ Consorte del re Costantino I.
  10. ^ Consorte del re Ferdinando I.
  11. ^ Consorte del re Giorgio II.
  12. ^ Consorte del re Alessandro I.
  13. ^ Consorte del re Federico IX.
  14. ^ Consorte del re Alfonso XIII.
  15. ^ Consorte del granduca Giovanni.
  16. ^ Consorte del re Umberto II.
  17. ^ Consorte dell'imperatore Massimiliano I.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld Successore
Ernesto Federico 1800-1806 Ernesto III
Controllo di autorità VIAF: (EN26476278 · LCCN: (ENn2005067903 · GND: (DE11940124X