Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg
Arolsen Klebeband 01 191 1.jpg
Federico II di Sassonia-Gotha-Altenburg in un’incisione di Jacob von Sandrart, 1667
Duca di Sassonia-Gotha-Altenburg
Stemma
Stemma
In carica 26 marzo 1675 –
2 agosto 1691
Predecessore Ernesto I
Successore Federico II
Nascita Gotha, 15 luglio 1646
Morte Friedrichswerth, 2 agosto 1691
Casa reale Sassonia-Gotha-Altenburg
Dinastia Wettin
Padre Ernesto I di Sassonia-Gotha-Altenburg
Madre Elisabetta Sofia di Sassonia-Altenburg
Coniugi Maddalena Sibilla di Sassonia-Weissenfels
Cristina di Baden-Durlach
Figli Anna Sofia
Dorotea Maria
Federica
Federico
Giovanni Guglielmo
Giovanna
Religione Luteranesimo

Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg (Gotha, 15 luglio 1646Friedrichswerth, 2 agosto 1691) fu duca di Sassonia-Gotha-Altenburg. Figlio quartogenito, il maggiore tra i sopravvissuti, di Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Altenburg e di Elisabetta Sofia di Sassonia-Altenburg.

Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Quando il padre ereditò il Ducato di Sassonia-Altenburg (1672), vi pose come reggente il figlio Federico. Nel 1674 Ernest, che era già malato, nominò Federico reggente su tutte le sue terre.

Alla morte del padre (1675) Federico assunse i troni di entrambi i ducati. In base alle leggi di famiglia, dovette far partecipare al governo del ducato i suoi sei fratelli, che inizialmente, fino al 1676, stabilirono concordemente la propria sede al castello di Friedenstein.

Successivamente l'eredità del padre venne suddivisa tra i figli (24 febbraio 1680) e Federico trattenne per sé Gotha, Tenneberg, Wachsenburg, Ichtershausen, Georgenthal, Schwarzwald, Reinhardsbrunn, Volkenrode, Oberkranichfeld, Orlamünde, Altenburg e Tonna, appartenenti al vecchio Ducato di Sassonia-Coburgo-Altenburg, che si componeva di tre aree omogenee attorno alle città di Gotha, Kahla e Altenburg, divise a loro volta in sei piccole enclavi.

Federico continuò il lavoro iniziato dal padre. In modo da evitare futuri scontri tra i propri discendenti, stabilì il diritto di primogenitura della sua casata nel 1685 (con assenso imperiale garantito nel 1688). Attorno al 1680 stabilì la propria residenza nel castello di caccia presso il villaggio di Erffa, a circa 20 km da Gotha, che da lui prese il nome di Friedrichswerth.

Nel 1683 creò il teatro di Gotha (Gothaer Schloßtheater), tuttora esistente. Tenne anche una serie di diari personali, che divennero un'importante fonte storica per il periodo. Prese parte alla guerra austro-turca ed alla Guerra della Grande Alleanza contro la Francia. Rovinò le finanze del proprio stato usandole per mantenere un esercito stabile, che al momento della sua morte si componeva di 10 000 uomini.

Matrimoni ed eredi[modifica | modifica wikitesto]

Federico sposò in prime nozze, a Halle, il 14 novembre 1669, Maddalena Sibilla di Sassonia-Weissenfels, da cui ebbe otto figli:

Alla morte di Maddalena Sibilla, ad Ansbach, il 14 agosto 1681, Federico sposò in seconde nozze Cristina di Baden-Durlach, figlia di Federico VI di Baden-Durlach, da cui però non ebbe figli.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni Guglielmo di Sassonia-Weimar Giovanni Federico I di Sassonia  
 
Sibilla di Jülich-Kleve-Berg  
Giovanni di Sassonia-Weimar  
Dorotea Susanna di Wittelsbach-Simmern Federico III del Palatinato  
 
Maria di Brandeburgo-Bayreuth  
Ernesto I di Sassonia-Gotha-Altenburg  
Gioacchino Ernesto di Anhalt Giovanni V di Anhalt-Zerbst  
 
Margherita di Brandeburgo  
Dorotea Maria di Anhalt  
Eleonora di Württemberg Cristoforo di Württemberg  
 
Anna Maria di Brandeburgo-Ansbach  
Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg  
Federico Guglielmo I di Sassonia-Weimar Giovanni Guglielmo di Sassonia-Weimar  
 
Dorotea Susanna di Wittelsbach-Simmern  
Giovanni Filippo di Sassonia-Altenburg  
Anna Maria del Palatinato-Neuburg Filippo Luigi del Palatinato-Neuburg  
 
Anna di Jülich-Kleve-Berg  
Elisabetta Sofia di Sassonia-Altenburg  
Enrico Giulio di Brunswick-Lüneburg Giulio di Brunswick-Lüneburg  
 
Edvige di Brandeburgo  
Elisabetta di Brunswick-Wolfenbüttel  
Elisabetta di Danimarca Federico II di Danimarca  
 
Sofia di Meclemburgo-Güstrow  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Sassonia-Gotha-Altenburg Successore
Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Altenburg 1675-1691 Federico II
Controllo di autoritàVIAF (EN61726705 · ISNI (EN0000 0000 5491 1492 · CERL cnp00961263 · LCCN (ENnb99146984 · GND (DE10210915X · BNF (FRcb13751251h (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nb99146984
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie