Federica Carolina di Sassonia-Coburgo-Saalfeld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federica Carolina di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
FriedrikeCarolineSaCoSaBraAnBay.jpg
Margravia di Brandeburgo-Ansbach e di Bayreuth
Nascita Coburgo, 24 giugno 1735
Morte Unterschwaningen, 18 febbraio 1791
Padre Francesco Giosea, Duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Madre Anna Sofia di Schwarzburg-Rudolstadt
Consorte Carlo Alessandro. Margravio di Brandeburgo-Ansbach

Federica Carolina di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (Coburgo, 24 giugno 1735Unterschwaningen, 18 febbraio 1791) è stata, per nascita principessa di Sassonia-Coburgo-Saalfeld e, per matrimonio, l'ultima Margravia di Brandenburgo-Ansbach e di Bayreuth.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Federica era la penultima figlia del duca Francesco Giosea di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (1697–1764) e di sua moglie Anna Sofia di Schwarzburg-Rudolstadt (1700–1780).

Sposò a Coburgo, il 22 novembre 1754, il Margravio Carlo Alessandro di Brandeburgo-Ansbach (1736–1806). Il matrimonio venne concluso puramente per motivi dinastici.Infatti, sebbene Federica Carolina venisse considerata una donna virtuosa, dolce, benefica e devota, Carlo Alessandro la riteneva brutta, ignorante e noiosa. Il matrimonio rimase senza figli, Cristiano si separò dalla moglie, che da quel momento visse nel Castello di Schwaningen presso Unterschwaningen, ed iniziò a convivere con la sua amante Elizabeth Craven.

Il fratello di Federica Carolina, Federico Giosia di Sassonia-Coburgo-Saalfeld, dovette a sua sorella l'ammissione nel reggimento, di cui suo cognato era il capitano, cosa che costituì il punto di partenza della sua brillante carriera militare. Dopo la morte di Federica Carolina, suo marito rinunciò al suo ruolo di regnante, lasciò il paese e sposò la sua amante inglese. Federica Carolina è sepolta nella Gumbertuskirche di Ansbach.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Julius Mebes: Beiträge zur Geschichte des Brandenburgisch-Preussischen Staates, Band 1, Lüderitz, 1861, S. 766

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN61910030 · GND: (DE101094485 · CERL: cnp00176837