Elisabetta di Romania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabetta di Romania
Elisabeta a Romaniei.jpg
Elisabetta di Romania.
Regina consorte di Grecia
Stemma
In carica 27 settembre 1922
25 marzo 1924
Predecessore Sofia di Prussia
Successore Federica di Hannover
Nome completo Elisabeta Charlotte Josephine Alexandra Victoria von Hohenzollern-Sigmaringen
Nascita Sinaia, Romania,
12 ottobre 1894
Morte Cannes, Francia,
14 novembre 1956
Casa reale Hohenzollern-Sigmaringen
Padre Ferdinando I di Romania
Madre Maria di Sassonia-Coburgo-Gotha
Consorte di Giorgio II di Grecia

Elisabetta di Romania, (nome completo Elisabetha Charlotte Josephine Gonziero Alexandra Victoria von Hohenzollern-Sigmaringen[1]) (Sinaia, 12 ottobre 1894Cannes, 14 novembre 1956), nata principessa di Romania[1], divenne regina dei greci[1] come consorte del re Giorgio II.

Famiglia d'origine[modifica | modifica wikitesto]

Elisabetta nacque al castello di Peles, nella città di Sinaia. Suo padre, il re Ferdinando I di Romania[1], era figlio di Leopoldo, principe di Hohenzollern-Sigmaringen e di Antonia di Braganza, nata infanta di Portogallo. Sua madre, la principessa Maria di Sassonia-Coburgo-Gotha[1], era figlia del principe Alfredo, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha e di Marija Aleksandrovna, nata granduchessa di Russia. Elisabetta era quindi pro-nipote della regina Maria II del Portogallo, della regina Vittoria del Regno Unito e dello zar Alessandro II di Russia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La Principessa sposò il 27 febbraio del 1921[1], a Bucarest, il principe ereditario della corona di Grecia Giorgio, suo cugino di secondo grado, primogenito del re Costantino I di Grecia, della casata reale dei Glücksburg, e della principessa Sofia di Prussia. Questo matrimonio non fu felice e la coppia non ebbe figli.
Elisabetta divenne regina di Grecia il 27 settembre del 1922[1], quando suo marito salì al trono in seguito all'abdicazione di suo padre.
Sul finire dell'anno 1923 il governo greco chiese alla coppia reale di abbandonare il territorio nazionale, essi partirono quindi per l'esilio e si recarono in Romania. La Repubblica venne proclamata il 25 marzo 1924 e Giorgio II fu deposto.

Giorgio II di Grecia ed Elisabetta di Romania

La coppia divorziò il 6 luglio 1935[1], pochi mesi prima che Giorgio II venisse riportato sul trono grazie ad un colpo di stato. Elisabetta continuò a vivere nella sua terra natale fino all'abolizione della monarchia, che la costrinse a rifugiarsi in Francia. Morì il 14 novembre 1956 nella Villa Rose Alba a Cannes.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Elisabetta di Romania Padre:
Ferdinando I di Romania
Nonno paterno:
Leopoldo di Hohenzollern-Sigmaringen
Bisnonno paterno:
Carlo Antonio di Hohenzollern-Sigmaringen
Trisnonno paterno:
Carlo di Hohenzollern-Sigmaringen
Trisnonna paterna:
Maria Antonietta Murat
Bisnonna paterna:
Giuseppina di Baden
Trisnonno paterno:
Carlo II di Baden
Trisnonna paterna:
Stefania di Beauharnais
Nonna paterna:
Antonia di Braganza
Bisnonno paterno:
Ferdinando II del Portogallo
Trisnonno paterno:
Ferdinando di Sassonia-Coburgo-Kohary
Trisnonna paterna:
Maria Antonia di Koháry
Bisnonna paterna:
Maria II del Portogallo
Trisnonno paterno:
Pietro IV del Portogallo
Trisnonna paterna:
Maria Leopoldina d'Asburgo-Lorena
Madre:
Maria di Sassonia-Coburgo-Gotha
Nonno materno:
Alfredo di Sassonia-Coburgo-Gotha
Bisnonno materno:
Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha
Trisnonno materno:
Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Gotha
Trisnonna materna:
Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg
Bisnonna materna:
Vittoria del Regno Unito
Trisnonno materno:
Edoardo Augusto di Hannover
Trisnonna materna:
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Nonna materna:
Marija Aleksandrovna Romanova
Bisnonno materno:
Alessandro II di Russia
Trisnonno materno:
Nicola I di Russia
Trisnonna materna:
Carlotta di Prussia
Bisnonna materna:
Maria d'Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Luigi II d'Assia
Trisnonna materna:
Guglielmina di Baden

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze rumene[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce dell'Ordine della Corona di Romania - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine della Corona di Romania

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia per le scienze e per le arti in brillanti (Impero austro-ungarico) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per le scienze e per le arti in brillanti (Impero austro-ungarico)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Darryl Lundy, Genealogia della principessa Elisabetta di Romania, thePeerage.com, 10 maggio 2003. URL consultato il 29 settembre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Regina consorte di Grecia Successore
Sofia di Prussia 27 settembre 1922 - 25 marzo 1924 Federica di Hannover
Controllo di autorità VIAF: (EN316737634 · ISNI: (EN0000 0004 5097 1665 · GND: (DE1050555910 · BNF: (FRcb16503616m (data)