Sassonia-Coburgo-Gotha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il casato, vedi Casato di Sassonia-Coburgo-Gotha.
Ducato di Sassonia-Coburgo-Gotha
Ducato di Sassonia-Coburgo-Gotha – BandieraDucato di Sassonia-Coburgo-Gotha - Stemma
German Empire - Saxe Coburg and Gotha (1871).svg
Dati amministrativi
Nome ufficialeHerzogtum Sachsen-Coburg-Gotha
Lingue parlatetedesco
InnoHeil unserm Herzog, heil
(Heil al nostro Duca, Heil!)
CapitaleCoburgo
Altre capitaliGotha
Dipendente daSacro Romano Impero, Sassonia
Politica
Forma di governoDucato
DuchiSassonia-Coburgo-Gotha
Nascita1826 con Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Gotha
Causaunione del Sassonia-Coburgo con il Sassonia-Gotha
Fine1918 con Carlo Edoardo di Sassonia-Coburgo-Gotha
Territorio e popolazione
Massima estensione1.977 km² nel
Popolazione242.000 nel
Economia
ValutaTallero di Sassonia-Coburgo-Gotha
Commerci conImpero tedesco, Sassonia
Religione e società
Religioni preminentiChiesa evangelica
Religione di StatoEvangelismo
Religioni minoritarieCattolicesimo, Cristianesimo ortodosso, Ebraismo
Classi socialiPatrizi, Clero, Cittadini, Popolo
Evoluzione storica
Preceduto daSassonia-Coburgo
Sassonia-Gotha
Succeduto daFlag of Thuringia (state).svg Stato di Turingia
Baviera Stato di Baviera

Il Ducato di Sassonia-Coburgo-Gotha venne formato dall'unione di due ducati precedenti ereditati dalla linea principale dei Sassonia-Coburgo, il Sassonia-Coburgo e il Sassonia-Gotha, governato dalla famiglia Coburgo-Gotha.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il ducato venne ereditato dal Re Federico Augusto II di Sassonia con il Trattato di Hildburghausen il 12 novembre 1826 dagli altri rami appartenenti alla dinastia ernestina. Con lo stesso trattato i Sassonia-Gotha-Altenburg presero parte del Ducato Sassonia-Hildburghausen unendolo con il Ducato di Sassonia-Altenburg. La linea di Sassonia-Meiningen divenne Sassonia-Hildburghausen ottenendo il Ducato di Sassonia-Coburgo-Saalfeld oltre alle città di Mupperg, Mogger, Liebau e Oerlsdorf. Il Ducato di Sassonia-Coburgo-Saalfeld ereditò anche il Ducato di Sassonia-Gotha, dai Sassonia-Hildburghausen e le città di Königsberg e Sonnefeld e dai Sassonia-Meiningen ottenne i possedimenti di Callenberg e Gauerstadt.

Il Ducato di Coburgo dette anche origine, nel 1816 al Principato di Lichtenberg acquisito dal Duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld Ernesto III al Congresso di Vienna. Il Principato venne ceduto alla Prussia nel 1834.

Gli stati vennero nuovamente divisi nel 1840 in Gotha e Coburg con rispettive capitali nelle città omonime.

Il Ducato di Gotha, successivamente, venne unito ai ducati di Sassonia-Meiningen e Sassonia-Altenburg per formare il Granducato di Sassonia-Weimar-Eisenach.

Il Ducato di Sassonia-Coburgo-Gotha venne nuovamente riunito il 3 maggio 1852 Entrando nel 1866 a far parte della Confederazione Tedesca del Nord e nel 1871 dell'Impero di Germania. Nel 1913 entrò nell'orbita della Turingia con il Granducato di Sassonia-Weimar-Eisenach.

Con la caduta della monarchia nel 1918 divenne un libero Stato e seguì le sorti della Repubblica di Weimar.

Duchi di Sassonia-Coburgo-Gotha[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto Nome
(nascita–morte)
Regno
Inizio Fine
Ernst I, Duke of Saxe-Coburg and Gotha - Dawe 1818-19.jpg Coat of Arms of the Duchy of Saxe-Coburg and Gotha.svg
Ernesto I
(2 gennaio 1784 – 29 gennaio 1844)
12 novembre
1826
29 gennaio
1844
Ernest II.jpg Coat of Arms of the Duchy of Saxe-Coburg and Gotha.svg
Ernesto II
(21 giugno 1818 – 22 agosto 1893)
29 gennaio
1844
22 agosto
1893
Alfred duke of Edinburgh.jpg Coat of Arms of Alfred, Duke of Saxe-Coburg and Gotha.svg
Alfredo
(6 agosto 1844 – 30 luglio 1900)
22 agosto
1893
30 luglio
1900
Reggenza (19001905): reggenza di Ernesto II di Hohenlohe-Langenburg
Bundesarchiv Bild 183-R05618, Karl-Eduard von Sachsen-Coburg und Gotha.jpg Coat of Arms of Charles Edward, Duke of Saxe-Coburg and Gotha.svg
Carlo Edoardo
(19 luglio 1884 – 6 marzo 1954)
30 luglio
1900
14 novembre
1918

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN130761514 · LCCN (ENn97076547 · GND (DE4051183-2 · WorldCat Identities (ENlccn-n97076547