Forza Horizon 4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Forza Horizon 4
videogioco
PiattaformaXbox One, Microsoft Windows
Data di pubblicazioneMondo/non specificato 2 ottobre 2018
GenereSimulatore di guida
OrigineRegno Unito
SviluppoPlayground Games, Turn 10 Studios
PubblicazioneMicrosoft Game Studios
SerieForza
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputGamepad, mouse, tastiera
Motore graficoXbox One
ForzaTech engine
Forza Motorsport 7
(Modificato)
Drivatar
(Intelligenza Artificiale) PC
ForzaTech engine
Forza Motorsport 7
(Modificato)
Drivatar
(Intelligenza Artificiale)
SupportoBlu-Ray Disc (Xbox One)
download (PC e Xbox One)
Distribuzione digitaleMicrosoft Store
Fascia di etàESRBE · PEGI: 3
Preceduto daForza Motorsport 7

Forza Horizon 4 è un videogioco open world di guida sviluppato in esclusiva per Xbox One e Windows 10 da Playground Games, utilizzando il motore grafico ForzaTech sviluppato da Turn 10 Studios, è stato pubblicato il 2 ottobre 2018[1].

Il gioco è stato annunciato all'E3 2018, durante il quale Microsoft ha anche annunciato l'acquisizione di Playground Games[2].

Il gioco rappresenta il quarto spin-off Horizon della serie Forza ed è il seguito di Forza Horizon 3. Forza Horizon 4 è ambientato nel Regno Unito, e una delle novità più evidenti del gioco è l'introduzione delle stagioni dinamiche nella mappa[3].

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Forza Horizon 4 è ambientato nel Regno Unito, e comprende varie regioni iconiche come le Costwolds, Edimburgo e la Scozia settentrionale e nord-occidentale. L'open world del gioco, grande quanto quello del suo predecessore Forza Horizon 3, cambia in modo dinamico al passare delle stagioni. D'inverno il paesaggio è coperto di neve e ghiaccio e poco illuminato; d'estate, al contrario, l'illuminazione è molto più calda e accesa. In autunno, le foglie ricoprono la strada e il paesaggio si colora di giallo e marrone, mentre in primavera assume un colore verde brillante, con un cielo azzurro[4].

Le stagioni dinamiche oltre al cielo e alla luminosità, influenzano anche l'ambiente naturale. Gli effetti di tale correlazione sono osservabili anche sull'agricoltura inglese: i campi di grano, ad esempio, appaiono verdi in primavera, dorati in estate e tagliati e imballati in autunno. Le stagioni influenzano anche la diversità di precipitazioni, il cambiamento del vento, la temperatura e l'effetto di quest'ultima sulla secchezza della strada. È possibile inoltre che compaiano animali come pecore, cerbiatti, conigli e galline, che non possono essere colpiti dalle auto[5].

La dinamicità delle stagioni si rispecchia anche nei suoni: la primavera è caratterizzata dal risveglio della natura; l'estate dal frinire delle cicale; autunno e inverno dai silenzi e da suoni intorpiditi dalla neve. Questi suoni ambientali sono però di sottofondo a quelli dei motori e del contatto tra gli pneumatici e la superficie stradale, la quale può essere coperta di fango, ghiaccio, neve.

La maneggevolezza delle auto varia in modo determinante a seconda della temperatura, la quale varia con il momento della giornata e la stagione; ciò ha un impatto maggiore sulle ruote, che sono più sensibili a queste variazioni. Oltre alla guida, il periodo dell'anno influenza anche l'esperienza di una corsa: un laghetto primaverile diventerà un passaggio ghiacciato in inverno[6].

Forza Horizon 4 ha però anche una nuova struttura, in quanto il gioco è costruito per essere interamente condiviso, e i Drivatar (le intelligenze artificiali dei piloti) sono sostituiti da veri giocatori in server che possono contenerne fino a 72. Pertanto i giocatori sono tutti sincronizzati tra loro e con il mondo di gioco. Tuttavia, il gioco non è solo online ed è possibile passare in modalità offline con i Drivatar, senza bisogno di una schermata di caricamento[7].

I giocatori incontrati online ma non presenti nella lista amici appaiono come "fantasmi" a livello del contatto fisico. Inoltre c'è un sistema di chat veloce utilizzabile in mancanza di microfono o per comunicare con persone di lingua diversa, si possono formare gruppi e partecipare a gare o altre attività in co-op fino a 6 giocatori. Il gioco contiene sfide giornaliere e settimanali fornite dal sistema Forzathon Live, in cui fino a 12 piloti devono raggiungere un obbiettivo entro un limite di tempo, per accumulare Forzathon, una moneta virtuale spendibile nell'omonimo negozio ("Forzathon shop"). Queste sfide non sono incentrate sulla competizione, ma sul team, e per questo non hanno una classifica e tutti i giocatori che vi prendono parte ottengono lo stesso premio[8][9].

Un'altra feature è data dalle Horizon Stories[10], eventi narrativi basati sul gameplay nel corso della campagna, come per esempio essere reclutati come stunt driver in un film o fare da assistenti in un documentario.

Playground ha anche introdotto la possibilità di acquistare delle proprietà, come una compagnia di taxi, e l'opportunità di personalizzare il proprio avatar con 500 scelte di vestiti e 50 diverse espressioni facciali[9].

Il gioco comprende circa 450 automobili, che variano dalle auto di piccola cilindrata fino alle hypercar.[11]

Grafica[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è da subito, come ormai tutti i titoli in uscita, parte della serie di giochi "One X Enhanced", ottimizzato quindi per Xbox One X. Su quest'ultima, in particolare, il gioco sarà in grado di raggiungere il 4K a 30 fps mentre per usarlo a 60fps sarà necessario abbassare la risoluzione. È inoltre presente il supporto all'HDR10. La risoluzione su Xbox One X è in 4K 30fps o 1080p 60fps mentre su Xbox One Standard gira in 1080p nativo a 30fps.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è in preordine su Amazon a 69,99€. Sullo store ufficiale è possibile preordinare tutte le edizioni a 69,99€, 89,99€ e 99,99€. Dal 2 ottobre (data di uscita) è giocabile per gli abbonati al Game Pass.

Dal 12 settembre 2018 è disponibile una demo del gioco mentre dal 18 dello stesso mese è disponibile il predownload del gioco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lorenzo Mosna, Forza Horizon 4: l'annuncio, il trailer e le novità, in Gamereactor Italia. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  2. ^ Microsoft acquisisce cinque studi tra cui Playground Games e Ninja Theory - HDblog.it, su games.hdblog.it. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  3. ^ Forza Horizon 4: sono tornate le mezze stagioni, in IGN Italia, 12 giugno 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  4. ^ diLUKE REILLY, Forza Horizon 4 gioca in casa, su IGN Italia, 10 giugno 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  5. ^ diLUKE REILLY, Forza Horizon 4 gioca in casa, su IGN Italia, 10 giugno 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  6. ^ diLUKE REILLY, Forza Horizon 4 gioca in casa, su IGN Italia, 10 giugno 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  7. ^ https://gamingbolt.com/forza-horizon-4-features-72-players-on-one-server-not-online-only
  8. ^ Forza Horizon 4: Horizon Life e Forzathon Live nel nuovo video - HDblog.it, su games.hdblog.it. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  9. ^ a b diLUKE REILLY, Forza Horizon 4 gioca in casa, su IGN Italia, 10 giugno 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  10. ^ Forza Horizon 4: ecco le Horizon Stories, eventi narrativi di gameplay, in Eurogamer.it. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  11. ^ Tutte le auto di Forza Horizon 4, in IGN Italia, 24 giugno 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi