Marshmello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marshmello
2016 Open Beatz - Marshmello - by 2eight -DSC 4448.jpg
Marshmello in concerto
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereElectronic dance music
Progressive house
Dubstep
Future House
Periodo di attività musicale2015 – in attività
StrumentoDAW, sintetizzatore
EtichettaMonstercat, OWSLA, Joytime Collective
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale

Marshmello, pseudonimo di Christopher Comstock (Filadelfia, 19 maggio 1992), è un disc jockey, produttore discografico e musicista statunitense. È divenuto famoso per i remix delle canzoni dei Jack Ü e Zedd, per poi collaborare con artisti come Omar LinX, Ookay, JAUZ, e Slushi, Ha inoltre partecipato al 20ºanniversario di SmackDown vincendo il WWE 24/7 Championship.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

2015: Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 marzo 2015 Marshmello pubblica la sua prima traccia intitolata Wavez, sulla piattaforma SoundCloud. In seguito alla pubblicazione di questa traccia, pubblica altre canzoni, ottenendo il sostegno di altri musicisti come Skrillex,[1] successivamente partecipa al Hard Day of The Dead in California, al Pier 94 a New York, al Pomona California Pomona e al Miami Music Week.[2]

2016: I primi successi[modifica | modifica wikitesto]

Marshmello in un'esibizione al VELD, 2016

Nel primo mese del 2016, Marshmello decide di pubblicare una raccolta di alcune delle sue precedenti canzoni in un album chiamato Joytime, nella quale include anche il singolo Keep It Mello realizzato in collaborazione con il rapper Omar LinX. Quest’ultimo ha come gestore Moe Shalizi di Red Light Management, il quale gestisce altri artisti come JAUZ, Slushii e Ookay. L’album è stato pubblicato da Marshmello tramite la sua casa discografica Joytime Collective e contiene 10 tracce.[3] L’album riesce ad ottenere il quinto posto nella Billboard Dance/Electronic Albums.

Marshmello debutta per la casa discografica Monstercat con il singolo Alone che viene inserito nell’album compilation chiamato Cataclysm. In seguito, il 3 giugno viene annunciato l’inizio di un contest per il miglior remix del singolo Alone. Al vincitore del torneo, il duo MRVLZ, viene data la possibilità di pubblicare il remix nella casa discografica Monstercat e di suonare un DJ set di apertura al Camp Bisco. Il 2 luglio Marshmello pubblica su YouTube il video ufficiale della canzone Alone ottenendo più di 1 miliardo di visualizzazioni.

Il 19 giugno 2016 Marshmello si è esibito all'Electric Daisy Carnival a Las Vegas dove il disc jockey olandese Tiësto, che indossava gli stessi indumenti del disc jockey americano, si è tolto il casco dopo essersi presentato sul palco, fingendo così di essere lui il vero Marshmello.[4][5] In seguito è stato svelato dai fan e dai media che l'esibizione di Tiësto era stata solamente una trovata pubblicitaria dato che è stata scoperta una foto dei due mascherati prima dello show.[6][7]

Il 20 agosto Marshmello annuncia per la prima volta le date e luoghi del tour chiamato Ritual Tour. Il tour comprende tappe in diverse nazioni come Stati Uniti, Sud Corea, Cina, India e Paraguay a partire dal 30 settembre e fino al 21 gennaio 2017.[8] La canzone Ritual, con il cantautore americano Wrabel, permette a Marshmello di debuttare per OWSLA (etichetta di Skrillex);[9] in seguito, pubblica su YouTube il video musicale della canzone che conta più di 50 milioni di visualizzazioni. Non poco tempo dopo, fonda la sua etichetta discografica Joytime Collective.

2017: Il successo[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 febbraio pubblica Chasing Colors, una collaborazione con il disc jockey Ookay e la cantante Noah Cyrus.[10] Il mese dopo pubblica un'altra traccia in collaborazione con Slushii intitolata Twinbow.[11] Il 5 maggio Marshmello pubblica il suo terzo singolo dell’anno intitolato Moving On.[12] Non è la prima volta che i suoi fan sentono la canzone, infatti due anni prima ne aveva fatto uscire un’anteprima su Twitter. Sempre su Twitter, l’8 luglio annuncia l’uscita di una nuova traccia in collaborazione con il rapper Blackbear[13] e la cantante Demi Lovato.[14] Marshmello pubblica il 28 luglio una traccia intitolata Love U, dedicata ai fan.[15] In solo 12 mesi dalla prima comparsa nel mondo dell’EDM, Marshmello è riuscito a guadagnare 21 milioni di dollari. Questo, secondo una lista creata da Forbes, gli permette di entrare nella classifica dei 10 disc jockey più pagati nel 2017.[16][17] L’11 agosto, annuncia su Twitter l’uscita del suo nuovo singolo in collaborazione con il cantante Khalid intitolato Silence.[18] La canzone entra nella Top 200 di 28 paesi e nella classifica di Worldhit. Il 25 ottobre Marshmello pubblica insieme a Selena Gomez la traccia Wolves, che diventa presto un successo commerciale,[19] ed entra nella top 10 di più di 20 paesi e riesce a vendere più di 5 milioni di copie in pochi mesi. Nello stesso anno collabora con i Migos nel singolo Danger, brano estratto dalla colonna sonora del film Bright. Il 20 ottobre pubblica l’ultimo singolo dell’anno intitolato You & Me.

2018-presente: La fama[modifica | modifica wikitesto]

Marshmello all'Airbeat One, 2018

A causa dell’improvvisa morte di Lil Peep, Marshmello, per desiderio della madre del rapper, pubblica la loro collaborazione Spotlight il 12 gennaio, iniziata a novembre dell'anno precedente e mai terminata.[20] Il 9 febbraio pubblica, per la sua etichetta discografica, il nuovo singolo intitolato FRIENDS in collaborazione con Anne-Marie.[21] Lo stesso giorno viene pubblicato anche il video del testo della canzone. Il 2 marzo pubblica il video della traccia intitolata Everyday realizzata insieme al rapper Logic. L'8 marzo, per ringraziare gli 11 milioni di iscritti sul suo canale YouTube, pubblica il singolo Fly con l'accompagnamento vocale della cantautrice Leah Culver. Il 17 agosto è stato pubblicato il singolo Happier, la cui parte vocale è cantata dai Bastille. Nel 2019 il disc jockey firma una collaborazione con la casa di sviluppo di videogiochi americana Epic Games nel gioco Fortnite Battle Royale per tenere un concerto virtuale in una delle città del gioco, precisamente a Parco Pacifico (in inglese Pleasant Park) e, in contemporanea, viene inserita una skin con le fattezze del disc jockey.[22] Il concerto si è tenuto il 2 febbraio 2019 raggiungendo il record di 10 milioni di utenti che hanno assistito all'evento,[23] mantenuto fino all'aprile 2020 quando venne superato dal concerto virtuale di Travis Scott.[24]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 il personaggio di Marshmello viene candidato per il premio International Dance Music Awards nella categoria Best Break e per il DJ Mag’s Top 100 DJs. Tra questi vince solo il secondo, collocandosi al numero 28 nel mondo. L’anno successivo, Marshmello e due delle sue canzoni vengono candidate per altri sette premi. Marshmello viene candidato per il Best New Talent dei WDW Radio Awards, per il Woodie to Watch dei mtvU Woodie Awards e per il New Artist Of the Year degli Electronic Music Awards[25]. Il suo singolo Alone viene candidato per il Best Trending Track dei WDW Radio Awards e per il Best Dance Track dei Radio Disney Music Awards. Il suo remix di Alarm[26] viene candidato per il Best Trap remix e per il Best Use of Vocal, entrambi dei Remix Awards. Delle sette nomination, Marshmello vince solo il premio Best Use of Vocal. Nel 2018 ottiene il riconoscimento di Best Electronic Act agli EMA (European Music Awards) tenutisi a Bilbao[27].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 – Wavez
  • 2015 – Pr0
  • 2015 – Blocks
  • 2015 – Wrong
  • 2015 – Find Me
  • 2015 – Show You
  • 2015 – Want U 2
  • 2015 – Summer
  • 2015 – Take It Back
  • 2015 – Know Me
  • 2015 – Invincible
  • 2015 – Home
  • 2015 – Bounce
  • 2015 – Keep It Mello (feat. Omar LinX)
  • 2016 – Colour
  • 2016 – Alone
  • 2016 – Ritual (feat. Wrabel)
  • 2016 – Magic (con Jauz)
  • 2016 – Freal Luv (con Far East Movement feat. Chanyeol & Tinashe)
  • 2017 – Twinbow (con Slushii)
  • 2017 – Chasing Colors (con Ookay feat. Noah Cyrus)
  • 2017 – Moving On
  • 2017 – Love U
  • 2017 – Silence (feat. Khalid)
  • 2017 – You & Me
  • 2017 – Wolves (con Selena Gomez)
  • 2017 – Danger (con Migos)
  • 2018 – Spotlight (con Lil Peep)
  • 2018 – There x2 (con Slushii)
  • 2018 – Everyday (con Logic)
  • 2018 – Fly (feat. Leah Culver)
  • 2018 – Friends (con Anne-Marie)
  • 2018 – You Can Cry (con Juicy J feat. James Arthur)
  • 2018 – Tell Me
  • 2018 – Check This Out
  • 2018 – Happier (con Bastille)
  • 2018 – Project Dreams
  • 2019 – BIBA (con Pritam feat. Shirley Setia)
  • 2019 – Sell Out (con Svdden Death)
  • 2019 – Here With Me (con i CHVRCHES)
  • 2019 – Light It Up (con Tyga e Chris Brown)
  • 2019 – Rescue Me (con A Day to Remember)
  • 2019 – One Thing Right (con Kane Brown)
  • 2019 – Room to Fall (con Flux Pavilion feat. Elohim)
  • 2019 – Tongue Tied (con YUNGBLUD, blackbear)
  • 2020 – Crusade (con Svdden Death)
  • 2020 – Been Thru This Before (con Southside, Gigs, SAINt JHN)
  • 2020 – Be Kind (con Halsey)
  • 2020 – Hate the other side (di Juice WRLD) (con Marshmello,The Kid LAROI,Polo G)
  • 2020 – Come & Go (di Juice WRLD) (con Marshmello)

Video musicali[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 – Alone
  • 2016 – Ritual
  • 2017 – Summer
  • 2017 – Keep It Mello
  • 2017 – Moving On
  • 2017 – Find Me
  • 2017 – Silence
  • 2017 – Wolves
  • 2017 – You & Me
  • 2017 – Blocks
  • 2017 – Danger
  • 2017 – Take It Back
  • 2018 – Love U
  • 2018 – Spotlight
  • 2018 – FRIENDS
  • 2018 – FLY
  • 2018 – EVERYDAY
  • 2018 – You Can Cry
  • 2018 – Flashbacks
  • 2018 – Happier
  • 2019 – Check This Out
  • 2019 – Together
  • 2019 – Project Dreams
  • 2019 – BIBA
  • 2019 – Tell Me
  • 2019 – Here with Me
  • 2019 – Power
  • 2019 – Rooftops
  • 2019 – Light It Up
  • 2019 – Paralyzed
  • 2019 – Imagine
  • 2019 – First Place
  • 2019 – Don't Save Me
  • 2019 – One Thing Right
  • 2019 – Tongue Tied

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Who is Marshmello? An in-depth look at electronic music's newest mystery, su dancingastronaut.com, 26 giugno 2015. URL consultato il 1º maggio 2020.
  2. ^ (EN) Stutz, Marshmello's Manager Moe Shalizi Is Leaving Red Light to Start His Own Firm: Exclusive, su billboard.com, 19 novembre 2018. URL consultato il 1º maggio 2020.
  3. ^ (EN) Mitchell Peters, Marshmello Self-Releases First Album 'Joytime', su billboard.com, 9 gennaio 2016. URL consultato il 1º maggio 2020.
  4. ^ (EN) "Marshmello Trolls Everyone at EDC Las Vegas By Revealing His 'True Identity' [VIDEO]", su youredm.com, 20 giugno 2016. URL consultato il 1º maggio 2020.
  5. ^ (EN) "Watch Tiësto Trick EDC Las Vegas Attendees into Thinking He's Marshmello", su billboard.com. URL consultato il 1º maggio 2020.
  6. ^ (EN) "Marshmello Posts Helmet-Less Picture on Instagram & Deletes It Immediately [SCREENSHOT]", su youredm.com, 22 luglio 2016. URL consultato il 1º maggio 2020.
  7. ^ (EN) "Tiësto trolls EDC into believing he's Marshmello, su dancingastronaut.com, 20 giugno 2016. URL consultato il 1º maggio 2020.
  8. ^ (EN) "Marshmello Announces Worldwide Dates for the Ritual Tour", su billboard.com, 19 agosto 2016. URL consultato il 1º maggio 2020.
  9. ^ (EN) "Marshmello announces release date of his new OWSLA single, 'Ritual', su dancingastronaut.com, 26 ottobre 2016. URL consultato il 1º maggio 2020.
  10. ^ (EN) "Marshmello, Ookay & Noah Cyrus Are Living High on 'Chasing Colors': Listen", su billboard.com, 24 febbraio 2017. URL consultato il 1º maggio 2020.
  11. ^ (EN) "Slushii & Marshmello's Collab Is Finally Here, But Does It Live Up to the Hype? [LISTEN]", su youredm.com, 17 marzo 2017. URL consultato il 1º maggio 2020.
  12. ^ (EN) Marshmello Graduates to Bigger, Better Things in 'Moving On' Video: Watch, su billboard.com, 5 maggio 2017. URL consultato il 1º maggio 2020.
  13. ^ (EN) "Marshmello Just Revealed His Next Single With This Rising Hip Hop Phenom [Details]", su youredm.com, 8 luglio 2017. URL consultato il 1º maggio 2020.
  14. ^ "Demi Lovato teams up with Marshmello for song 'Love Don't Let Me Go', su timesofindia.indiatimes.com. URL consultato il 1º maggio 2020.
  15. ^ "Marshmello Shows His Love for Fans With Free Song 'Love U': Listen", su billboard.com, 28 luglio 2017. URL consultato il 1º maggio 2020.
  16. ^ "The World's Highest-Paid DJs 2017", su forbes.com, 8 agosto 2017. URL consultato il 1º maggio 2020.
  17. ^ "Inside Masked Newcomer Marshmello's $21 Million, su forbes.com, 8 agosto 2017.
  18. ^ (EN) "Hear Marshmello, Khalid Unite on Stirring New Song 'Silence'", su rollingstone.com, 11 agosto 2017. URL consultato il 1º maggio 2020.
  19. ^ (EN) "Hear Selena Gomez's Propulsive New EDM Song, 'Wolves'", su rollingstone.com, 25 ottobre 2017. URL consultato il 1º maggio 2020.
  20. ^ Marshmello Reveals Lil Peep Collaboration Title and Artwork, su billboard.com, 10 gennaio 2018. URL consultato il 1º maggio 2020.
  21. ^ Marshmello & Anne-Marie Drop Gorgeous Acoustic Version of 'Friends': Listen, su billboard.com, 25 maggio 2018. URL consultato il 1º maggio 2020.
  22. ^ Marshmello terrà un concerto speciale nel mondo di Fortnite, su tgcom24.mediaset.it, 31 gennaio 2019. URL consultato il 1º maggio 2020.
  23. ^ (EN) Fortnite’s Marshmello concert was the game’s biggest event ever, su theverge.com, 21 febbraio 2019. URL consultato il 1º maggio 2020.
  24. ^ Travis Scott's Fortnite Experience Felt Fake in a Good Way, su papermag.com, 27 aprile 2020. URL consultato il 1º maggio 2020.
  25. ^ The Chainsmokers, Justice, Eric Prydz & More Nominated for 2017 Electronic Music Awards, in Billboard. URL consultato il 4 aprile 2018.
  26. ^ Anne Marie - Alarm (Marshmello Remix). URL consultato il 4 aprile 2018.
  27. ^ Mtv Ema 2018 nel segno delle donne - Musica, in ANSA.it, 4 novembre 2018. URL consultato il 9 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22151715660213782660 · LCCN (ENno2018009364 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018009364