Microsoft Store

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Microsoft Store
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Vendita al dettaglio
Fondazione 22 ottobre 2009
Filiali 16 negozi
Stati Uniti(USA): 16[1]
Settore Controllata da Microsoft Corporation
Computer hardware
Computer software
Elettronica
Prodotti Personal Computer, Xbox 360, Videogiochi
Mouse per computer, Software e altri accessori
Sito web microsoftstore.it

Microsoft Store è una catena di negozi per la vendita al dettaglio di proprietà di Microsoft.

Si occupa della vendita di computer, software e vari beni elettronici. I negozi mirano a migliorare il rapporto tra Microsoft e i suoi clienti aiutando loro a prendere decisioni sugli acquisti.[2]

Il primo negozio Microsoft Store è stato inaugurato il 22 ottobre 2009 (lo stesso giorno in cui è stato lanciato Windows 7) a Scottsdale Fashion Square nella città di Scottsdale in Arizona. Il secondo è stato aperto a Mission Viejo e inaugurato il 29 ottobre 2009[3]. Il terzo presso il Park Meadows Mall di Lone Tree nel Colorado il 10 giugno 2010.

Microsoft Store vende PC firmati da altre aziende come: Hewlett Packard, Acer, Dell, Lenovo, Sony, ecc. Offre anche prodotti Microsoft come: Windows, Microsoft Office, Zune, Xbox.

L'ufficio denominato The Answers Desk aiuta a rispondere a domande su Windows, Office e altri prodotti Microsoft. I negozi offrono sessioni di didattica collettiva o singoli appuntamenti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del 2009, Microsoft ha deciso di intraprendere una nuova esperienza nella vendita al dettaglio. In un primo momento non fu chiaro il motivo della scelta: i consumatori non erano mai venuti a contatto con dipendenti Microsoft con cui rivolgersi direttamente. Il 22 ottobre 2009, lo stesso giorno del lancio di Windows 7, Microsoft ha aperto un negozio a Scottsdale. Una settimana dopo ne è stato inaugurato un altro a Mission Viejo in California. Nella primavera del 2010, Microsoft ha confermato le voci che annunciavano l'apertura di un altro negozio a Denver (Colorado) e un altro ancora a San Diego (California). La catena di negozi "Microsoft Store" è stata realizzata imitando i negozi già esistenti della Apple.

"Microsoft Store" non offre solo servizi di vendita, ma anche supporto tecnico con corsi didattici specializzati per ottenere il massimo dal proprio software.

Microsoft Store Online[modifica | modifica sorgente]

Microsoft Store Online è il negozio in linea di Microsoft disponibile via internet (è il successore di Windows Marketplace). Il negozio virtuale vende software e hardware Microsoft così come accade nei negozi già aperti negli Stati Uniti. I PC denominati Microsoft Signature sono computer di diversi produttori, ma al loro interno sono stati pre-caricati i software: Windows Live Essentials, Microsoft Zune, Adobe Reader e Flash, Microsoft Security Essentials e Silverlight. Gli articoli possono essere ordinati anche per telefono. Il sito web è stato tradotto in 13 lingue diverse per permetterne l'utilizzo nei seguenti paesi: Australia, Canada, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Corea del nord, Corea del sud, Paesi Bassi, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti. È possibile ordinare i prodotti anche nei paesi europei non inclusi in questa lista, come ad esempio Polonia e Ungheria.

È possibile scaricare direttamente dal sito i prodotti software acquistati senza dar luogo ad una spedizione della confezione.

Categorie[modifica | modifica sorgente]

Il sito web è suddiviso in sei differenti categorie:

  • Windows, include: Home Premium, Home Premium N, Professional, Professional N, Ultimate, Ultimate N, Percorsi di aggiornamento a Windows 7.
  • Office, include: Edizioni di Office 2010, Edizioni di Office 2007, Programmi Office 2007, Language Pack.
  • Giochi, include videogiochi e accessori per Xbox 360
  • Hardware, include periferiche hardware come: mouse, tastiere, webcam, ecc.
  • Tempo libero, include: Works 9, Microsoft Math 3.0, MapPoint 2010 mappe Europa, AutoRoute 2010.
  • Design e sviluppo, include: Expression, Visual Studio 2010.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Elenco filiali Microsoft Store
  2. ^ (EN) Microsoft nomina David Porter, come Vice Presidente di Microsoft Store 12 febbraio 2009
  3. ^ (EN) Annuncio ufficiale Microsoft su Twitter che cita "I primi negozi Microsoft Store verranno aperti a Scottsdale e a Mission Viejo"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]