Ford Thunderbird

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ford Thunderbird
Thunderbird Badge (2452178008).jpg
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Ford
Tipo principale Cabriolet
Altre versioni Coupé, Berlina
Produzione dal 1955 al 2005
Serie Prima (1955–1957)
Seconda (1958–1960)
Terza (1961-1963)
Quarta (1964–1966)
Quinta (1967–1971)
Sesta (1972–1976)
Settima (1977–1979)
Ottava (1980–1982)
Nona (1983–1988)
Decima (1989–1997)
Undicesima (2002–2005)

La Ford Thunderbird (chimamata anche T-Bird) è un autoveicolo prodotto dalla Ford in undici versioni dal 1955 fino al 2005. L'introduzione di questo tipo di veicolo, che univa varie caratteristiche in una sola auto, andò a creare un mercato di nicchia chiamato Personal Car Luxury.

È considerata la vettura sportiva più prodotta di tutti i tempi con 4.438.106 esemplari.[senza fonte]

Nome[modifica | modifica wikitesto]

In nome "Thunderbird" (uccello di tuono in italiano) trae la sua origine dal folclore degli indo-americani dell'Arizona e del Nuovo Messico. Secondo il mito, Thunderbird governava il cielo e forniva un aiuto divino all’uomo. Il suo batter d’ali (invisibile ai mortali) creava venti e tuoni, originando piogge nel deserto da cui gli Indo-americani traevano l’acqua per vivere nell'arida landa in cui il destino li aveva portati.

La prima serie: 1955-1957[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird Cabriolet del 1955
Una Ford Thunderbird Cabriolet del 1955
Descrizione generale
Versioni Cabriolet due porte
Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1955 al 1957
Altro
Auto simili Chevrolet Corvette, Shamrock
Esemplari prodotti 53.166
1955 Ford Thunderbird Red.jpg

La Ford Thunderbird venne ideata nel febbraio del 1953 per fare concorrenza alla nuova Chevrolet Corvette. Il 20 febbraio del 1954 al Salone Automobilistico di Detroit venne per la prima volta presentata al pubblico, le vendite inizieranno l'anno dopo.

Si presentava come una cabriolet sportiva a due posti con dei lineamenti più sportivi rispetto a quelli delle Ford dell'epoca.

Nonostante fosse una vera e propria auto sportiva, la Ford preferì mettere in risalto il comfort e la convenienza della Thunderbird piuttosto che la sua sportività.

La Thunderbird ottenne subito un notevole successo, infatti in un anno furono venduti ben 16.155 esemplari di Thunderbird, contro i 700 della Corvette. Aveva un motore V8, che verrà usato in varie versioni sulle future Thunderbird.

Nel 1956 venne spostata la gomma di riserva dal bagagliaio al paraurti posteriore e le marmitte vennero spostate alle estremità del paraurti. Venne inoltre montato un sistema elettrico da 12V. Altri cambiamenti minori sono: l'aggiunta di nuove verniciature per la carrozzeria e l'aggiunta di finestre a cerniera circolari. Ne vennero venduti 15.631 esemplari.

Nel 1957 vennero ridisegnati i paraurti e la griglia anteriore. La ruota di scorta venne nuovamente messa nel bagagliaio. Ne vennero venduti 21.380 esemplari.

In totale furono venduti 53.166 esemplari.

A questa vettura si ispira la Shamrock.

La seconda serie: 1958-1960[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird Cabriolet del 1958
Una Ford Thunderbird Cabriolet del 1958
Descrizione generale
Versioni Cabriolet due porte
Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1958 al 1960
Altro
Esemplari prodotti 198.191
58 Ford Thunderbird (9131132896).jpg

Nel 1957 la Thunderbird raggiunse il record di 21.380 unità vendute, ma i dirigenti della Ford, Robert McNamara in particolare, pensarono che il fatto che la vettura avesse solo due posti limitasse le vendite. Così nel 1958 venne ridisegnata e vennero aggiunti altri due posti, per un totale di quattro.

I risultati furono sorprendenti. Nel 1958 vennero venduti 37.892 esemplari, nel 1959 67.456 e nel 1960 92.843, per un totale di 198.191 esemplari venduti, circa quattro volte quelli venduti della prima serie.

Nel 1958 ricevette il premio di auto dell'anno del Motor Trend.

Nel 1958 vennero prodotti solo 2.134 esemplari del modello cabriolet, poiché esso entro in produzione solo a partire dal mese di giugno.

Nel 1959 vennero fatti dei cambiamenti principalmente agli ornamenti e venne introdotta la tappezzeria in pelle. Venne modificata anche la trazione posteriore, le vecchie molle elicoidali vennero sostituite con delle nuove molle a foglia parallela.

Nel 1960 la Thunderbird subì un restyling più evidente, principalmente nella griglia anteriore e nella fanaleria posteriore, che ora aveva un terzo fanale.

L'incidente di Fred Buscaglione[modifica | modifica wikitesto]

La Ford Thunderbird di Fred Buscaglione dopo l'incidente

In Italia una Thunderbird della seconda serie fu coinvolta in un tragico incidente avvenuto a Roma all'alba del 4 febbraio 1960 in cui morì il cantante Fred Buscaglione a 38 anni mentre tornava al suo albergo dopo aver trascorso la notte esibendosi in un night della Capitale. La sua Ford Thunderbird color lilla si scontrò con un Lancia Esatau 864 carico di porfido a causa di un colpo di sonno di Buscaglione. L'artista fu immediatamente soccorso e caricato su un autobus di passaggio, ma giunse troppo tardi all'ospedale. Il conducente del camion ne uscì illeso.

La terza serie: 1961-1963[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird Coupé del 1961
Una Ford Thunderbird Coupé del 1961
Descrizione generale
Versioni Cabriolet due porte
Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1961 al 1963
Altro
Esemplari prodotti 214.375
61 Ford Thunderbird (9137149149).jpg

La terza serie venne presentata nel 1961. Rispetto al modello precedente aveva uno stile più elegante.

Il volante venne spostato di 46 cm per consentire al conducente di uscire più facilmente dalla vettura.

Nel 1962 vennero lanciate due nuove versioni: la Sport Roadster, versione limitata della Thunderbird di cui ne vennero venduti 455 esemplari Cabriolet; e la Landau, con il tetto in vinile, molto in voga in quegli anni.

Nel 1963 venne lanciata una versione speciale del modello Landau, che era ormai diventato uno dei più importanti, denominata "Principality of Monaco". Questa vettura era disponibile solo di colore bianco, sia per la carrozzeria sia per gli interni (a eccezione del tetto che era disponibile solo di colore rame). Vi era inoltre la possibilità di personalizzare l'auto con il proprio nome in un'apposita targhetta. Ne vennero prodotti 2.000 esemplari. Per il resto la Thunderbird non subì cambiamenti di molta rilevanza.

Dal 1961 al 1963 furono venduti 214.375 esemplari.

Tuttavia la popolarità della Thunderbird Cabriolet cominciò calare, infatti della versione cabriolet (con la Sport Roadster) ne vennero venduti solo 6.368 esemplari, un numero molto inferiore rispetto ai 208.007 esemplari coupé venduti.

La quarta serie: 1964-1966[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird Coupé del 1964
Una Ford Thunderbird Coupé del 1964
Descrizione generale
Versioni Cabriolet due porte
Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1964 al 1966
Altro
Auto simili Ford Mustang
Esemplari prodotti 236.613
1964 Ford Thunderbird (747502877).jpg

La quarta serie della Thunderbird venne presentata nel 1964. Rispetto alle altre serie aveva uno stile più squadrato, soprattutto nella parte

posteriore. La griglia anteriore era molto simile a quella della versione precedente. Nel 1966 venne ridisegnata principalmente la griglia, che ora aveva uno stile più orientale.

Una Thunderbird color azzurro metallico del 1966 è anche la compagna di viaggio di Thelma e Louise, simbolo di libertà con la capotta abbassata, mentre solleva un polverone nelle immense strade americane.

La quarta serie della Thunderbird ebbe una nuova avversaria, la Ford Mustang, molto simile alla Thunderbird, ma a differenza di essa era più economica. Nonostante ciò ne furono venduti 236.613 esemplari.

La quinta serie: 1967-1971[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird Berlina del 1967
Una Ford Thunderbird Berlina del 1967
Descrizione generale
Versioni Coupé due porte
Berlina quattro porte
Anni di produzione Dal 1967 al 1971
Altro
Esemplari prodotti 278.058
1967 Green Ford Thunderbird Fordor rear.jpg

Nel 1967 la Thunderbird subì il secondo grande restyling, poiché il design della Thunderbird dal 1958 al

1966 era rimasto sostanzialmente lo stesso.

Per evitare sovrapposizioni con la Ford Mustang alla Thunderbird gli venne dato uno stile più lussuoso, molto simile alle Lincoln. Uno dei cambiamenti principali nel design si ha nella griglia anteriore, che nascondeva i fari.

La versione cabriolet non venne più prodotta e al suo posto venne prodotta la versione berlina, che però fu disponibile sono fino al 1971.

Nel 1970 subì un restyling principalmente nella parte anteriore dove i fari non erano più coperti dalla griglia e inoltre c'era una proiezione abbastanza prominente che ricordava vagamente il becco di un uccello. Fu un'idea di Semon Knudsen, il presidente della Ford.

Dal 1967 al 1971 furono venduti 278.058 esemplari.

La sesta serie: 1972-1976[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird del 1972
Una Ford Thunderbird del 1972
Descrizione generale
Versioni Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1972 al 1976
Altro
Esemplari prodotti 299.146
1972 Ford Thunderbird (2678582918).jpg

La sesta serie della Thunderbird fece il suo debutto nell autunno del 1971, ma le vendite cominciarono nel 1972.

Fu la più grande Thunderbird mai prodotta. Tuttavia, nonostante poteva montare dei motori V8 molto potenti, l'aumento del peso le conferì delle prestazioni più modeste.

Nel 1973 furono venduti 87.269 esemplari, ma in seguito alla crisi del petrolio del 1973, le vendite calarono fino a 42.685 nel 1975. Nonostante ciò furono venduti 299.146 esemplari in totale.

La settima serie: 1977-1979[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird del 1977
Una Ford Thunderbird del 1977
Descrizione generale
Versioni Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1977 al 1979
Altro
Stessa famiglia Ford LTD II
Auto simili Lincoln Mark V
Esemplari prodotti 955.032
1977-79 Ford Thunderbird.jpg

La settima serie della Thunderbird aveva lo stesso telaio della Ford LTD II, che debutto lo stesso anno.

Questo modello era più efficente rispetto al modello precedente, infatti il peso e la lunghezza erano stati ridotti. Montava un motore V8 meno potente ma che si rivelò molto efficente. Inoltre il consumo di carburante era stato ridotto.

Nel 1978 venne offerto uno speciale pacchetto per commemorare il 75º anniversario dell'azienda, il "Diamond Jubilee Edition". Le Thunderbird con questo pacchetto costavano il doppio, ma avevano molti optional. Nel 1979 venne proposto un pacchetto molto simile, chiamato "Heritage".

Dal 1977 al 1979 furono venduti 955.032 esemplari.

L'ottava serie: 1980-1982[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird del 1982
Una Ford Thunderbird del 1982
Descrizione generale
Versioni Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1980 al 1982
Altro
Esemplari prodotti 288.638
1982 Ford Thunderbird Town Landau fR.jpg

Fu la prima Thunderbird ad avere una stumentazione digitale.

Per commemorare il 25º anniversario della Ford Thunderbird nel 1980 la Ford ha offerto una speciale versione della Thundrbird chiamata "Silver Anniversary Edition". Lo schem dei colori della carrozzeria venne soprannominato "Anniversary glow silver". Gli interni erano di color grigio argentato con pelle opzionale disponibile.

Nel 1981 si cominciò ad affiancare al classico motore V8 il motore V6.

Le vendite, rispetto al modello precedente, subirono un forte calo, infatti furono venduti solo 288.638.

La nona serie: 1983-1988[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Ford Thunderbird 1983-1987 Aero Bird-1.jpg
Descrizione generale
Versioni Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1983 al 1988
Altro
Esemplari prodotti 885.745
Ninth gen Ford Thunderbird, rear view.jpg

In seguito al brusco calo delle vendite, la Thunderbird subi un importante restyling nel 1983. La nuova Thunderbird era più aerodinamica e

aveva un passo più corto.

Le vendite della Thunderbird raggiunsero il culmine nel 1984, per un totale di 170.551 esemplari venduti.

Nel 1987 subì un restyling che modificò principalmente i fari anteriore e che la rese ancora più aerodinamica.

La produzione di questa generazione originariamente sarebbe dovuta terminare nel 1986, ma, visto il grande successo che ebbe, si decise di continuarla fino al 1988.

Dal 1983 al 1988 furono venduti 885.745.

La decima serie: 1989-1997[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Una Ford Thunderbird SC del 1989
Una Ford Thunderbird SC del 1989
Descrizione generale
Versioni Coupé due porte
Anni di produzione Dal 1989 al 1997
Altro
Esemplari prodotti 961.624
89 Ford Thunderbird SC (7299316172).jpg

La nuova generazione della Thunderbird venne presentata il 26 dicembre 1988. Le vendite cominceranno nel 1989.

Nel 1993 subì un restyling che modificò principalmente la parte frontale e che ottimizzò il comford del conducente.

Dal 1989 al 1997 furono venduti 961.624 esempalri.

L'ultima Thunderbird fu montata a Lorain (Ohio), il 4 settembre 1997.

L'undicesima serie: 2002-2005[modifica | modifica wikitesto]

Ford Thunderbird
Retro-Thunderbird.jpg
Descrizione generale
Versioni Cabriolet due porte
Coupé due porte
Anni di produzione Dal 2002 al 2005
Altro
Esemplari prodotti 68.098
RetroRedFordTBirdCarrolltonSide.jpg

La produzione della Thunderbird ricominciò nel 2002. La nuova Thunderbird era molto simile al modello originale, infatti aveva uno stile particolarmente retrò ed aveva solo due posti. Venne reintrodotta anche la versione cabriolet.

L'ultimo esemplare venne assemblato l'1 luglio 2005 e la Ford decise di non continuare la produzione della Thunderbird, nonostante essa avesse ottenuto un discreto successo (68.098 esemplari furono venduti in totale).

La FAB 1[modifica | modifica wikitesto]

Vista laterale della FAB 1

Nel 2004 per il film Thunderbirds è stata realizzata una particolare vettura su base dell'undicesima generazione della Thunderbird, chiamata FAB 1.

In realtà la FAB 1 venne ideata negli anni '60 per la serie televisiva Thunderbirds. La FAB 1 originale fenne realizzata su base di una Rolls-Royce. La principale particolarità di questa vettura era quella di avere sei ruote. Originariamente doveva essere proprio la Rolls-Royce a costruire la nuova FAB 1, ma alla fine venne realizzata dalla Ford.

Questa vettura è stata testata su strade pubbliche dal presentatore di Top Gear James May.

La Ford Thunderbird nei NASCAR[modifica | modifica wikitesto]

La Thunderbird Di Bill Eliiot

La Ford Thunderbird partecipò anche alle competizioni NASCAR a partire dalla settima serie, ottenendo numerose vittorie. Come piloti della Ford Thunderbird possiamo ricordare: Bobby Allison, che vinse 13 gare nella stagione 1977-1980, Bill Elliott, che vinse il campionato del 1988, e Alan Kulwicki, che vinse il campionato del 1992.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili