Ford Transit Connect

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ford Transit Connect
Ford Transit Connect front 20080110.jpg
Transit Connect versione Van
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Ford
Tipo principale Veicolo commerciale leggero
Produzione dal 2002
Sostituisce la Ford Courier
Altre caratteristiche
Altro
Assemblaggio Kocaeliin, Turchia
Craiova, Romania
Progetto Peter Horbury
Altre antenate Ford Escort van
Stessa famiglia Ford Tourneo Connect
Ford Focus
Auto simili Citroën Berlingo
Fiat Doblò
Peugeot Ranch
Renault Kangoo
Volkswagen Caddy
Ford Transit Connect rear 20080110.jpg
Posteriore di un Ford Transit Connect I Serie del 2008

Il Ford Transit Connect è un veicolo commerciale leggero prodotto dalla casa automobilistica americana Ford in Europa a partire dall'inizio del 2002. Alla fine del 2012 è stata presentata la seconda generazione che entra in produzione nel primo trimestre del 2013. Rappresenta la versione compatta e cittadina della gamma Transit ed è basato sulla piattaforma della Ford Focus.

Il Tourneo Connect invece rappresenta la versione monovolume del Transit Connect, omologata a 5 o 7 posti, dal quale riprende dalla versione commerciale il design e le motorizzazioni.

Prima generazione (2002-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Debutto[modifica | modifica wikitesto]

Progettato da Peter Horbury il Transit Connect è un furgone compatto che viene realizzato sul pianale C170 della prima serie della Focus come erede del vecchio modello Courier a sua volta derivato dalla Fiesta; l'utilizzo del pianale della Focus ha permesso di ottenere un veicolo più grande e spazioso con una carrozzeria più moderna e non col vano di carico cubico privo di porte laterali come sulla vecchia Courier. Inoltre è stata progettata anche una versione dal passo allungato con vano di carico ancor più grande. La presentazione del modello avviene nel 2002 con inizio della produzione nel primo trimestre del 2003 presso lo stabilimento Ford-Otosan di Gölcük, vicino Kocaeliin in Turchia; successivamente dal 2009 la Ford avvia la produzione anche nello stabilimento di Craiova in Romania. Il Transit Connect viene eletto Van of the Year nel 2003. In contemporanea al debutto del Transit Connect avviene anche la presentazione della versione monovolume denominata Tourneo Connect.

Il Transit/Tourneo Connect va ad inserirsi nel segmento dei furgoni compatti, concorrente di modelli come il Citroën Berlingo, il Fiat Doblò e il Peugeot Ranch.

Esterni ed interni[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio del posto guida di un Ford Transit Connect

Pur trattandosi di un furgone compatto lo stile richiama il design New Edge adottato per le autovetture della filiale europea Ford; il design si ispira a modelli come la Focus seconda serie, la C-Max e la Fiesta con grandi fanali a trapezio, mascherina sottile e ampi fascioni mentre nella fiancata i sottili montanti hanno permesso di ottenere dei finestrini laterali molto ampi che discendono verso il basso per aumentare la visibilità. La coda verticale presenta piccoli fari rettangolari con ante del baule apribili ad armadio oppure portellone classico apribile verso l'alto disponibile sulla versione monovolume Tourneo Connect. Sia il Transit che il Tourneo Connect sono lunghi 4,29 metri nella versione a passo corto e 4,55 in versione a passo lungo.

Gli interni presentano una plancia adeguata alle caratteristiche di questo furgone con materiali di qualità discreta e finiture di qualità maggiore con inserti in plastica stile alluminio disponibili solo sui modelli di punta e sulla Tourneo Connect. L'abitacolo può ospitare da due a tre persone davanti oppure sono disponibili le versioni con le panchette posteriori con configurazione fino a 7 posti.

Motori[modifica | modifica wikitesto]

I motori previsti sono due, uno a benzina e uno a gasolio proposto in vari step e dotati di cambio manuale a cinque rapporti:

  • 2.0 Duratec da 115 CV;
  • 1.8 TDCI da 75 CV;
  • 1.8 TDCI da 90 CV;
  • 1.8 TDCI da 110 CV;

Il motore 1.8 Duratorq TDCI (codice DLD-418) è un quattro cilindri common rail che rispettava la norma antinquinamento Euro 3 ed è stato riomologato con l'entrata della normativa Euro 4 e successivamente Euro5 per mezzo dell'adozione del filtro antiparticolato (DPF).

Il motore 2.0 Duratec a benzina 16 valvole è stato proposto anche con impianto a gas GPL in alcuni paesi dell'Europa, negli Stati Uniti questo motore era abbinato ad un cambio automatico a 4 rapporti.

Una variante con motore elettrico è entrata in produzione presso lo stabilimento in Turchia nel dicembre del 2010 e venduta soltanto nel Nord America[1] per le flotte e gli enti privati: era realizzata insieme alla Azure Dynamics ed era equipaggiata con un motore elettrico Samsung in grado di erogare un picco di 235 Nm e batterie agli ioni di litio prodotte da Saft da 28 KWh. La Ford dichiarava prestazioni pari a 120 km/h di velocità massima, 0–100 km/h in 12 secondi e circa 130 km di autonomia. Il tempo di ricarica era pari a 6-8 ore da presa da 220 Volt.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su ford.it. URL consultato il 12 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2013).
Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili