Ford Mustang (2014)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ford Mustang VI
FordMustang6genItalia.JPG
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Ford
Tipo principale coupé
Altre versioni Cabriolet
Produzione dal 2014
Sostituisce la Ford Mustang (Quinta serie)
Euro NCAP (2017[1]) 2 stelle
NHTSA (2015[2]) 5 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4784 mm
Larghezza 1916 mm
Altezza 1381 mm
Passo 2720 mm
Massa 1580 (EcoBoost)
1645 (GT) kg
Altro
Assemblaggio Flat Rock, Michigan (USA)
Stile Kemal Curić[3]
Sewon Chun[4] (interni)
Altre antenate Ford Mustang
Auto simili Chevrolet Camaro, Dodge Challenger
The 2015 Ford Mustang.jpg

La Ford Mustang (nome in codice S-550)[5] è la sesta generazione dell'omonima vettura ed è una pony car prodotta dalla casa automobilistica statunitense Ford dal 2014.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Presentazione e debutto[modifica | modifica wikitesto]

Linea laterale di una Mustang Covertible

La sesta generazione viene presentata il 5 dicembre del 2013[6], mentre la produzione è stata avviata presso l'Assembly Plant di Flat Rock nel Michigan a partire dal 14 luglio 2014[7], con l'inizio delle vendite programmato per il novembre dello stesso anno, come model year 2015, in versione coupé o cabriolet.[8]

Il primo esemplare pre-serie è stato battuto all'asta nel gennaio 2014 per 300.000 dollari,[9] mentre sul mercato europeo, il 24 maggio 2014, in occasione della finale di Champions League, sono state aperte le ordinazioni on-line per i primi 500 esemplari pre-produzione a tiratura limitata.[10] Il debutto della sesta serie ha conciso con il 50º anniversario dell'inizio della produzione del modello, iniziata nel 1964.

La sesta generazione della Ford Mustang ha debuttato il 5 dicembre 2013 con eventi mediatici paralleli che hanno avuto luogo a Dearborn nel Michigan, Los Angeles in California, New York, Barcellona, Shanghai, e Sydney.[11] La Mustang nel 2015 segna il 50º anno di produzione ininterrotta della vettura statunitense, che ha avuto inizio nel marzo del 1964 con il debutto della Mustang originale alla New York World's Fair il 17 aprile 1964 a Flushing, nel Queens.

Profilo, tecnica e meccanica[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio posteriore di una Ford Mustang del 2013; notare i 3 fari a LED caratteristici della musle car americana

I cambiamenti rispetto alle precedenti serie è radicale. Si tratta della prima generazione di Mustang pensata per il mercato globale, e non solo per quello statunitense. La nuova Mustang è in vendita in tutti i mercati nei quali la Ford è presente, seguendo la politica aziendale denominata One Ford di sviluppare una linea di automobili globali, al pari di modelli come la Fiesta, la Focus o la Mondeo; la Mustang viene prodotta per la prima volta, anche con guida a destra installata direttamente in fabbrica per i mercati che la prevedono, quali Regno Unito o Australia; precedentemente, le Mustang venivano adattate aftermarket o semplicemente mantenute con guida a sinistra in questi mercati.[12] La sesta generazione della Ford Mustang è anche stata la prima ad essere commercializzata e ufficialmente importata in Italia.[13]

Le maggiori novità del modello sono a livello tecnico. Per la prima volta, al posto delle sospensioni posteriori ad assale rigido, la sportiva a stelle e strisce è dotata di un sistema a ruote indipendenti di tipo multilink su tutti i modelli, più adatto a una guida sportiva e al contempo confortevole. Ford renderà comunque disponibile solo sul mercato americano, una versione "spoglia" dotata di un ponte rigido posteriore, adatta a modificazioni per le drag racing.[14] I motori disponibili sono un 2.3 litri Ecoboost quattro cilindri turbo da 315 cavalli a iniezione diretta, un 3.7 litri V6 Cyclone da 310 cavalli (solo per il mercato USA) e un 5.0 V8 Coyote da 435 cavalli, disponibili con cambio manuale o automatico entrambi a sei rapporti.[12][15]

Design[modifica | modifica wikitesto]

Carrozzeria[modifica | modifica wikitesto]

Interni di una Mustang

Questa generazione della Mustang è stata influenzata nell'estetica dal nuovo design Evos di Ford[16], che è presente in tutte le auto della gamma Ford, caratterizzato da una griglia anteriore molto ampia a T rovesciata di forma esagonale e dei fari anteriori molto sottili e allungati.

Nella parte posteriore rimane la barra orizzontale di colore nero che ingloba i fari a 3 barre verticali che hanno caratterizzato tutte le Mustang delle precedenti generazioni, tuttavia è dotata di un sistema di illuminazione a LED.[17]

Interni[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile degli interni della nuova Mustang richiama in alcuni dettagli il posto guida di conduzione di un velivolo.[18] Rispetto alla generazione precedente gli interni vantano una maggiore larghezza e spazio. Il cruscotto presenta una strumentazione a binocolo per contagiri e tachimetro. Gli interni sono migliorati nelle finiture e negli assemblaggi, con opzione di avere anche finiture in pelle.[19][20]

Restyling 2017[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 gennaio 2017, la Ford ha annunciato un restyling della Mustang. Oltre ai cambiamenti stilistici (con nuovi paraurti, spoiler e fanali posteriore e frontale completamente ridisegnato con paraurti, calandra e fari dalla linea più snella e arrotondata), vi sono variazioni anche nella gamma motori con l'eliminazione del modello V6 (lasciando il motore EcoBoost come base della Mustang), nuove sospensioni con sistema magnetoreologico e l'aggiunta di una trasmissione automatica a 10 velocità (in sostituzione del precedente cambio automatico a 6 velocità) con una rivisitazione delle trasmissioni manuali. Nell'abitacolo vi è un nuovo cruscotto completamente digitale da 12 pollici in sostituzione del precedente analogico a lancette e un generale miglioramento delle finiture intere. Sul 2.3 litri EcoBoost è stata incrementata la coppia motrice, mentre sul 5.0 litri V8 è stata aumentata la potenza agli alti regimi di rotazione e la coppia ai bassi regimi con un complessivo aumento della risposta e della fluidità di erogazione grazie a delle migliorie al sistema sistema di alimentazione a iniezione diretta denominato dual-fuel.[21]

Versioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

Shelby GT350 (2015-)[modifica | modifica wikitesto]

Ford Mustang Shelby GT350

Per il 2015 la casa di Detroit ha introdotto una variante speciale della coupé del Michigan, la Shelby GT350, con un motore da 5,2 litri V8 Voodoo con albero motore piatto da 533 CV 7500 giri/min e 582 Nm di coppia disponibili da 4750 giri/min, con il limitatore posto a 8250 giri/min. La GT350 è più incentrata per la guida in pista rispetto alla precedente Shelby GT500. Caratteristiche per questo modello sono la taratura del telaio irrigidito, significativi cambiamenti aerodinamici, dischi freno forati accoppiati con pinze Brembo, sospensioni MagneRide, cambio manuale a sei marce Tremec e sedili Recaro. Inoltre è presente un supporto rinforzato in fibra di carbonio del radiatore che dirige i flussi d'aria di raffreddamento dalla presa d'aria per le varie componenti.

Il motore è dotato di 32 valvole e del sistema DOHC con una cilindrata di 5163 cm3 ed è un'evoluzione del motore V8 Coyote della Mustang GT. Il motore è stato sviluppato appositamente per la versione Shelby GT350 della sesta generazione della Mustang. Alesaggio e corsa sono aumentati in confronto al 5,0 litri rispettivamente a 94 mm e 93 millimetri, con il rapporto di compressione che è pari a 12,0:1.[22]

Shelby GT350R (2015-)[modifica | modifica wikitesto]

Shelby GT350R

Un'edizione ulteriormente potenziata e ancor più estrema della GT350 è stata annunciata dalla Ford al Salone di Detroit del 2015, denominata Shelby GT350R. Sarà costruita in solo 37 esemplari, il primo del quale numero #001 è stato venduto per 1 milione di dollari.[23]

La Shelby GT350R è più leggera rispetto alla Shelby GT350 di 59 kg. La GT350R viene fornita con cerchi in fibra di carbonio che pesano soltanto 8 kg ciascuno, rispetto ai cerchi in alluminio della stessa specifica che tipicamente pesano 15 kg ciascuno.

Sono stati rimossi elementi quali l'aria condizionata, l'impianto stereo, i sedili posteriori, la pedana del bagagliaio e la moquette. I silenziatori dello scarico inoltre sono stati rimossi per risparmiare peso, creando un suono del motore scarico più nitido.

Oltre alle ruote in fibra di carbonio, sono presenti uno splitter anteriore più grande e alettone posteriore, Shelby GT350R caratteristiche distinte dettagli di design. Altre modifiche includono pinze dei freni verniciate in rosso. All'interno sono presenti cuciture rosse a contrasto.[24]

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio del motore 2.3 litri EcoBoost di una Mustang

In Italia e in Europa sono state commercializzate due delle tre motorizzazioni disponibili negli Stati Uniti: un quattro cilindri a iniezione direttaEcoBoost” da 2.3 litri e un V8 aspirato da 5.0 litri “Coyote".[25] Il motore 2.3 litri, che nella Mustang è stato comunque migliorato, aveva già debuttato nel modello del 2015 della crossover Lincoln MKC.

Qui i tecnici della casa dell'ovale hanno utilizzato un turbocompressore a bassa inerzia twin-scroll, che risulta essere più leggero e meno costoso rispetto a un sistema biturbo; la testa dei cilindri integra il collettore di scarico che separa le sponde interne ed esterne dei cilindri in ciascun passaggio di entrata dell'aria al turbo.[26]

Il motore EcoBoost ha anche segnato il ritorno delle Mustang a 4 cilindri, che in passato erano state già prodotte dal 1974 al 1993, oltre ai modelli turbo “SVO” dal 1984 al 1986.

Modello Cilindrata Cavalli Coppia Rapporto di Compressione Anni di

produzione

Mustang V6 3.720 cm3V6 304 CV @ 6,500 rpm 379 Nm @ 4,000 rpm 10.5: 1 2014-2017
Mustang EcoBoost 2253 cm3

4 cilindri

314 CV @ 5,500 rpm 434 Nm @ 3,000 rpm 9.5:1 2014-
Mustang GT 4949 cm3

V8

441 CV @ 6,500 rpm 542 Nm @ 4,250 rpm 11.0:1 2014-
Shelby GT350 5163 cm3 V8 533 CV @ 7.500 rpm 582 Nm @ 4.750 rpm 12,0: 1 2015-

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Copia archiviata, su vehiclehistory.com. URL consultato il 29 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2017).
  3. ^ [2]
  4. ^ [3]
  5. ^ Andrei Tutu, S550 Ford Mustang, Sixth-Gen Chevrolet Camaro Become Urban Camouflage Wrap Twins, in autoevolution, 27 gennaio 2017. URL consultato il 29 marzo 2017.
  6. ^ Ford Mustang: alle 13 la presentazione “live” - Corriere dello Sport.it, in Il Corriere dello Sport. URL consultato il 28 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2017).
  7. ^ Ford Mustang 2015: la produzione partirà il 14 luglio, su Motorionline.com, 11 luglio 2014. URL consultato il 28 marzo 2017.
  8. ^ (EN) 2015 Ford Mustang to make world debut on Dec. 5, su autoblog.com, 19 novembre 2013. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  9. ^ Ford Mustang: il primo esemplare va all'asta per 300.000 dollari, su autoblog.it, 20 gennaio 2014. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  10. ^ Ford Mustang: le prime 500 ordinabili durante la finale di Champions League, su autoblog.it, 8 maggio 2014. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  11. ^ Ford Mustang, prova di forza, su LaStampa.it. URL consultato il 28 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2017).
  12. ^ a b Parte oggi la produzione della nuova Ford Mustang, su autoblog.it, 28 agosto 2014. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  13. ^ Ford Mustang, 2.3 da 310 cv, 5.0 da 435 cv, su Auto. URL consultato il 19 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2015).
  14. ^ (EN) 2015 Ford Mustang to offer solid-rear axle, sort of, su autoblog.com, 17 dicembre 2013. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  15. ^ Nuova Ford Mustang 2015: presentazione a Los Angeles, su autoblog.it, 23 settembre 2014. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  16. ^ Ford Mustang, la nuova generazione somiglierà a Ford Evos Concept, su Motorionline.com, 17 aprile 2012. URL consultato il 29 maggio 2017.
  17. ^ (EN) Ford Mustang design & styling | Autocar, su www.autocar.co.uk. URL consultato il 28 marzo 2017.
  18. ^ Nuova Mustang, come nasce un mito, in La Repubblica, 25 settembre 2014. URL consultato il 29 marzo 2017.
  19. ^ Grande guida, prezzo piccolo. URL consultato il 29 marzo 2017.
  20. ^ Ford Mustang, la prova del Fatto.it – Dall'America all'Europa senza perdere l'accento, su Il Fatto Quotidiano, 19 maggio 2015. URL consultato il 29 marzo 2017.
  21. ^ Ford Mustang: oltre al nuovo look c'è di più. URL consultato il 1º aprile 2017.
  22. ^ Shelby GT350, la Ford Mustang che non ti aspetti. URL consultato il 1º aprile 2017.
  23. ^ Ford Shelby GT350R Mustang: oltre un milione di dollari per la prima, in Autoblog.it. URL consultato il 1º aprile 2017.
  24. ^ Mustang Shelby GT350R: un nome una garanzia. URL consultato il 1º aprile 2017.
  25. ^ Ford Mustang: 310 e 435 CV per le versioni europee. URL consultato il 28 marzo 2017.
  26. ^ Mircea Panait, A Simple Guide to the 2015 Ford Mustang 2.3-liter EcoBoost Engine, in autoevolution, 20 febbraio 2015. URL consultato il 1º aprile 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili