Thunderbirds (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thunderbirds
Thunderbirds (film).png
Titoli di testa del film
Titolo originaleThunderbirds
Paese di produzioneUSA, Gran Bretagna
Anno2004
Durata95 min
Rapporto1.85:1
Genereavventura, azione, fantascienza
RegiaJonathan Frakes
SoggettoPeter Hewitt, William Osborne
ProduttoreEric Fellner, Tim Bevan
Casa di produzioneUniversal Studios
MusicheHans Zimmer
ScenografiaWilliam Osborne, Michael McCullers
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Thunderbirds è un film di fantascienza del 2004. È uno spin-off della serie Thunderbirds, a cui si ispira. Il film, scritto da William Osborne e Michael McCullers, fu distribuito il 24 luglio 2004 nel Regno Unito e il 30 luglio 2004 negli Stati Uniti.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

È il 2020. Alan Tracy ha 14 anni, è uno studente alla Wharton Academy ed è il più giovane dei figli di Jeff Tracy, un astronauta americano in pensione. Jeff ha creato l'International Rescue, un'organizzazione che ha lo scopo principale di salvare vite umane utilizzando avanzate tecnologie e in cui opera quasi tutta la famiglia Tracy: lui e i suoi figli più anziani, John, Virgil, Scott e Gordon (che come Alan, hanno i nomi degli astronauti del progetto Mercury Seven). Sono aiutati in questo sforzo da Lady Penelope e dal suo maggiordomo-autista, Aloysius "Nosey" Parker, mentre la loro tecnologia avanzata è sviluppata dal genio-scienziato Ray "Brains" Hackenbacker. L'intera famiglia, compresi Ray, suo figlio Fermat, ed il custode Kyrano, sua moglie Onaha e sua figlia tin-tin, abitano presso il quartier generale sulla Tracy Island, un'isola situata da qualche parte nel Pacifico.

Alan tornato a casa e desideroso di far parte della squadra dell'International Rescue come tutti i suoi fratelli tenta più volte di convincere la sua famiglia, la quale invece lo ritiene ancora troppo immaturo per prendere parte alle pericolose missioni che spesso sono dovuti ad affrontare.

Intanto The Hood (Ben Kingsley), un uomo dal passato collegato ai Thunderbirds, progetta la sua vendetta contro Jeff Tracy e le successive malefatte nel mondo, come una rapina alla Banca d'Inghilterra (ribattezzata Banca di Londra). Per raggiungere il suo obiettivo scopre l'ubicazione del Quartier Generale dell'International Rescue e tende una trappola a Thunderbird 5 (una stazione spaziale nella quale lavora John Tracy) in modo tale da far allontanare la famiglia dalla loro isola. Usando i suoi poteri mentali per superare la resistenza di Brains, The Hood prende il controllo della base, aiutato dai suoi seguaci, Tramson e Mullion, disattiva i sistemi di controllo, bloccando i soccorritori a bordo del satellite in una situazione di pericolo mortale, e nel corso di una breve trasmissione, egli rivela le sue passate relazioni con l'organizzazione. Alan, Tin-tin e Fermat, dopo aver osservato l'invasione ed aver sentito i suoi piani, si mettono in contatto con Jeff, che gli dice di aspettare Lady Penelope. Tuttavia, a causa dell'impulsività e dell'inesperienza di Alan i tre vengono catturati, insieme a Lady Penelope e Parker giunti ad indagare. Dopo averli imprigionati The Hood parte con i suoi scagnozzi alla volta di Londra con l'intento di rapinare la Banca di Londra nei panni dei Thunderbirds.

Dopo la partenza di The Hood con il Thunderbird 2 alla volta di Londra i ragazzi riescono a liberarsi dalla loro prigionia, sbloccando i sistemi di controllo per salvare la squadra, e partono con Thunderbid 1 e la macchina volante di Lady Penelope all'inseguimento, mentre anche la squadra dell'International Rescue punta i loro motori in direzione dell'inghilterra.

Nonostante il loro arrivo tardivo, Tin-Tin, Alan e Fermat riescono a mettere in salvo le persone nella monorotaia caduta in mare a causa di The Hood dimostrando a Jeff Tracy le loro abilità, il coraggio e la loro affidabilità, e si incamminano in direzione della Banca. Arrivati all'interno del caveau Alan dimostra di aver imparato a comportarsi da vero Thunderbird e salva The Hood da morte certa durante i tentativi di combatterlo, meritandosi, infine, assieme a Tin-Tin e Fermat l'ammissione nella squadra dei Thunderbirds.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Rapporto con la serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Similitudini[modifica | modifica wikitesto]

A parte l'utilizzo di attori e non di marionette, il film riprende molti aspetti della serie originale:

  • Il passato di Parker.
  • The Hood, già apparso in vari episodi della serie originale.
  • Il motto dell'International Rescue rimane Thunderbirds are Go!

Differenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Viene introdotto, tra i protagonisti, Fermat, figlio di Ray.
  • Le strumentazioni sono più realistiche.
  • Anziché i modellini viene usata la grafica computerizzata.
  • La Macchina volante di Lady Penelope adotta un nuovo design della Ford.
  • Il Thunderbird 1 fuoriesce da una seconda piscina, più lontana, in modo da non far tremare la casa a causa del suo passaggio.

Edizione DVD[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione DVD, creata dalla Universal Studios, contiene:

  • Audio
  • Sottotitoli
    • Italiano
    • Inglese
    • Rumeno
  • Extra
    • Creare le sequenze d'azione
    • I segreti di Tracy Island
    • Lady Penelope e Parker perdono il controllo
    • FAB1: Molto più di una macchina
    • Il mondo rosa di Lady Penelope
    • Commento audio al film del regista
    • Video musicale di "Thunderbirds are Go!" (Busted)
    • The Hood contro i Thunderbirds (gioco)

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • In Italia, almeno nelle intenzioni iniziali, il film doveva essere proiettato nei cinema, ma alla fine venne distribuito solo in DVD.
  • Quando Fermat, sul Thunderbird 1, aziona una leva, l'inquadratura riprende una mano di marionetta, con tanto di fili ben visibili, un ovvio riferimento all'animazione della serie originale.
  • Jonathan Frakes, il regista, appare nella parte finale del film nel ruolo di un poliziotto.
  • La colonna sonora del film, "Thunderbirds are Go!", è eseguita dal gruppo britannico Busted.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]