Episodi di Law & Order - I due volti della giustizia (nona stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La nona stagione della serie televisiva Law & Order - I due volti della giustizia formata da 24 episodi viene trasmessa sul canale statunitense NBC dal 23 settembre 1998 al 26 maggio 1999 per un finale di due ore. Invece in Italia viene trasmessa su Rai 2 dal 20 ottobre al 19 novembre 2001.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Cherished Bambini in vendita 23 settembre 1998 20 ottobre 2001
2 DWB Omertà 7 ottobre 1998 22 ottobre 2001
3 Bait L'esca 14 ottobre 1998 23 ottobre 2001
4 Flight La fuga 21 ottobre 1998 24 ottobre 2001
5 Agony Serial killer 4 novembre 1998 25 ottobre 2001
6 Scrambled Una faccenda di eredità 11 novembre 1998 26 ottobre 2001
7 Venom La scelta di Denny 18 novembre 1998 27 ottobre 2001
8 Punk Senza scampo 25 novembre 1998 29 ottobre 2001
9 True North A sangue freddo 9 dicembre 1998 30 ottobre 2001
10 Hate Orgoglio bianco 6 gennaio 1999 31 ottobre 2001
11 Ramparts Segreti di Stato 13 gennaio 1999 2 novembre 2001
12 Haven Uno studente modello 10 febbraio 1999 3 novembre 2001
13 Hunters Cacciatori di taglie 10 febbraio 1999 5 novembre 2001
14 Sideshow Il caso McBride 17 febbraio 1999 6 novembre 2001
15 Disciple Sorella rosa 24 febbraio 1999 7 novembre 2001
16 Harm Negligenza criminale 3 marzo 1999 8 novembre 2001
17 Shield Unica via d'uscita 24 marzo 1999 9 novembre 2001
18 Juvenile I figli di Rebecca 14 aprile 1999 12 novembre 2001
19 Tabula Rasa Tabula rasa 20 aprile 1999 13 novembre 2001
20 Empire Per il bene pubblico 5 maggio 1999 14 novembre 2001
21 Ambitious Squali 12 maggio 1999 15 novembre 2001
22 Admissions Delitto al campus 19 maggio 1999 16 novembre 2001
23 Refuge (1) Ingranaggio mortale (1) 26 maggio 1999 17 novembre 2001
24 Refuge (2) Ingranaggio mortale (2) 26 maggio 1999 19 novembre 2001

Bambini in vendita[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Cherised
  • Diretto da: Ed Sherin
  • Scritto da: Carl Nelson, Scott Tobin e Kathy McCormick

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sulla strana morte di una bambina data in adozione. Inizialmente sospettano del fratellino adottivo, che infatti confessa di aver colpito ripetutamente la sorellina alla testa. Ma dall'autopsia emerge che la bambina, quando il fratellino le aveva sbattuto la testa, era già morta per una malattia per cui i genitori adottivi erano all'oscuro di tutto. I detective risalgono ai veri genitori della bambina, che l'avevano rifiutata, nonché al medico che aveva taciuto le sue condizioni di salute per favorirne l'adozione. Ma McCoy (nel frattempo scagionato dalla commissione disciplinare) e la sua nuova assistente Abbie Carmichael sono in contrasto chi tra loro sia maggiormente responsabile del crimine.

  • Prima apparizione della serie per Angie Harmon, nel ruolo della nuova assistente del procuratore Abbie Carmichael, che coprirà il ruolo fino alla fine dell'undicesima stagione.
  • Nei titoli di testa, l'immagine introrduttiva sia di Benjamin Bratt (alla sua ultima stagione a Law & Order) e S. Epatha Merkerson sono cambiate: per Bratt è il terzo cambio d'immagine introduttiva della serie e per la Merkerson è il secondo cambio d'immagine introduttiva della serie. Quel immagine introduttiva della Merkerson rimarrà per il resto della serie, eccetto per alcuni episodi della diciottesima stagione.
  • Una volta in questo episodio, Abbie Carmichael dice: Non stiamo parlando di una coppia di adolescenti che hanno ucciso il loro bambino per paura, si riferisce all'episodio dell'ottava stagione Una vita rifiutata.

Omertà[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: DWB
  • Diretto da: Constantine Makris
  • Scritto da: René Balcer

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di un uomo di colore, dovuto ad un pestaggio e sospettano di tre poliziotti bianchi tutti razzisti. Il caso viene reclamato dalla procura federale e, per non perderlo, McCoy si mette contro Schiff. E per la Carmichael è la prima sentenza di morte; infatti due dei tre poliziotti razzisti vengono condannati alla pena capitale.

  • Questo episodio è ispirato a tre casi accaduti: il primo, invece è su Rodney King, un uomo che il 3 marzo 1991, fu aggredito violentemente dagli ufficiali della polizia di Los Angeles durante il suo arresto di velocità sulla California State Route 210, due degli agenti di polizia, l'ufficiale Laurence Powell e il sergente Stacey Koon vengono condannati a 30 mesi di reclusione e invece gli altri tre poliziotti sono: Timothy Wind, Theodore Briseňo e Rolando Solano vengono assolti. Invece il secondo è su James Byrd Jr., un uomo di colore ucciso a Jasper, in Texas il 7 giugno 1998; i due responsabili dell'omicidio Shawn Allen Berry, Lawrence Russell Brewer e John William King vengono condannati a pene diverse: Brewer condannato a morte e giustiziato il 21 settembre 2011, King condannato a morte e giustiziato il 24 aprile 2019 e Berry all'ergastolo senza possibilità di condizionale fino al 2038. Invece il terzo è sul significato muro di gomma blu che è una parola di corruzione.

L'esca[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Bait
  • Diretto da: Lewis H. Gould
  • Scritto da: David Shore e I.C. Rapoport

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'aggressione di un ragazzo, derubato e lasciato per strada. La vittima afferma di essere stato aggredito da due giovani di colore, ma i detective non gli credono, poco dopo, la sua ragazza viene trovata morta. Il ragazzo aggredito, è in realtà un informatore di un poliziotto poco scrupoloso, che lo ha usato come esca per catturare uno spacciatore di droga. McCoy incrimina il poliziotto, per farlo usa la testimonianza di Briscoe.

  • Ultima apparizione della serie di John Fiore, nel ruolo del detective Tony Profaci, la scomparsa dalla serie viene spiegata dal film tv della serie chiamata Omicidio a Manhattan in cui Profaci si lascia corrompere da un boss mafioso per poter pagare la moglie una serie di costose cure contro la sterilità.
  • Questo episodio è ispirato al caso di Chad MacDonald, che nel 1998 viene torturato e ucciso in un bosco perché era un informatore della polizia per le informazioni su uno spacciatore di droga, e anche la sua fidanzata quindicenne viene quasi uccisa per punire il ragazzo. Il crimine è tuttora irrisolto.
  • Il nome della vittima Sara Teadsale, è anche il nome di una poetessa americana. Le sue opere erano piuttosto popolari all'inizio del 1900; la sua morte era un tema importante. Afflitta da problemi di salute per gran parte della sua vita, morì suicida per un'overdose.

La fuga[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Flight
  • Diretto da: David Platt
  • Scritto da: Richard Sweren e William N. Fordes

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sulla strana morte di un bambino, probabilmente ucciso per un'iniezione di un potente batterio. I due, inizialmente sospettano di un attacco terroristico; poi gli indizi portano ad un palazzo dove vive una collega del padre del bambino. Briscoe e Curtis scoprono che tra i due colleghi c'era stata una relazione extraconiugale e che avevano truffato la compagnia di assicurazioni per cui lavoravano. L'uomo diviene il principale sospettato dell'omicidio del figlio, ma McCoy e la Carmichael non riescono ad individuare il possibile movente, ma temono che l'uomo stia tentando una fuga senza possibilità di ritorno.

  • Quando Jack McCoy dice che era un uomo completo grigio di flanella, era in realtà un'allusione al noto romanzo e film di Sloan Wilson, The Man in the Grey Flannel Suit che ha una forte somiglianza con l'episodio.
  • Questo episodio è ispirato al caso di Brian Stewart, un flebotomo che il 6 febbraio 1992 a St Joseph's Hospital West, nel Lake St. Louis, nel Missouri iniettò col sangue infetto suo figlio Jackson, l'uomo si dichiarò colpevole di tentato omicidio di primo grado e condannato all'ergastolo con la condizionale.

Serial killer[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Agony
  • Diretto da: Constantine Makris
  • Scritto da: Kathy McCormick

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di un postino e del tentato omicidio di una donna trovata in gravissime condizioni nel suo appartamento e capiscono che si tratti di un serial killer. L'uomo viene arrestato, e per evitare la pena di morte confessa di aver commesso degli altri omicidi. McCoy e Carmichael si trovano però in una situazione complicata, quando capiscono che il serial killer in custodia non ha ucciso il postino e aggredito la donna, e si ingegnano per far passare il resto della sua vita dietro le sbarre, per i crimini da lui commessi.

  • Questo episodio è ispirato al caso di Ted Bundy, un serial killer che tra il 1974 e il 1978, in arco di cinque anni è autore di 30-35 omicidi, poi fu condannato a morte nel 1979 e giustiziato tramite sedia elettrica il 24 gennaio 1989.
  • Anche gli episodi Assoluzione e L'avvocato d'ufficio è ispirato a quel caso.

Una faccenda di eredità[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Scrambled
  • Diretto da: Martha Mitchell
  • Scritto da: Ed Zuckerman, Judith Hooper e Dick Terresi

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di una biologa e la distruzione di alcuni embrioni avvenuto in un centro di fertilità, in seguito all'intrusione di un estraneo. I due scoprono che l'oggetto dell'omicidio sono degli embrioni distrutti, contesi tra la prima e la seconda moglie di un uomo facoltoso da poco morto precocemente. McCoy e la Carmichael scoprono in realtà che si tratta di una questione ereditaria, perché l'uomo deceduto ha lasciato i suoi averi ai suoi figli, compresi quelli nati dopo la sua morte.

  • Questo episodio è ispirato al caso di processo del 1998 chiamato Kass contro Kass.

La scelta di Denny[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Venom
  • Diretto da: Jace Alexander
  • Scritto da: David Shore e I.C. Rapoport

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'aggressione di una donna e i sospetti si concentrano sul marito della vittima molto più giovane di lei che ha anche una relazione con un'altra donna più matura. McCoy scopre che in realtà è sua madre e che lo ha costretto a rapporti incestuosi.

  • Questo episodio è ispirato al caso di Sante e Kenneth Kimes, che tra il 1996 e il 1998 uccisero tre persone tra cui: Sayed Bilal Ahmed, David Kazdin e Irene Silverman. I due sono stati accusati di due dei tre omicidi di primo grado, Sante venne condannata all'ergastolo e più di 125 anni e morì 19 maggio 2014 e Kenneth condannato all'ergastolo.

Senza scampo[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Punk
  • Diretto da: Matthew Penn
  • Scritto da: Richard Sweren e Matt Witten

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di una guardia carceraria di un penitenziario femminile e scoprono un ambiente corrotto, dove le detenute subiscono delle vessazioni da parte delle guardie. La vittima dell'omicidio, in particolare, pareva avere un interesse per una delle detenute, che si trovava in prigione per droga e che a incriminarla era stata la Carmichael. La detenuta confessa di essere stata stuprata dalla vittima, ma la Carmichael crede sicuramente che stia mentendo.

  • Alla fine di questo episodio, la Carmichael rivela che quando era una matricola, è stata violentata da uno studente di legge di terzo anno.
  • Bruce Kautzman è stato accreditato come Judge Allan Denham quando il suo nome è dato in Ombre come Allen Denham in entrambi i titoli di coda e il nome della targhetta.

A sangue freddo[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: True North
  • Diretto da: Arthur W. Forney
  • Scritto da: Ed Zuckerman

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sul duplice omicidio di un uomo e di sua figlia, i sospetti cadono sull'amica di famiglia, ma anche lei viene trovata morta assassinata. I sospetti, allora cadono sulla moglie dell'uomo ucciso, nonché matrigna della bambina, e scoprono che la donna potrebbe aver fatto uccidere il marito e la figliastra. Per poter ottenere una condanna, McCoy collabora con il governo canadese, che però, risulta contrario alla pena di morte e rifiuta di fornire le prove richieste se la procura di Manhattan non rinuncerà alla pena capitale per la donna, che è di nazionalità canadese. Ma McCoy e la Carmichael non si piegano alla richiesta, e ottengono in altro modo il risultato voluto.

  • Questo episodio è ispirato al caso di Stanley Faulder, un uomo canadese che nel 1975, in Texas uccise durante una rapina in casa sua, Ines Scarborough Phillips, 75 anni; l'uomo fu dichiarato colpevole e condannato a morte nel 1977 ed è stato giustiziato tramite iniezione letale il 17 giugno 1999.

Orgoglio bianco[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Hate
  • Diretto da: Constantine Makris
  • Scritto da: René Balcer

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sul brutale omicidio di una studentessa bianca che è stata appesa ad un albero, i sospetti si concentrano su un gruppo di giovani neonazisti di cui faceva parte anche la vittima. Anche se sono minorenni, McCoy e la Carmichael cercano di processarli come adulti, ma tentano di far condannare anche l'uomo che, con i suoi discorsi fanatici, che ha ispirato il gruppo. Briscoe apprende la notizia che l'assassino della figlia, viene trovato morto per overdose.

  • Questo episodio è ispirato ai cinque casi avvenuti: il primo è sul Movimento Nazionale Socialista, il secondo è sul caso processuale del 1977 con il Partito Socialista Nazionale d'America contro il Village of Skokie, il terzo è sul caso processuale del 1969 con Branderburg contro Ohio, il quarto è sul caso processuale del 1941 con Milk Wagon Driver contro Meadowmoor Latterie Inc. e il quinto è sul dibattito etico sulla ridefinizione dei limiti della libertà sulla parola per prevenire l'incitamento alla violenza.

Segreti di Stato[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Ramparts
  • Diretto da: Matthew Penn
  • Scritto da: Kathy McCormick e Lynne Litt

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano su alcuni resti umani trovati in una macchina degli anni' 60 nel fiume Hudson, scoprono che la vittima era uno studente universitario ebreo che nel' 68 partecipava alla manifestazione del movimento conto la guerra del Vietnam, ma che in realtà era un agente di sicurezza infiltrato tra i contestatori. I suoi vecchi amici cercano di mantenere il segreto, ma Briscoe e Curtis sospettano di uno di loro, e McCoy e la Carmichael cercano di processarlo.

  • Questo episodio è ispirato a sei casi accaduti: il primo è sullo scandalo Rampart che aveva colpito l'unità Crash, un'unità anti-gang della polizia di Los Angeles tra il 1997 e il 1998, il secondo è su alcuni sospetti verso Donald DeFreeze accusato di essere un informatore della polizia e dell'FBI, il terzo è su un programma di infiltrazione e controspionaggio dell'FBI COINTELPRO, il quarto è sul triplice omicidio degli attivisti per i diritti civili del Mississipi, cioè James Earl Chaney, Andrew Goodman e Michael Schwerner, avvenuto nel Mississipi tra il 21 e il 22 giugno 1964, il quinto è sul movimento anti-guerra The Weathers Underground e l'ultimo è sul termine agente provocatore.

Uno studente modello[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Haven
  • Diretto da: David Platt
  • Scritto da: David Shore e I.C. Rapoport

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di un direttore di un centro di recupero per ragazzi problematici, nonché il leader di un gruppo di Harlam. I sospetti cadono su un ragazzo che, grazie alla vittima, era entrato in un'università prestigiosa, ma i sospetti vengono diradati su un'altra persona per evitare di screditare il centro. McCoy e la Carmichael cercano di far condannare il colpevole e, far fronte a una situazione complicata.

  • Si dice che Jerome Warren andò alla scuola superiore Du Bois, ma a New York non c'è nessuna scuola con quel nome, ma ce n'è una a Baltimora.

Cacciatori di taglie[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Hunters
  • Diretto da: Richard Dobbs
  • Scritto da: William N. Fordes e Gerry Conway

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di un uomo che aveva dei precedenti per rapina, ma si trovano a fare i conti con cacciatori di taglie privi di scrupoli: anche loro sono alla ricerca dell'assassino, o vivo o morto.

  • Questo episodio è ispirato sul caso di omicidio di Christopher Foote e Spring Wright, avvenuto nel 1997, nella loro casa in California da quattro cacciatori di taglie tra cui: David Brackney e suo figlio Matthew e Michael Sanders. I tre sono stati condannati a pene diverse con David Brackney e Michael Sanders condannati all'ergastolo senza condizionale e Matthew Brackney a 25 anni di carcere.

Il caso McBride[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Sideshow (*)
  • Diretto da: Ed Sherin
  • Scritto da: René Balcer

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di una donna originaria di Baltimora, ma c'è la possibilità che la donna sia stata uccisa a Baltimora, e quindi i due si trovano a collaborare con i colleghi di Baltimora, e dopo aver trovato la responsabile dell'omicidio, McCoy ha difficoltà a difendere una sua testimone, e per di più un giudice che mette in discussione la sua professionalità.

  • Questo episodio è ispirato allo scandalo sessuale del 1998 che coinvolge all'allora presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e Monica Levinsky. Clinton afferma di non aver avuto rapporti sessuali con la donna, e quest'ultima dice il falso.

Sorella Rosa[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Disciple
  • Diretto da: Martha Mitchell
  • Scritto da: Kathy McCormick, Lynne Litt e Richard Sweren

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sulla morte di una ragazza avvenuta nella sala d'attesa del pronto soccorso, rintracciano i genitori, i quali sostengono che se n'era andata di casa. In realtà, la ragazza era iperattiva, e i genitori, non riuscendo a frenarla, si erano rivolti ad un ex suora, che la esorcizzasse. McCoy e la Carmichael cercano di incriminarla per omicidio.

  • Guest star: Frances Conroy: (suor Rosa)
  • In questo episodio appare Frances Conroy che interpreta suor Rosa, ex suora che ha ucciso la ragazza. La Conroy, oltre ad essere attrice teatrale, è nota per aver interpretato Ruth nella serie Six Feet Under.
  • Questo episodio è ispirato al caso di Charity Miranda, che nel 1998 fu trovata morta in casa sua in fondo alle scale, dopo che è stata soffocata durante il processo di esorcismo, sua madre Vivian e sua sorella Serena si sono dichiarate colpevoli di omicidio di primo grado e condannate all'ergastolo con la condizionale.
  • Qui si viene a sapere che McCoy lavora ai casi da quasi 25 anni.

Negligenza criminale[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Harm
  • Diretto da: Richard Dobbs
  • Scritto da: René Balcer e Eddie Feldman

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'aggressione di un avvocato divorzista, che portano ad indagare su un divorzio complicato e, successivamente, su uno studio medico poco professionale. I due scoprono che uno dei soci dello studio ha operato una donna con l'ausilio di una macchina sperimentale attivata da una rappresentante di una ditta fabbricante, causando la morte di una paziente. McCoy e la Carmichael cercano di capire come è morta la donna.

  • Questo episodio è ispirato al caso di malasanità che riguarda Lisa Smart, che nel 1997 morì dopo un intervento chirurgico al fibroma all'utero, si pensa ad omicidio per negligenza, ma i medici che l'hanno operata sono stati assolti.

Senza via d'uscita[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Shield
  • Diretto da: Stephen Wertimer
  • Scritto da: David Shore, I.C. Rapoport e René Balcer

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di un poliziotto, avvenuto mentre il suo collega si era allontanato, ma sospettano della sua compagna, anche lei poliziotto. McCoy e la Carmichael scoprono che la donna era stata maltrattata brutalmente proprio dalla vittima, e ad ucciderla non è stata lei.

I figli di Rebecca[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Juvenile
  • Diretto da: Lewis H. Gould
  • Scritto da: Richard Sweren e Lynne Litt

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sulla brutale aggressione di una giornalista di cronaca nera, e scoprono che stava scrivendo l'articolo su un caso di omicidio avvenuto 20 anni prima. Dopo aver riaperto il caso, McCoy e la Carmichael scoprono che l'uomo condannato per omicidio era innocente, e la figlia della donna, all'epoca era minorenne, è la responsabile dell'omicidio.

  • Guest star: Marsha Dietlein: Nicole Hampton, Frank Vincent: John Franchetta
  • Alla fine di questo episodio presenta una scheda di testo, in cui rivela che Andrew Hampton sta scontando la pena al Clinton Correctional Facilty e la sorella Nicole è stata assolta dall'accusa di omicidio.
  • Questo episodio è ispirato ad uno scandalo che riguarda Stephen Glass, noto nel 1996 in cui è stata vittima dello scandalo The New Republic, cadde in disgrazia in seguito agli scoop giornalistici.

Tabula rasa[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Tabula Rasa
  • Diretto da: Richard Dobbs
  • Scritto da: Kathy McCormick e William N. Fordes

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di una professoressa universitaria di filosofia, e cercano un movente per averla uccisa. I sospetti cadono ad un uomo che, aveva sottratto alla sua ex moglie, le sue due figlie e ha cambiato identità, soggiogandole per controllarle e condizionarle. McCoy e la Carmichael lo processano.

  • Guest star: Jay O. Sanders: Nick Taska/Bill Felton
  • Durante le repliche di questa stagione sul canale TNT, Benjamin Bratt, Sam Waterston e Angie Harmon non ci sono, ma solo Jerry Orbach, Chris Noth e Michael Moriarty.
  • Questo episodio è andato in onda lo stesso giorno in cui c'era stato un Massacro della Columbine High School con 15 morti tra cui i due responsabili della strage.
  • In questo episodio appare Jay O. Sanders nel ruolo dell'assassino di un'insegnante universitaria, ritorna nella serie come avvocato difensore di un imputato in un episodio della tredicesima stagione, e poi interpreta il ruolo del capitano Jospeh Hannah nell'ultima stagione del secondo spin-off della serie Law & Order: Criminal Intent, anche se Sanders era già apparso nel primo episodio della seconda stagione della stessa serie L'imbalsamatore nel ruolo di Harry Rowan, sicario dei Masucci.
  • Questo episodio è ispirato ad un caso di rapimento di Rachel e Lisa Martin avvenuto nel 1979, dal loro padre Stephen Fagan.

Per il bene pubblico[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Empire
  • Diretto da: Matthew Penn
  • Scritto da: René Balcer e Robert Palm
Julia Roberts, guest star dell'episodio

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sulla morte di un uomo d'affari, dovuto ad un infarto mentre si trovava al bar, ingerendosi uno stimolante fatale per i malati di cuore. I detective sospettano di un magnate, la cui attività era messa in pericolo dall'uomo. Ma al centro della vicenda c'è, l'amante della vittima, che ha concretamente somministrato lo stimolante, mossa da una smisurata ambizione. Per salvarsi, la donna organizza un incontro con Curtis.

  • Guest star: Julia Roberts: Katrina Ludlow
  • Questo è il duecentesimo episodio della serie.
  • In questo episodio appare come guest star la grande Julia Roberts, che interpreta la donna dell'uomo d'affari ucciso, Katrina Ludlow. La Roberts, all'epoca aveva la relazione con Benjamin Bratt.
  • Nella scena in cui Curtis e la Ludlow nella stanza d'albergo, la maglietta nera di Julia Roberts si sposta di tanto in tanto.
  • In questo episodio è ispirato sugli argomenti del sindaco di New York Rudy Giuliani, il miliardario Donald Trump (che all'epoca era futuro presidente degli Stati Uniti d'America) e l'uomo d'affari George Steinbrenner per costruire un nuovo stadio.

Squali[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Ambitious
  • Diretto da: Christopher Misiano
  • Scritto da: Richard Sweren e Barry M. Schkolnick

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di un commerciante avvenuto durante un'apparente rapina, ma scoprono che la vittima smerciava oggetti rubati e che era coinvolta una famiglia mafiosa, Infatti, sospettano proprio del figlio di un boss mafioso, nel frattempo condannato all'ergastolo. Ma per ottenere la condanna, McCoy e la Carmichael devono convincere i proprietari di un club a testimoniare, cercano di assicurare la loro incolumità.

Delitto al campus[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Admission
  • Diretto da: Jace Alexander
  • Scritto da: William N. Fordes, Lynne Litt e Kathy McCormick

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Briscoe e Curtis indagano sull'omicidio di una studentessa di matematica, dovuta ad un accoltellamento nel cortile del Campus. Sono tre i sospettati: un uomo che aveva aggredito altre donne, un insegnante cui la ragazza aveva contestato un progetto, e infine un altro studente, padre del bambino che portava in grembo, anche se aveva un alibi, confermato dal suo amico.

  • Guest star: Kurt Deutsch: Peter Kelly, Christopher Gartin: Dennis Michaels
  • Questo episodio è ispirato al caso di omicidio di una bambina di 7 anni Sherrice Iverson, trovata morta in una stanza d'albergo al Primm Valley Resort and Casino a Primm comunità non incorporata della contea di Clark, in Nevada. Il responsabile dell'omicidio Jeremy Strohmeyer viene condannato a quattro ergastoli consecutivi senza condizionale, dopo che si è dichiarato colpevole di tutte le accuse.

Ingranaggio mortale[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Refuge e Refuge (part 2)
  • Diretto da: Constantine Makris
  • Scritto da: René Balcer

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante una perquisizione, i poliziotti trovano un cadavere nel baule di un'auto: il conducente spara sugli agenti, ma quest'ultimi lo freddano per legittima difesa. Briscoe e Curtis credono che questo delitto c'è una connessione con la mafia russa: collaborano con un'esperta di politica russa, nonché amica della Carmichael. Ma, Briscoe e Curtis scoprono che un bambino ha visto i due killer uccidere l'uomo in un cantiere. I killer vengono presi, ma McCoy e la Carmichael servono la testimonianza del bambino per condannarli, ma è sotto choc, e viene aiutato dalla Olivet, nel frattempo tornata all'insegnamento. Il bambino testimonia, ma il processo viene annullato, e la madre, rifiuta di collaborare ulteriormente, visto che il figlio è in pessime condizioni psicologiche. Poco dopo, l'amica della Carmichael viene trovata morta, insieme alla madre del bambino, che è sopravvissuto all'attacco. McCoy decide di far evitare la testimonianza, per non farlo subire un altro trauma e scopre che dietro a tutti questi omicidi c'è un traffico di denaro sporco che coinvolge banche americane e russe. Nonostante il divieto di Schiff, McCoy fa arrestare tutti quelli coinvolti nella vicenda. Dopo aver risolto il caso, Curtis decide di dimettersi per stare vicino alla moglie Deborah, ammalata gravemente di sclerosi multipla.

  • Guest star: Jenna Stern: A.D.A. Antonella Tonia Ricci, Olek Krupa: Constantin Volsky
  • Questo episodio è di due parti. È stato l'ultimo episodio in cui la serie non aveva ancora uno spin-off, e anche l'ultimo con Benjamin Bratt, nel ruolo di Rey Curtis, ma Bratt tornerà come guest-star soltanto nell'episodio della ventesima stagione Sotto pressione.
  • James Waterston, il figlio di Sam Waterston appare nell'ultima parte dell'episodio come Dr. Shimo.
  • Michael Mulheren è elencato nella scena come Sheldon Taylor, ma nella prima parte c'è scritto sulla targhetta Harrison Taylor.
  • In una scena, un cameraman può essere visto nell'immagine di sfondo.
  • Questo episodio è ispirato al caso di truffa da parte della mafia russa (fino al 1990 l'Unione Sovietica è diventata Russia), tra gli anni' 80 e '90 tra l'Aeroporto Internazionale John F. Kennedy e Mosca.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione