Episodi di Law & Order - I due volti della giustizia (quindicesima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La 15ª stagione della serie televisiva Law & Order - I due volti della giustizia, formata da 24 episodi, è stata trasmessa sulla NBC dal 22 settembre 2004 al 18 maggio 2005, invece in Italia fu trasmesso su Rai 2 per i primi quattro episodi tra il 21 e il 24 agosto 2007 nel pomeriggio, mentre i rimanenti episodi furono trasmessi dal 28 ottobre 2008 al 7 aprile 2009 nella seconda serata.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Paradigm La moglie irachena 22 settembre 2004 21 agosto 2007
2 Dead Wives Club Vittime collaterali 22 settembre 2004 22 agosto 2007
3 The Brotherhood I Brotherhood 29 settembre 2004 23 agosto 2007
4 Coming Down Hard Farmaci ad alto rischio 6 ottobre 2004 24 agosto 2007
5 Gunplay Sotto copertura 20 ottobre 2004 28 ottobre 2008
6 Cut Negligenza criminale 27 ottobre 2004 4 novembre 2008
7 Gov Love Un caso di principio 10 novembre 2004 11 novembre 2008
8 Cry Wolf Amore paterno 17 novembre 2004 18 novembre 2008
9 All in the Family Affari di famiglia 24 novembre 2004 21 novembre 2008
10 Enemy Il signore della guerra 1º dicembre 2004 25 novembre 2008
11 Fixed Al di là della legge 8 dicembre 2004 28 novembre 2008
12 Mammon Sesso e denaro 5 gennaio 2005 5 dicembre 2008
13 Ain't No Love Giustizia e lealtà 12 gennaio 2005 28 dicembre 2008
14 Fluency Il falso vaccino 19 gennaio 2005 4 gennaio 2009
15 Obsession Un caso di plagio 9 febbraio 2005 24 febbraio 2009
16 The Sixth Man Gioco sporco 16 febbraio 2005 3 marzo 2009
17 License to Kill Un falso eroe 23 febbraio 2005 10 marzo 2009
18 Dining Out Sogno infranto 2 marzo 2005 16 marzo 2009
19 Sects La setta 29 marzo 2005 23 marzo 2009
20 Tombstone (*) La cosa giusta (1) 13 aprile 2005 29 marzo 2009
21 Publish and Perish Legalità ferita 20 aprile 2005 30 marzo 2009
22 Sport of Kings Il fantino di Panama 4 maggio 2005 4 aprile 2009
23 In God We Trust Colpa e riscatto 11 maggio 2005 6 aprile 2009
24 Locomotion L'incidente 18 maggio 2005 7 aprile 2009

La moglie irachena[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Paradigm
  • Diretto da: Matthew Penn
  • Scritto da: Richard Sweren

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Green con il suo nuovo partner Joe Fontana si trovano ad indagare sull'omicidio di una giovane donna, vestita di una tunica bianca con sopra una croce dipinta con il sangue. I detective scoprono che la vittima era un riservista dell'esercito degli Stati Uniti, dopo aver trascorso alcuni mesi in Iraq, ma scoprono tramite alcune foto che la donna aveva prestato servizio in una prigione irachena, sottoponendo i prigionieri a feroci torture. Quindi i sospetti di Fontana e Green cadono su una donna irachena che aveva sposato un americano e per di più con suo fratello rinchiuso in una prigione irachena. Durante il processo, il suo difensore cerca abilmente di giustificare la condotta della sua cliente mettendo sotto accusa la guerra in Iraq e il comportamento dei soldati americani.

Vittime collaterali[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Dead Wives Club
  • Diretto da: David Platt
  • Scritto da: Nick Santora

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano su un incidente del traghetto che attraversa l'Hudson con una sola vittima: una giovane donna. Dall'autopsia emerge che la vittima è stata spinta dal traghetto e che quindi si è trattato di omicidio. Indagando sul passato della donna, i detective scoprono che la vittima era la vedova di un vigile del fuoco morto durante l'attentato dell'11 settembre, di cui la vittima era rimasta sconvolta da quei fatti e che poi si sposò con uno dei vigili del fuoco sopravvissuto a quel maledetto giorno. I sospetti di Fontana e Green cadono sulla prima moglie di quest'ultimo, dove quest'ultima si opponeva all'ex marito per sottrarre i suoi figli, infatti sull'analisi dell'DNA viene confermata la sua responsabilità. Durante il processo, il suo avvocato invoca il trauma subito da quel maledetto 11 settembre, ma McCoy è inflessibile, nonostante il parere contrario della Southerlyn, dandogli ragione.

  • Guest star: Amy Carlson: Collette Connolly
  • Questo episodio è ispirato a tre eventi realmente accaduti: il primo è sull'incidente dello Staten Island Ferry avvenuto il 15 ottobre 2003 con 11 morti e 165 feriti, in cui il pilota del traghetto Richard Smith si è dichiarato colpevole di omicidio preterintenzionale e condannato a 18 mesi di reclusione e l'ex direttore degli traghetti Patrick Ryan si è dichiarato colpevole di omicidio colposo e condannato a 1 anno e mezzo di reclusione. Invece il secondo è sulle conseguenze dell'attentato dell'11 settembre 2001 e il terzo è sulla controversa tecnica di profilazione del DNA a basso numero di copie.
  • La guest star dell'episodio Amy Carlson prende parte al cast nel terzo spin-off Law & Order - Il verdetto, nel ruolo dell'assistente del procuratore Kelly Gaffney. La Carlson, in seguito prende parte al cast nella serie poliziesca della CBS Blue Bloods nel ruolo di Linda Reagan.

I Brotherhood[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Brotherhood
  • Diretto da: Jean De Segonzac
  • Scritto da: Alfredo Barrios Jr e Wendy Battles

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sull'omicidio di un criminale uscito di prigione da poco, si indaga sull'ambiente carcerario, e in particolare sulla banda carceraria con inclinazioni neo-naziste chiamata I Brotherhood, di cui la vittima faceva parte. I detective scoprono che la gang ha preso di mira una delle guardie carcerarie, arrivando a minacciare anche la moglie e i figli. La guardia viene incriminata, in seguito alle sue impronte trovate sull'arma del delitto. Il suo legale, durante il processo, invoca la legittima difesa preventiva, affermando che dopo aver saputo che la vittima era stata rilasciata sulla parola, l'uomo lo ha ucciso per garantire l'incolumità della famiglia. McCoy invece è consapevole della pericolosità della gang, che arriva a minacciare in aula il giudice del processo

  • Guest star: Gary Basaraba: John Worley, Candice Bergen: Amanda Anderlee
  • L'attrice Candice Bergen che interpreta il giudice Amanda Anderlee in questo episodio in tre episodi dello spin-off Law & Order - Il verdetto divenne nota per aver interpretato la giornalista Murphy Brown nella sitcom Murphy Brown e l'avvocato Shirley Schimdt nella serie giudiziaria Boston Legal.
  • Questo episodio è ispirato a due cose realmente esistenti: il primo è sulla banda carceraria chiamata Fratellanza ariana e il secondo è sul caso di Matthew F. Hale, un criminale neo-nazista che viene condannato a 40 anni di reclusione per aver incoraggiato ad un'informatore federale per uccidere il giudice federale Joan Lefkow.

Farmaci ad alto rischio[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Coming Down Hard
  • Diretto da: Richard Dobbs
  • Scritto da: Davey Holmes

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sulla morte apparentemente suicida di uno studente universitario precipitato dalla sua stanza del college e finito contro un'auto e cominciano ad indagare sulla sua famiglia e sui suoi amici. Ma quando un'altra studentessa universitaria si suicida, i detective pensano che questi morti sospette siano collegato ad un programma di ricerca farmaceutica in cui i due suicidi erano coinvolti: venivano infatti pagati per testare alcuni medicinali, assumendoli per verificare gli effetti collaterali, che causano ai soggetti gravi episodi di depressione sfociati in tentativi di suicidio. Quindi i loro sospetti cadono sul produttore della società farmaceutica, McCoy e la Southerlyn lo mettono sotto processo per aver ignorato diversi studi scientifici che confermavano i rischi connessi all'assunzione dei medicinali in grande quantità.

  • Guest star: Sherry Anderson: Anne Jenlow, Robin Baxter: Anne Jenlow, Ross Bickell: Bob Schubert
  • Questo episodio è ispirato alla base di un numero di suicidi commessi durante l'anno universitario 2003-2004.

Sotto copertura[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Gunplay
  • Diretto da: Constantine Makris
  • Scritto da: William N. Fordes e Lois Johnson

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sul duplice omicidio di due poliziotti, da parte dei trafficanti di droga mentre stavano acquistando delle pistole mentre erano sotto copertura. Infatti Green, amico di una delle vittime, decide di mettersi in contatto con i presunti colpevoli fingendo di voler acquistare un'arma. L'operazione riesce alla perfezione, ma Fontana e Green apprendono che in un sito web, di proprietà di un avvocato, sono pubblicate le foto di alcuni poliziotti sotto copertura, tra cui anche le due vittime. McCoy decide di incriminarlo per istigazione all'omicidio ma lui e la Southerlyn scoprono che il suo figliastro era stato ucciso nel corso di un'altra operazione dei poliziotti uccisi.

  • Guest star: Antonio D. Cherity: Dexter Richmond, Marcus Dean Fuller: Bruce Zimmerman, Jeff Greene: Calvin May
  • Questo episodio è ispirato al caso di Ronell Wilson, un criminale che nel 2003 uccise due poliziotti sotto copertura. Per questi omicidi Wilson viene condannato a morte.

Negligenza criminale[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Cut
  • Diretto da: Richard Dobbs
  • Scritto da: Wendy Battles

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sulla morte di una famosa scrittrice di romanzi gialli, avvenuta poche ore dopo essersi sottoposta ad un intervento di chirurgia plastica. L'autopsia rivela che è morta a causa dell'interazione tra gli antidepressivi che assumeva e un medicinale somministratole da un chirurgo estetico. Fontana e Green confermano la negligenza del medico a curare la vittima, e la sua indifferenza a lei dopo l'intervento. Branch insiste perché McCoy lo incrimini per omicidio per negligenza.

  • Guest star: Bruce Altman: Alvin Lawrence
  • Il titolo italiano dell'episodio era stato utilizzato anche nell'episodio omonimo della nona stagione.
  • Questo episodio è ispirato al caso di Olivia Goldsmith, un'autrice di libri gialli morta il 29 gennaio 2004 per le complicazioni di un intervento di chirurgia estetica.

Un caso di principio[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Gov Love
  • Diretto da: Michael Pressman
  • Scritto da: Richard Sweren e Ross Berger

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sull'omicidio della moglie del governatore del Connecticut, avvenuto nel corso di una raccolta fondi per il partito democratico. I sospetti cadono proprio sul governatore sospettato di aver favorito con la concessione di molti appalti pubblici le società di un suo amico. L'imprenditore, presente alla raccolta, viene anche lui sospettato dell'omicidio, ma il caso prende una svolta inaspettata quando il suo compagno afferma di aver avuto una relazione con il governatore, che la moglie li aveva scoperti, e che in seguito lo stesso imprenditore confessa il delitto. McCoy e la Southerlyn decidono di incriminarlo; ma il suo avvocato afferma che i due si erano segretamente sposati. Quindi McCoy, per far testimoniare l'ex governatore, decide di annullare tutti i matrimoni gay, ma la sua assistente Southerlyn si oppone.

  • Guest star: Robin Thomas: Michael Riordan, Jeremy Webb: Devin Bradley
  • Questo episodio ritorna in stile degli episodi Un uomo in fin di vita e Due madri, una figlia in cui in queste tre storie parlano dell'omosessualità in cui Serena Southerlyn è omosessuale.
  • Questo episodio è ispirato ai due scandali controversi: il primo è sullo scandalo che ha coinvolto Jim McGreevey, in cui nel 2002 viene criticato dal suo amante segreto Golan Cipel che è consigliere della sicurezza nazionale israeliano. Invece il secondo è sullo scandalo che ha coinvolto John G. Rowland accusato di corruzione e condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione, 4 mesi di arresti domiciliari e 3 anni di libertà vigilata.

Amore paterno[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Cry Wolf
  • Diretto da: Don Scardino
  • Scritto da: Nick Santora e Lorenzo Carcaterra

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sul tentato omicidio di un noto conduttore radiofonico e i sospetti cadono subito su una famiglia mafiosa, i cui crimini erano stati più volte denunciati dall'uomo nella sua trasmissione. I detective scoprono che la vittima e il boss erano amanti e quindi pensano ad un delitto passionale. Nel frattempo, i due sicari vengono trovati morti, così come l'amante contesa tra i due. Dopo vari tentativi vani di processarlo per vari reati, McCoy e la Southerlyn incriminano il capomafia per l'omicidio della donna, e ottengono la confessione, ma non ha commesso lui quel crimine.

  • Guest star: Arthur J. Nascarella: Michael Ruffino, Joe Piscopo: Jarret Whitestone
  • Questo episodio è ispirato al tentato omicidio di Curtis Silwa, avvenuto il 19 giugno 1992 in un taxi, per questo tentato omicidio è stato accusato John A. Gotti, ma giuria non è riuscito a raggiungere il verdetto.

Affari di famiglia[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: All in The Family
  • Diretto da: Jace Alexander
  • Scritto da: William N. Fordes

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sull'omicidio di un commerciante di pietre preziose appartenente a una comunità di ebrei ortodossi, ma scoprono che l'uomo apparteneva alla mafia russa, e che stava collaborando con la procura federale per incastrare l'organizzazione. La responsabilità dell'organizzazione criminale russa nell'omicidio appare quindi evidente e per questo l'esecutore materiale viene arrestato. Fontana e Green scoprono che la moglie voleva il divorzio dalla vittima, ma per motivi religiosi non poteva ottenerlo senza il consenso del marito, e che proprio lei aveva denunciato all'organizzazione il tradimento del marito. McCoy la incrimina per omicidio, ma Branch lo costringe a far cadere le accuse.

Il signore della guerra[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Enemy
  • Diretto da: Richard Dobbs
  • Scritto da: Alfredo Barrios Jr.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sul massacro in un appartamento, dove vivevano alcuni studenti del liceo di Manhattan, sulla scena vengono ritrovate tracce di droga. I detective capiscono che la strage è collegata al traffico di droga e allo spaccio di una qualità pregiata di droga proveniente dall'Afghanistan. Il capo dell'organizzazione, e responsabile della strage, risulta un collaboratore dell'esercito americano in Afghanistan, che invoca l'immunità diplomatica; ciò rende difficile il compito di McCoy e della Southerlyn a incriminarlo.

Al di là della legge[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Fixed
  • Diretto da: Ed Sherin
  • Scritto da: Roz Weinman e Eric Overmyer

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sull'omicidio stradale di un uomo rilasciato dalla prigione, dopo aver scontato la metà della pena ottenendo la libertà vigilata, per aver maltrattato sua moglie e sua figlia fino a causarne la morte. I sospetti si concentrano prima sul figlio della vittima, poi sulla ex moglie, nonché sulla sua nuova compagna e infine la terapista che aveva in cura la vittima in prigione, il quale si era resa conto che la vittima, una volta uscito, abusava anche della compagna e dei figli.

  • Guest star: David Groh: Jacob Lowenstein, Marcia Jean Kurtz: Carla Lowenstein, Yvette Mercedes: Nurse Sykes
  • Questo episodio è probabilmente il sequel dell'episodio Indifferenza, in cui si concludeva con la condanna dei due coniugi per l'omicidio della loro figlia, invece il sequel uno dei due condannati viene ucciso da una macchina in corsa.
  • Il capitano Cragen viene erroneamente accreditato come tenente all'inizio dell'episodio. Per fortuna è stato corretto nelle repliche e DVD.
  • Questo episodio è ispirato al rilascio sulla parola di Joel Steinberg, avvenuto il 30 giugno 2004.

Sesso e denaro[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Mammon
  • Diretto da: Jace Alexander
  • Scritto da: William N. Fordes e Douglas Stark

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sull'omicidio di un ricco consulente finanziario, portandoli a sospettare della moglie e dell'amante, l'imprenditore edile che aveva diretto i lavori di ristrutturazione dell'abitazione della coppia. La donna accetta di testimoniare al Grand Jury contro il suo amante, portando McCoy a incriminare quest'ultimo, però prima di testimoniare nuovamente al processo la donna viene trovata morta, per un'intossicazione di monossido di carbonio apparentemente accidentale. A quel punto McCoy si trova in un vicolo cieco per ammettere la testimonianza data dalla moglie al Grand Jury, dimostrando che il marito abbia ucciso la moglie per impedirle di testimoniare.

Giustizia e lealtà[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Ain't No Love
  • Diretto da: Paris Barclay
  • Scritto da: Richard Sweren e Lois Johnson

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sull'omicidio di un famoso rapper e produttore discografico e sospettano di un rapper emergente, che nonostante fosse sotto contratto con la casa di produzione della vittima aveva inciso un remix del suo singolo da vendere in strada. La sua posizione si complica quando i detective scoprono che in una traccia del suo album si vanta di aver assistito all'omicidio, probabilmente commesso da un amico di vecchia data. La Southerlyn crede che il ragazzo non abbia ucciso il produttore, e che l'amico sia colpevole. Branch la licenzia perché poco adatta per perseguire gli imputati.

  • Guest star: Richard Sheridan Willis: Neal Freedman
  • Fu l'ultima apparizione della serie per Elisabeth Röhm, nel ruolo dell'assistente del procuratore Serena Southerlyn. L'uscita di scena della Röhm è avvenuta a metà stagione, la prima dopo Paul Sorvino 12 anni prima.
  • Questo episodio è ispirato all'omicidio di Jason Mizell detto Jam Master Jay, assassinato il 30 ottobre 2002 con un colpo di pistola alla testa nella sala di registrazione, il caso rimane tutt'ora irrisolto.

Il falso vaccino[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Fluency
  • Diretto da: Matthew Penn
  • Scritto da: Nick Santora

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fontana e Green indagano sulla morte di un bambino dovuta a un'influenza nonostante fosse stato vaccinato da poco tempo, l'autopsia rivela che era morto per una semplice soluzione salina. I detective scoprono che la soluzione salina, spacciata per vero vaccino, era stata immessa nel mercato nero, provocando la morte di alcuni pazienti. Poco dopo, Fontana e Green individuano il responsabile di tutto questo e McCoy e la sua nuova assistente Alexandra Borgia lo incriminano per poi condannarlo alla pena adeguata.

  • Guest star: Robert Sedgwich: Elliot Peters
  • L'attrice S. Epatha Merkerson fa la sua 273° apparizione nella serie, superando Jerry Orbach che ha 272 presenze nella serie.
  • Fu la prima apparizione della serie per Annie Parisse, nel ruolo della nuova assistente di McCoy, Alexandra Borgia. La Parisse era già apparsa nella serie nell'episodio della dodicesima stagione L'avvocato difensore nel ruolo di una spogliarellista di un night-club.
  • Questo episodio è ispirato sulla scarsità del vaccino antinfluenzale negli Stati Uniti durante la stagione invernale 2004-2005.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione