Coltignone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coltignone
Lecco town after sunset, Lombardy, Italy.jpg
Lecco con sullo sfondo la mole del monte Coltignone
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
ProvinciaLecco Lecco
Altezza1 479 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°53′08.55″N 9°23′20.38″E / 45.885707°N 9.388994°E45.885707; 9.388994Coordinate: 45°53′08.55″N 9°23′20.38″E / 45.885707°N 9.388994°E45.885707; 9.388994
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Coltignone
Coltignone
Mappa di localizzazione: Alpi
Coltignone
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Orientali
Grande SettoreAlpi Sud-orientali
SezioneAlpi e Prealpi Bergamasche
SottosezionePrealpi Bergamasche
SupergruppoPrealpi Bergamasche Occidentali
GruppoGruppo delle Grigne
SottogruppoSottogruppo della Grigna Meridionale
CodiceII/C-29.II-A.3.a/b

Il Coltignone (1 479 m s.l.m.) è una montagna posta pochi chilometri a nord della città di Lecco. [1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

San Martino (a sinistra), Coltignone (al centro) e Corna di Medale (a destra)

Nonostante la quota non troppo alta, presenta una struttura piuttosto imponente, riconoscibile da parecchi chilometri di distanza, con i due versanti occidentale e orientale estremamente scoscesi e selvaggi. Spesso viene confuso con il vicino monte San Martino[1], il quale non è altro che un suo avancorpo.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Confina a nord coi Piani dei Resinelli e la Grignetta, a sud con il Corno Regismondo (1.295 m s.l.m.), la Corna di Medale (1.029 m s.l.m.) ed il monte San Martino, a ovest con il pizzo Forcellino ed il Lago di Como, a est con Ballabio e la Valsassina.

Vie di salita[modifica | modifica wikitesto]

Le principali vie di salita sono tre:

  • la più facile parte dai Piani dei Resinelli e conduce in vetta lungo un sentiero abbastanza largo e poco in pendenza che attraversa un bosco di faggi (Parco Valentino).[2]
  • il sentiero Paolo Spreafico parte dal rifugio Piazza nei pressi della cappelletta del San Martino e, dopo un lungo traverso, risale la Val Verde sbucando sull'itinerario precedente a pochi metri dalla cima.[3]
  • il sentiero GER (per escursionisti esperti) parte poco dietro la vetta della Corna di Medale e presenta un tratto finale attrezzato con catene.[3]

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

La roccia di cui è composto è per gran parte calcare, tuttavia si possono anche trovare rari massi erratici di granito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sentiero Attrezzato GER, vieferrate.it. URL consultato il 5 marzo 2013.
  2. ^ Passeggiate facili dai Piani Resinelli, resinelliturismo.it. URL consultato il 5 marzo 2013.
  3. ^ a b Monte Coltignone - Sentieri GER e R. Spreafico - 1479 m, vienormali.it. URL consultato il 5 marzo 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]