Zuccone Campelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zuccone Campelli
Zuccone Campelli.jpg
Il Gruppo dei Campelli da ovest. Da sinistra a destra, Zucco Barbisino, Zuccone Campelli e Zucco Pesciola.
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
ProvinciaLecco Lecco
Altezza2 161 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°57′16″N 9°31′01.08″E / 45.954444°N 9.516968°E45.954444; 9.516968Coordinate: 45°57′16″N 9°31′01.08″E / 45.954444°N 9.516968°E45.954444; 9.516968
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Zuccone Campelli
Zuccone Campelli
Mappa di localizzazione: Alpi
Zuccone Campelli
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Orientali
Grande SettoreAlpi Sud-orientali
SezioneAlpi e Prealpi Bergamasche
SottosezionePrealpi Bergamasche
SupergruppoPrealpi Bergamasche Occidentali
GruppoGruppo Campelli-Aralalta
SottogruppoGruppo di Campelli
CodiceII/C-29.II-A.1.a

Lo Zuccone Campelli, alto 2.161 m s.l.m., è una montagna delle Prealpi Orobie, in Valsassina, in Provincia di Lecco.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È la cima più elevata del Gruppo dei Campelli, massiccio montuoso che contorna a semicerchio la parte superiore dei Piani di Bobbio, altopiano a ridosso della Provincia di Bergamo. Il lato occidentale è caratterizzato da imponenti pareti e creste di roccia calcarea, sulle quali sono state tracciate svariate vie alpinistiche nel corso degli anni. Il versante opposto ha invece pendenze più dolci ed erbose. Si trova tra lo Zucco Barbesino (2.152 m, più a nord) e lo Zucco Pesciola (2.092 m, più a ovest). È stato frequentato anche da famosi alpinisti, tra cui Riccardo Cassin e Vitale Bramani, ideatore della Vibram.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Per raggiungere la vetta ci sono percorsi escursionistici sia dal lato ovest che da quello est. Dal versante che dà sui Piani di Bobbio il sentiero parte dal Rifugio Lecco e percorre il vallone sotto le pareti, per poi risalire un canalino a destra della cima, che porta ad una selletta. Si piega ora a sinistra e si raggiunge l'anticima superando un breve tratto aiutandosi con le mani. Da qui un intaglio attrezzato con catene e qualche roccetta conducono alla croce di vetta, dopo circa un'ora e mezza di salita.[1] Sul versante orientale il tracciato inizia invece dal Rifugio Cazzaniga-Merlini e sale più dolcemente tra prati per arrivare poco più avanti dell'anticima, e da qui si congiunge con l'itinerario precedente. [2]

Tra gli itinerari alpinistici ci sono la via ferrata Mario Minonzio[3], la via Comici/Cassin[4] e la via Mauri/Castagna.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Zuccone Campelli via normale - Relazione scalata Zuccone Campelli su VieNormali.it (23/05/2009 - Gianluigi T. ), su Vienormali.it. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  2. ^ Salita dal Rif. Cazzaniga con giro ad anello allo Zuccone Campelli, su pieroweb.com. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  3. ^ MARIOMINONZIO - VieFerrate.it, su www.vieferrate.it. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  4. ^ Zuccone dei Campelli - Fessura Comici, su www.sassbaloss.com. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  5. ^ Zuccone dei Campelli - Via Mauri/Castagna, su www.sassbaloss.com. URL consultato il 1º ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]