Enciclopedia delle aperture negli scacchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Codice ECO)
Jump to navigation Jump to search
Enciclopedia delle aperture negli scacchi
Titolo originaleEnciklopedija Šahovskih Otvaranja
Autorevari
1ª ed. originale1974
GenereEnciclopedia
Lingua originaleserbo

L' Enciclopedia delle aperture negli scacchi (spesso citata con la sigla ECO: Encyclopaedia of Chess Openings) è un'opera di classificazione delle aperture che si possono verificare nel gioco degli scacchi; costituisce un punto di riferimento per scacchisti e appassionati del gioco.

Presentata in un'opera di cinque volumi, intitolata in serbo Enciklopedija Šahovskih Otvaranja ('Enciclopedia delle aperture di scacchi'), è edita dallo Šahovski Informator di Belgrado, il quale si occupa di raccogliere le linee ritenute migliori dalla teoria fondantesi sull'esperienza pratica (derivante cioè dalle partite giocate).

A quest'opera hanno collaborato vari Grandi Maestri, fra i quali molti campioni del mondo: da Euwe a Botvinnik, fino a Karpov, Kasparov, Topalov, e da ultimo lo specialista inglese di aperture John Nunn.

Il codice usato dall'Enciclopedia, chiamato codice ECO, è lo stesso che venne introdotto nel 1966 dall'Informatore Scacchistico (pubblicato dalla stessa casa editrice).

Il codice ECO[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Lista di aperture scacchistiche per codice ECO.

Il codice ECO di un'apertura è formato da una lettera (A-E, con riferimento a uno dei cinque volumi dell'Enciclopedia) e da un numero a due cifre (00-99): l'Enciclopedia si compone dunque di cinquecento entrate.

Le aperture sono così suddivise:

Il volume C è giunto alla quinta edizione, i volumi A, B, D sono alla quarta, e il volume E alla terza.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Il sito dell'editore, su chessinformant.org. URL consultato il 12 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
Scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi