Apertura Anderssen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Apertura Anderssen
abcdefgh
8
Chessboard480.svg
a8 torre del nero
b8 cavallo del nero
c8 alfiere del nero
d8 donna del nero
e8 re del nero
f8 alfiere del nero
g8 cavallo del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
c7 pedone del nero
d7 pedone del nero
e7 pedone del nero
f7 pedone del nero
g7 pedone del nero
h7 pedone del nero
a3 pedone del bianco
b2 pedone del bianco
c2 pedone del bianco
d2 pedone del bianco
e2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
a1 torre del bianco
b1 cavallo del bianco
c1 alfiere del bianco
d1 donna del bianco
e1 re del bianco
f1 alfiere del bianco
g1 cavallo del bianco
h1 torre del bianco
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Mosse1.a3
Codice ECOA00
OrigineAnderssen-Morphy (1858)
Origine del nomeAdolf Anderssen

L'apertura Anderssen è l'apertura nel gioco degli scacchi dove il Bianco gioca

  1. a3

Questa apertura deve il suo nome a Adolf Anderssen, che la giocò per tre volte di fila nelle sue partite nel 1858 contro Paul Morphy. Data la sua rarità viene classificata nell'enciclopedia delle aperture scacchistiche tra quelle di codice A00.

Analisi[modifica | modifica wikitesto]

La rarità di questa apertura è dovuta al fatto che fa poco o nulla per lo sviluppo del Bianco o per il controllo del centro. Lo scopo evidente di aprire una partita con 1.a3 è quello di voler trasporre in altre aperture dopo la naturale risposta 1…e5: 2.c4 porta ad una difesa siciliana a colori invertiti, dove il pedone a avanzato è utile. Tuttavia usare un tempo per avanzare un pedone fin nella prima mossa è prematuro.

L'apertura Anderssen non è comunque la peggiore. Per quanto sia una mossa ben poco costruttiva, non è distruttiva quanto l'apertura Barnes (1.f3). Alcuni giocatori apprezzano il fattore psicologico di una mossa del genere, oppure credono che possa essere loro d'aiuto contro un avversario con maggiori conoscenze della teoria delle aperture.

Continuazioni[modifica | modifica wikitesto]

Alcune continuazioni[1]:

1…d5 (variante di Donna)
1…e5 2.c4 (variante di re: una difesa siciliana a colori invertiti; può trasporre in alcune continuazioni della partita inglese)
1…g6 (variante posizionale, tesa al fianchetto)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi