Apertura Mieses

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Apertura Mieses
abcdefgh
8
Chessboard480.svg
a8 torre del nero
b8 cavallo del nero
c8 alfiere del nero
d8 donna del nero
e8 re del nero
f8 alfiere del nero
g8 cavallo del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
c7 pedone del nero
d7 pedone del nero
e7 pedone del nero
f7 pedone del nero
g7 pedone del nero
h7 pedone del nero
d3 pedone del bianco
a2 pedone del bianco
b2 pedone del bianco
c2 pedone del bianco
e2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
a1 torre del bianco
b1 cavallo del bianco
c1 alfiere del bianco
d1 donna del bianco
e1 re del bianco
f1 alfiere del bianco
g1 cavallo del bianco
h1 torre del bianco
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Mosse1.d3
Codice ECOA00
Origine del nomeJacques Mieses

L'apertura Mieses è l'apertura scacchistica caratterizzata dalla mossa:

  1. d3

Deriva il proprio nome dal maestro tedesco Jacques Mieses ed è la decima più giocata tra le venti possibili prime mosse del bianco. È piuttosto rara in quanto, nonostante apra una diagonale per l'alfiere camposcuro e liberi una casa per la donna, il pedone d3 blocca la diagonale dell'alfiere campochiaro e controlla in maniera debole il centro della scacchiera. In genere però, dato che la mossa 1…d6 può essere giocata dal nero contro una qualsiasi apertura del bianco, il bianco gioca questa mossa per entrare in altre aperture, più comuni, in contromossa.

L'apertura Mieses ha acquisito una certa notorietà quando il grande Garry Kasparov la giocò nel 1997 contro Deep Blue supponendo correttamente che l'automa si trovasse più in difficoltà quando, in apertura, doveva utilizzare il proprio giudizio di calcolo piuttosto che la propria libreria di aperture. Tale partita finì in pareggio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi