Apertura Clemenz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Apertura Clemenz
abcdefgh
8
Chessboard480.svg
a8 torre del nero
b8 cavallo del nero
c8 alfiere del nero
d8 donna del nero
e8 re del nero
f8 alfiere del nero
g8 cavallo del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
c7 pedone del nero
d7 pedone del nero
e7 pedone del nero
f7 pedone del nero
g7 pedone del nero
h7 pedone del nero
h3 pedone del bianco
a2 pedone del bianco
b2 pedone del bianco
c2 pedone del bianco
d2 pedone del bianco
e2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
a1 torre del bianco
b1 cavallo del bianco
c1 alfiere del bianco
d1 donna del bianco
e1 re del bianco
f1 alfiere del bianco
g1 cavallo del bianco
h1 torre del bianco
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Mosse1. h3
Codice ECOA00
OrigineBlackburn-Noa (1883)
Origine del nomeHermann Clementz

L'apertura Clemenz è un'apertura di scacchi fra le più rare; essa è caratterizzata dalla mossa:

  1. h3

ed è considerata un'apertura dubbia in quanto perde solo del tempo nella spinta di un pedone non centrale, che non libera alcun pezzo né controlla caselle del centro della scacchiera.

Essa inoltre porta ad un leggero indebolimento della struttura pedonale del lato di re, anche se non così forte come quello provocato dall'Attacco Grob (1.g4) o dall'Apertura Barnes (1.f3)

Le risposte migliori del nero sono 1… d5 e 1… e5 che fanno guadagnare al secondo giocatore spazio al centro. Se il gioco del bianco rientra nei normali schemi, comunque, il vantaggio del nero è leggero e decisamente recuperabile.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi