Apertura Amar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Apertura Amar
abcdefgh
8
Chessboard480.svg
a8 torre del nero
b8 cavallo del nero
c8 alfiere del nero
d8 donna del nero
e8 re del nero
f8 alfiere del nero
g8 cavallo del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
c7 pedone del nero
d7 pedone del nero
e7 pedone del nero
f7 pedone del nero
g7 pedone del nero
h7 pedone del nero
h3 cavallo del bianco
a2 pedone del bianco
b2 pedone del bianco
c2 pedone del bianco
d2 pedone del bianco
e2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
a1 torre del bianco
b1 cavallo del bianco
c1 alfiere del bianco
d1 donna del bianco
e1 re del bianco
f1 alfiere del bianco
h1 torre del bianco
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
Mosse1.Ch3
Codice ECOA00
Origine del nomeCharles Amar
SinonimiApertura di Parigi

L'apertura Amar o apertura di Parigi deriva il nome dal giocatore amatoriale parigino Charles Amar che utilizzava questa apertura negli anni trenta. La mossa che la caratterizza:

  1. Ch3

non risponde a nessuno dei criteri delle aperture e infatti è terza fra le prime mosse meno giocate del Bianco. Come l'apertura Kotroc, questa apertura decentra il cavallo sul bordo della scacchiera, da dove controlla solo due caselle (f4 e g5).

Analisi[modifica | modifica wikitesto]

L'operazione di portare il cavallo al bordo della scacchiera è sempre stata considerata debole, specialmente in apertura; esiste infatti un detto scacchistico che dice Cavallo al margine è come l'acqua all'argine, a significare che un cavallo a bordo scacchiera controlla un numero limitato di caselle (quattro: g1, f2, f4, g5) mentre se sviluppato centralmente ne controlla fino a otto. L'unica nota positiva di questa apertura è che prepara l'arrocco bianco.

La migliore risposta del Nero è l'occupazione del centro con 1…d5! che minaccia 2…Axh3, che rovinerebbe la struttura pedonale bianca. Altra risposta valida è 1…e5 ad occupare il centro.

Continuazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dall'apertura Amar scaturisce anche il cosiddetto gambetto di Parigi caratterizzato dalla sequenza di mosse:

  1. Ch3 d5
  2. g3 e5
  3. f4

Tale gambetto è comunque considerato dubbio, dato che in ogni caso il centro è in mano al Nero.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi