Cafè Europa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la casa discografica, vedi Old Europa Cafe.
Cafè Europa
Juliet Prowse-Elvis Presley in G.I. Blues.jpg
Juliet Prowse e Elvis Presley in una foto promozionale del film
Titolo originale G.I. Blues
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1960
Durata 104 min
Genere commedia, musicale
Regia Norman Taurog
Michael D. Moore
Sceneggiatura Edmund Beloin
Henry Garson
Produttore Hal B. Wallis
Montaggio Warren Low
Musiche Joseph J. Lilley
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Cafè Europa (G.I. Blues) è un film commedia del 1960, diretto da Norman Taurog con protagonista Elvis Presley. Il film venne girato interamente negli studi della Paramount a Hollywood, con l'eccezione di qualche scena filmata in Germania prima del congedo dalle armi di Presley.[1] Si tratta di una commedia musicale dai risvolti romantici che, insieme alla sua colonna sonora, ebbe molto successo all'epoca della sua uscita.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la loro permanenza in Germania, mentre stanno svolgendo il servizio militare, tre giovani e brillanti soldati appartenenti all'esercito americano hanno modo di esibirsi, casualmente, in un locale, ottenendo un successo notevole quanto inaspettato.

Elettrizzati dalla cosa cominciano allora a pensare di aprire un night club una volta ritornati a New York: con l'intenzione di di raccogliere la somma necessaria per raggiungere il loro scopo, scommettono con un irresistibile dongiovanni locale di riuscire a conquistare il cuore della famosa e glaciale ballerina Lilli, che da tempo si esibisce al Cafè Europa.

La cosa inizia per scherzo, e il compito viene allora affidato suo malgrado a Tulsa Mac Lean, il quale col tempo realmente si innamora della ballerina e ne è ricambiato, ma che tuttavia inizialmente non riesce nel suo intento.

Un suo amico gli affida il bambino per una notte e Tulsa è costretto a ricorrere all'aiuto di Lilli per badare a lui: lei trascorre con Tulsa tutta una notte, e questo comporta per quest'ultimo la vincita della famosa scommessa.

Successivamente la ballerina viene a sapere tutto, e scopre la verità: ciò causa il nascere di un violento litigio con il suo spasimante, ma tuttavia successivamente lei si convince dell'autenticità dei buoni sentimenti di Tulsa e lo perdona, continuando a contraccambiare pienamente l'amore che egli nutre per lei.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: G.I. Blues.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Victor, Adam, The Elvis Encyclopaedia, pp. 190-191

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN231644520 · GND: (DE7586682-1 · BNF: (FRcb16458220t (data)