Promised Land (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Promised Land
ArtistaChuck Berry
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1965
Durata2:24
Album di provenienzaSt. Louis to Liverpool
GenereRock and roll
Rock
EtichettaChess Records
ProduttoreLeonard Chess, Philip Chess
Registrazione25 febbraio 1964
NoteChess 1916

Promised Land è una canzone di Chuck Berry pubblicata come singolo dalla Chess Records nel 1965. Originariamente il brano era stato scritto da Berry nel 1964 ed era stato inserito nel suo album St. Louis to Liverpool.

Nel testo del brano, il cantante (che si riferisce a se stesso come un "the poor boy", "un povero ragazzo") racconta del suo viaggio da Norfolk, Virginia fino all'agognata "terra promessa" ("Promised Land"), la California, menzionando le varie città che incontra lungo la strada. Il brano è stato reinterpretato da svariati artisti, tra i quali Elvis Presley, la cui cover ebbe un discreto successo.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Berry scrisse la canzone mentre era detenuto in carcere per aver introdotto illegalmente una minorenne di origini messicane negli Stati Uniti.

Tracce singolo[modifica | modifica wikitesto]

Chess 1916
  1. Promised Land - 2:24
  2. Things I Used to Do -

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Citazioni in altre opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel film Men in Black, K, (Tommy Lee Jones) mette sullo stereo in macchina Promised Land nella versione di Presley, mentre sta guidando dentro un tunnel. J, (Will Smith), allora esclama: «Lo sai che Elvis è morto vero?». K gli replica: «Elvis NON è morto. È solo tornato a casa».

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Covered Berries, in Official Chuck Berry Website. URL consultato il 3 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 19 marzo 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock