Badia Tedalda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Badia Tedalda
comune
Badia Tedalda – Stemma Badia Tedalda – Bandiera
Badia Tedalda – Veduta
Piazza dei Tedaldi
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Arezzo-Stemma.png Arezzo
Amministrazione
Sindaco Alberto Santucci (lista civica Unità comunale) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate 43°42′29″N 12°11′14″E / 43.708056°N 12.187222°E43.708056; 12.187222 (Badia Tedalda)Coordinate: 43°42′29″N 12°11′14″E / 43.708056°N 12.187222°E43.708056; 12.187222 (Badia Tedalda)
Altitudine 700 m s.l.m.
Superficie 119,03[2] km²
Abitanti 1 068[3] (30-4-2017)
Densità 8,97 ab./km²
Frazioni Caprile, Castellacciola, Cicognaia, Fresciano-Montebotolino, Montelabreve, Pratieghi, Rofelle, Sant'Andrea, Santa Sofia, Stiavola, Viamaggio[1]
Comuni confinanti Borgo Pace (PU), Casteldelci (RN), Pennabilli (RN), Pieve Santo Stefano, Sansepolcro, Sant'Agata Feltria (RN), Sestino, Verghereto (FC)
Altre informazioni
Cod. postale 52032
Prefisso 0575
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 051003
Cod. catastale A541
Targa AR
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 713 GG[4]
Nome abitanti badiali
Patrono San Michele Arcangelo
Giorno festivo 29 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Badia Tedalda
Badia Tedalda
Badia Tedalda – Mappa
Posizione del comune di Badia Tedalda all'interno della provincia di Arezzo
Sito istituzionale

Badia Tedalda (La Badia in dialetto locale[5]) è un comune italiano di 1 068 abitanti della provincia di Arezzo in Toscana, al confine con Marche ed Emilia-Romagna. Il comune possiede anche un'exclave, quella di Ca' Raffaello, nel territorio della provincia di Rimini.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo si riferisce a un'abbazia benedettina fondata dalla famiglia Tedaldi, nome che deriva a sua volta dal germanico Teudald.

Al plebiscito del 1860 per l'annessone del Granducato di Toscana al Regno di Sardegna i "sì" non ottennero la maggioranza degli aventi diritto (149 su totale di 628), sintomo dell'opposizione all'annessione.[6]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]


Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio comunale di Badia Tedalda, fatta eccezione per il capoluogo di comune, si contano undici frazioni:[1]

Altre località del territorio[modifica | modifica wikitesto]

Tra le altre località minori, le più rilevanti sono quelle di Arsicci, Ca' Giovanicola, Ca' Raffaello, Il Poggio, Monterano, Monterotondo, Ortale, Ponte Presale, Ranco, San Patrignano, Svolta del Podere.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
17 giugno 1985 26 maggio 1990 Giuliano Vittori Bochicch Democrazia Cristiana Sindaco [8]
26 maggio 1990 24 aprile 1995 Silvio Datti Democrazia Cristiana Sindaco [8]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Silvio Datti Partito Popolare Italiano Sindaco [8]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Alberto Santucci lista civica Sindaco [8]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Alberto Santucci centro-destra Sindaco [8]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Fabrizio Giovannini lista civica Sindaco [8]
26 maggio 2014 in carica Alberto Santucci lista civica: Unità comunale Sindaco [8]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio a 11 del paese gioca in Terza Categoria, ma non toscana bensì marchigiana; i colori sociali sono il giallo e il rosso e le partite casalinghe sono disputate al campo sportivo del paesino.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Comune di Badia Tedalda - Statuto, Art. 4.
  2. ^ Dati geografici - Comuni-Italiani.it
  3. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  5. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 1990.
  6. ^ Nidia Danelon Vasoli, Il plebiscito in Toscana nel 1860, Firenze, Olschki, 1968, in cui si fa riferimento anche al casi di Castiglion Fibocchi e Radda in Chianti
  7. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/
  9. ^ a b c d e Dati statistici - Comuni-Italiani.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN173199267