Monte San Savino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monte San Savino
comune
Monte San Savino – Stemma Monte San Savino – Bandiera
Monte San Savino – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Arezzo-Stemma.png Arezzo
Amministrazione
SindacoMargherita Gilda Scarpellini (lista civica) dal 12-6-2017
Territorio
Coordinate43°19′49″N 11°43′51″E / 43.330278°N 11.730833°E43.330278; 11.730833 (Monte San Savino)Coordinate: 43°19′49″N 11°43′51″E / 43.330278°N 11.730833°E43.330278; 11.730833 (Monte San Savino)
Altitudine330 m s.l.m.
Superficie89,87 km²
Abitanti8 657[1] (31-8-2020)
Densità96,33 ab./km²
FrazioniAlberoro, Dreini, Gargonza, Montagnano, Palazzuolo, Verniana
Comuni confinantiArezzo, Bucine, Civitella in Val di Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Rapolano Terme (SI)
Altre informazioni
Cod. postale52048
Prefisso0575
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT051025
Cod. catastaleF628
TargaAR
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 140 GG[3]
Nome abitantisavinesi
Patronosant'Egidio e san Savino
Giorno festivo7 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Monte San Savino
Monte San Savino
Monte San Savino – Mappa
Posizione del comune di Monte San Savino all'interno della provincia di Arezzo
Sito istituzionale

Monte San Savino è un comune italiano di 8 657 abitanti[1] della provincia di Arezzo in Toscana.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Posto nel cuore della Val di Chiana aretina, il territorio comunale di Monte San Savino si estende per 89,66 km² su una fascia per lo più collinare. L'altitudine del capoluogo comunale è di 330 m s.l.m.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Logge dei mercanti
Logge dei Mercanti

Le logge dei mercanti (chiamate anche Loggia del Mercato[4]) sono una costruzione cinquecentesca in pietra serena nel centro storico. Le logge, prospicienti il Palazzo Del Monte, sede del Comune, sono state ideate come termine della risistemazione rinascimentale operata dalla famiglia Ciocchi del Monte, al termine del XV secolo e per tutta la prima parte del XVI secolo, opera attribuita a Nanni di Baccio Bigio[5].

Veduta di Monte San Savino
Il Palazzo del Monte dai giardini pensili (Sulla destra Torre dell'orologio e campanile della chiesa della Misericordia)
Castello di Gargonza

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 725 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Comunità ebraica di Monte San Savino

Nel XVI e XVII secolo, Monte San Savino fu sede di una piccola ma fiorente comunità ebraica. A testimonianza della sua storia rimangono tracce dell'antico ghetto, dell'edificio della sinagoga e del cimitero ebraico.[7]

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Tra le antiche tradizioni si ha notizia del "Palio savinese", giostra cavalleresca disputata in passato, il 15 agosto di ogni anno, almeno fin dal 1471[8].

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Monte San Savino appare nella fiction "Per una notte d'amore", andata in onda su Rai Uno nell'aprile del 2008.[9].

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Nel comune è diffusa la lavorazione della ceramica, che sapienti artigiani forgiano quotidianamente nelle loro botteghe, utilizzando tecniche antichissime e tramandate di generazione in generazione.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Attrattiva turistica del comune è la sagra della porchetta, che nel 2010 ha vinto il Guinness World Record per la Porchetta più lunga del mondo.[10]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

La principale infrastruttura viaria che serve la città è l'Autostrada A1 con il casello Monte San Savino.

Il centro urbano è collegato anche da tre ex-strade statali: la SS 69 (ora SR 69) che la collega a Firenze attraversando tutto il Valdarno superiore; la SS 73 (ora SP 157 e SR 73) che collega le località di Braccagni (GR) e Sansepolcro (AR) passando per Siena e Arezzo; la SS 71 (ora SP 152, SR 71, SP 142, SP 138, SP 7 e SP 118) che collega le località di Montefiascone (VT) e Ravenna passando per Orvieto, Cortona, Arezzo e Cesena. La città è inoltre al centro della S.G.C. Due Mari Grosseto-Fano, itinerario ancora in via di realizzazione definitiva, che tuttavia consente, grazie ai tratti già in funzione (SS 680 e SS 73 var), un collegamento più veloce rispetto alla viabilità ordinaria con Siena a Sud-Ovest e la Valtiberina a Nord-Est.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
22 luglio 1985 31 maggio 1990 Romolo Lupino Partito Socialista Italiano Sindaco [11]
31 maggio 1990 24 aprile 1995 Romolo Lupino Partito Socialista Italiano Sindaco [11]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Marco Meacci centro-sinistra Sindaco [11]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Marco Meacci centro-sinistra Sindaco [11]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Silvano Materazzi centro-sinistra Sindaco [11]
8 giugno 2009 24 febbraio 2011 Carlo Alberto Carini lista civica Sindaco [11]
14 febbraio 2011 7 maggio 2012 Lorenzo Abbamondi Comm. straordinario [11]
7 maggio 2012 in carica Margherita Gilda Scarpellini Sindaco 2 mandati.[11]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Ha sede nel comune la società di calcio Associazione Calcio Sansovino che ha disputato per cinque anni il campionato di Serie C2, dopo aver conquistato nel 2003 la Coppa Italia Serie D. Milita nel campionato di Prima Categoria.

La società di pallavolo maschile Polisportiva Savinese, raggiunse il suo culmine con il campionato nazionale di Serie B2.

Nel comune viene praticato lo sport del pallone col bracciale.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Monte San Savino - Il comune di Monte San Savino
  5. ^ Loggia dei Mercanti - Monte San Savino | Monte San Savino | Arezzo Archiviato il 21 marzo 2013 in Internet Archive.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Annie Sacerdoti, Guida all'Italia ebraica, Marietti, Genova, 1986
  8. ^ Comune di Monte San Savino - cenni storici - Il palio e l'antico gioco del pallone col bracciale, su comune.monte-san-savino.ar.it. URL consultato il 9-3-2009.
  9. ^ Claudio Zeni, Sbanca i dati auditel “Per una notte d'amore”. Tutta Monte San Savino davanti alla TV, in Arezzonotizie, 22 aprile 2008. URL consultato il 9 marzo 2009.
  10. ^ Sagra della porchetta
  11. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/
  12. ^ Gioco del pallone col bracciale, su pallonecolbracciale.it. URL consultato il 9-3-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN134953965 · GND (DE4235615-5 · WorldCat Identities (ENlccn-n86120473
Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana