Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Firenzuola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la frazione di Acquasparta in provincia di Terni, vedi Firenzuola (Acquasparta).
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il poeta, vedi Agnolo Firenzuola.
Firenzuola
comune
Firenzuola – Stemma Firenzuola – Bandiera
Firenzuola – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Firenze-Stemma.png Firenze
Amministrazione
Sindaco Claudio Scarpelli (Scarpelli Sindaco) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 44°07′00″N 11°23′00″E / 44.116667°N 11.383333°E44.116667; 11.383333 (Firenzuola)Coordinate: 44°07′00″N 11°23′00″E / 44.116667°N 11.383333°E44.116667; 11.383333 (Firenzuola)
Altitudine 422 m s.l.m.
Superficie 271,99 km²
Abitanti 4 799[1] (31-12-2014)
Densità 17,64 ab./km²
Frazioni Barco, Bordignano, Borgo Santerno, Bruscoli, Caburaccia, Casanuova, Castelvecchio, Castro San Martino, Coniale, Cornacchiaia, Covigliaio, Giugnola, Le Valli, Montalbano, Moraduccio, Moscheta, Piancaldoli, Pietramala, Rifredo, San Jacopo a Castro, San Pellegrino, Segalari, Sigliola, Traversa, Valle Diaterna, Violla, Visignano
Comuni confinanti Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Castel del Rio (BO), Castiglione dei Pepoli (BO), Monghidoro (BO), Monterenzio (BO), Palazzuolo sul Senio, San Benedetto Val di Sambro (BO), Scarperia e San Piero
Altre informazioni
Cod. postale 50033
Prefisso 055
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 048018
Cod. catastale D613
Targa FI
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti firenzuolini
Patrono san Giovanni Battista
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Firenzuola
Firenzuola
Posizione del comune di Firenzuola all'interno della provincia di Firenze
Posizione del comune di Firenzuola all'interno della provincia di Firenze
Sito istituzionale

Firenzuola (pronuncia: Firenzuòla, /firen'ʦwɔla/[2]; Firenzuòla in dialetto romagnolo) è un comune italiano di 4.799 abitanti[3] della città metropolitana di Firenze in Toscana, ma nel versante romagnolo dell'Appennino (Romagna toscana).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi abitanti della zona furono i Liguri Magelli e gli Umbri.

In epoca romana repubblicana fu costruita una strada che attraversava l'Appennino. Un tratto di essa seguiva il crinale delle montagne che dominano la conca di Firenzuola, ad un'altezza spesso superiore agli 800 metri: la Via Flaminia militare. In epoca imperiale la strada romana cadde in stato di abbandono. Tra i numerosi punti di sosta e di presidio, alcuni divennero castra. Il più antico di essi fu il "castello di Castro" (oggi Castro San Martino).[4]

Fu nel Medioevo che la Repubblica di Firenze decise di fondare un centro abitato nella conca. Nel 1306 il Comune fiorentino decise di fondare una nuova civitas per limitare il potere della famiglia ghibellina degli Ubaldini, feudatari nella zona degli Appennini settentrionali tra il Mugello e le valli del Santerno e del Senio. La costruzione del castello di Castrum Florentiole, ebbe inizio nel 1332.
La data di fondazione del castello è documentata in una carta rogata che reca la data del 28 aprile 1373.

Il Comune fu costituito in epoca granducale (prima del 1780) e non ha variato la sua conformazione territoriale e amministrativa dall'unità d'Italia ad oggi.

Durante l'ultimo conflitto mondiale, a causa dell'ubicazione nelle immediate vicinanze della Linea Gotica (approntata sull'arco degli Appennini dalle forze Tedesche per contrastare l'avanzata degli Alleati), Firenzuola e dintorni divennero loro malgrado teatro di asperrimi combattimenti e bombardamenti. Al termine di quella triste vicenda il paese restò quasi totalmente distrutto. Tale episodio accelerò il processo di spopolamento dell'area, peraltro già avviatosi negli anni trenta.

Il 10 agosto 1968 cadde un meteorite in località Piancaldoli[5].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio di Firenzuola, in località Caburaccia, si trova un'imponente formazione rocciosa denominata Sasso di San Zanobi. La Regione Toscana ha dato il via libera per costruire un parco eolico sul Monte Carpinaccio (che attualmente è entrato in funzione)[6].

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima, vista la posizione e l'altitudine, è clima temperato ad estate tiepida anche se, temperature e precipitazioni, variano molto a secondo delle varie frazioni.

Le estati sono generalmente fresche, soprattutto nelle ore notturne, in qualsiasi località del comune; nelle ore diurne, invece, la temperatura può talvolta alzarsi sensibilmente in caso di venti di caduta provenienti dai rilievi appenninici.

Gli inverni sono rigidi, con temperature minime che possono scendere abbondantemente sotto lo zero tra dicembre e marzo; le precipitazioni nevose sono molto frequenti e talvolta anche abbondanti.

La stazione idrologica di Firenzuola, gestita attualmente dall'ARPA Emilia-Romagna, in data 8 gennaio 1985 registrò -26,0 °C, valore che risulta essere la temperatura minima assoluta ufficiale dell'intera Toscana di cui finora ci sia documentazione tra i vari enti meteorologici[7].

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Clima della Toscana, Stazione meteorologica di Firenzuola e Stazione meteorologica di Rifredo Mugello.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Coniale (307 m)

Centro da cui parte una strada panoramica che collega la valle del Santerno a quella del Senio, attraverso il Passo del Paretaio, costeggiando il Monte Faggiola. La zona è stata in passato molto abitata. Oggi è rimasta l'osteria sulla strada Montanara. Qui passò Garibaldi durante la trafila romagnola (1849), mentre fuggiva verso la Toscana.

Moraduccio

Tra Toscana e Romagna. Moraduccio sorge proprio lungo il confine di regione. In passato fu sede di una dogana del Granducato. È il Fosso Canaglia che segna il confine tra Toscana e Romagna. Il nome "canaglia" deriva probabilmente dal fatto che anticamente il Granducato di Toscana mandava a confino in queste località le persone poco raccomandabili.

Brento Sanico

Paese disabitato dal 1951.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Altri luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo del Paesaggio Storico dell'Appennino, a Moscheta
  • Museo della Pietra serena
  • Museo Storico Etnografico di Bruscoli

Eventi e ricorrenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Fiera di Pasquetta, il Lunedì dell'Angelo.
  • Fiera di Pietramala, il secondo martedì del mese di agosto nella frazione Pietramala.
  • Fiera di San Bartolomeo, nel mese di agosto la domenica più vicina al 24.

Persone legate a Firenzuola[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[8]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 540 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania Romania 212 4,28%

Albania Albania 165 3,33%


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

2004-2009 Claudio Corbatti (centrosinistra) 2009- Claudio Scarpelli (centrodestra)

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2014.
  2. ^ Bruno Migliorini et al., Scheda sul lemma "Firenzuola" in Dizionario italiano multimediale e multilingue d'ortografia e di pronunzia, Rai Eri, 2007, ISBN 978-88-397-1478-7.
  3. ^ Dato Istat all'1/1/2007.
  4. ^ Lorenzo Raspanti, Il fiume racconta, 1997, Edizioni Il Nuovo Diario Messaggero, Imola, pag. 17.
  5. ^ Meteoriti in Toscana
  6. ^ Parco eolico "Monte Carpinaccio" - Firenzuola (FI) - a set on Flickr
  7. ^ Temperature estreme in Toscana: temperature minime assolute regionali
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  9. ^ Fu distrutta durante la Seconda guerra mondiale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana