Chitignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chitignano
comune
Chitignano – Stemma Chitignano – Bandiera
Chitignano – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Arezzo-Stemma.png Arezzo
Amministrazione
Sindaco Valentina Calbi (lista civica Per Chitignano) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 43°39′48″N 11°52′56″E / 43.663333°N 11.882222°E43.663333; 11.882222 (Chitignano)Coordinate: 43°39′48″N 11°52′56″E / 43.663333°N 11.882222°E43.663333; 11.882222 (Chitignano)
Altitudine 582 m s.l.m.
Superficie 14,89 km²
Abitanti 951[1] (31-12-2010)
Densità 63,87 ab./km²
Frazioni Rosina, Taena, La Croce, Monte Cucco, La Casella
Comuni confinanti Caprese Michelangelo, Chiusi della Verna, Subbiano
Altre informazioni
Cod. postale 52010
Prefisso 0575
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 051014
Cod. catastale C648
Targa AR
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 531 GG[2]
Nome abitanti chitignanini
Patrono san Vincenzo martire
Giorno festivo 22 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Chitignano
Chitignano
Chitignano – Mappa
Posizione del comune di Chitignano all'interno della provincia di Arezzo
Sito istituzionale

Chitignano è un comune italiano di 867 abitanti[3] della provincia di Arezzo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Al plebiscito del 1860 per l'annessone del Granducato di Toscana al Regno di Sardegna, i "sì" non ottennero la maggioranza degli aventi diritto (55 su totale di 314), sintomo dell'opposizione all'annessione[4].

Durante la seconda guerra mondiale nei boschi sopra Chitignano erano radunati gruppi di partigiani, vista anche la vicinanza della Linea Gotica. In particolare la loro base era situata al Baregno, chiamato dai chitignanini "Barignolo". Questa indipendenza e spirito libero del popolo chitignano lo si può riscontrare anche a inizio del secolo scorso, quando fu costruita la caserma dei carabinieri di Chitignano, (oggi rimarrebbe dietro al bar in Via Roma). Essa durò per circa un mese, qnd venne fatta saltare in aria con dell'esplosivo. Tutt'oggi non esiste una caserma a Chitignano. Il paese viene comunque ispezionato spesso da "ronde armate" di carabinieri del paese di Rassina,

Nel settembre 1997 papa Giovanni Paolo II, diretto con un elicottero a Chiusi della Verna, dovette atterrare presso il campo sportivo di Chitignano, causa maltempo, dove fu accolto da un bagno di folla.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 103 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Da sottolineare lo svariato utilizzo di tabacco per sigari, pipa e uso tradizionale. Non si ricordano poeti o scrittori famosi, ma il paese è ricco di menti nuove e con buone prospettive future.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel paese è presente una scuola elementare recentemente trasferita all'auditorium del paese. Nella sede precedente sarà probabilmente edificato una struttura adibita agli anziani, la maggioranza della popolazione chitignanina. I pochi giovani presenti nel paese mantengono comunque alto lo spirito moderno e innovativo.

Musei[modifica | modifica wikitesto]

In località Il Pantaneto si trova il Museo della polvere da sparo e del Contrabbando, dedicato all'attività di commercializzazione e produzione di polvere nera che si svolgeva a Chitignano nell'Ottocento. In seguito, il contrabbando di tabacco fu ripreso a metà del secolo scorso, nel dopo guerra. I chitignanini portavano tabacco e sigari in Valtiberina passando attraverso le montagne per sfuggire alla finanza.

Persone legate a Chitignano[modifica | modifica wikitesto]

  • Enrico (Henri Emmanuel) Lazzeri (1926), nato a La Buissière (Francia), manager internazionale e console d'Italia.[6]

Da ricordare anche il colonnello Alfredo Cavallucci (1889-1979)che tanto ha amato la sua Chitignano ed aiutato i suoi compaesani

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
30 maggio 1985 25 maggio 1990 Luciano Chisci Democrazia Cristiana Sindaco [7]
25 maggio 1990 24 aprile 1995 Luciano Chisci Democrazia Cristiana Sindaco [7]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Antonio Rondoni centro-sinistra Sindaco [7]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Leonardo Vantini centro-sinistra Sindaco [7]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Leonardo Vantini centro-sinistra Sindaco [7]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Marcello Biagini lista civica Viviamo Chitignano Sindaco [7]
26 maggio 2014 in carica Valentina Calbi lista civica Per Chitignano Sindaco [7]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Chitignano è gemellata con:

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l'U.S.D. Chitignano 1970 che milita nel girone L toscano di 2ª Categoria. È nata nel 1970. I colori sociali sono: il rosso ed il verde.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Bilancio demografico anno 2007, dati ISTAT
  4. ^ Nidia Danelon Vasoli, Il plebiscito in Toscana nel 1860, Firenze, Olschki, 1968, in cui si fa riferimento anche al casi di Castiglion Fibocchi e Radda in Chianti
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Cf. : Enrico Rufi, Lo chiamavano Cacciavite, ma il suo vero nome era Henri E. Lazzeri, Memini, Paris – Roma, 2001.
  7. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN244760456
Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana