Andrea Scanzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Scanzi nel 2021

Andrea Scanzi (Arezzo, 6 maggio 1974) è un giornalista, scrittore, drammaturgo e opinionista televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver frequentato il liceo scientifico, si laurea in lettere moderne all'Università degli Studi di Siena nel 2000 con una tesi sui cantautori dal titolo "Amici fragili".[1] È giurato al Club Tenco e Direttore Artistico del Premio Pigro Ivan Graziani. Giornalista pubblicista, di simpatie di sinistra,[2] ha scritto per Il mucchio selvaggio, il manifesto, Il Riformista, L'Espresso, Panorama, MicroMega, Linea Bianca, Tennis Magazine, Grazia e Donna Moderna, prima di passare nel 2005 a La Stampa. Per il quotidiano torinese per due stagioni è anche inviato del Motomondiale nel 2010 e in alcune gare del 2011. Nell'estate dello stesso anno passa a Il Fatto Quotidiano dove si occupa di diversi argomenti, principalmente politica, musica e sport e per cui cura settimanalmente la rubrica Identikit.[1][3][4]

A teatro è autore e interprete dello spettacolo Gaber se fosse Gaber, dedicato a Giorgio Gaber e patrocinato dalla Fondazione Gaber, che ha attraversato i teatri d'Italia dal 2011 al 2013, aggiudicandosi il "Premio Lunezia a Teatro 2013". Nel settembre 2012 esordisce con Le cattive strade dedicato a Fabrizio De André. Nel 2016 parte in tournée con Il sogno di un'Italia, il suo terzo spettacolo, e nel 2017 è la volta di Eroi, dedicato a dieci figure dello sport. Nel 2018 porta a teatro la trasposizione del suo libro Renzusconi, in seguito aggiornato e rinominato Salvimaio.

Dal 2012 al 2016 conduce su La3 il programma di interviste Reputescion, in cui analizza inoltre la reputazione degli ospiti sulla rete.[5] Dal 2013 è frequente ospite nel programma Otto e mezzo, condotto da Lilli Gruber su LA7.[6] Tifoso del Milan, dopo alcune apparizioni a Tiki Taka - La repubblica del pallone, nella stagione 2015-2016 partecipa come ospite fisso al programma Il processo del lunedì, condotto da Enrico Varriale su Rai 3. Nell'estate 2016 conduce assieme ad Alessia Reato su LA7 Futbol.

A partire dal 2016 è ospite ricorrente a Cartabianca, talk show politico condotto da Bianca Berlinguer su Rai 3. Dal 2018 al 2019 ha condotto il programma The Match sul Nove, in cui due personaggi con opinioni antitetiche si confrontano su diversi argomenti. Nel febbraio 2018 viene scelto dal direttore artistico Claudio Baglioni come componente della giuria di esperti per il 68º Festival di Sanremo. A partire dal 14 maggio dello stesso anno conduce in coppia con Luca Sommi sul Nove il talk Accordi & disaccordi. Nel 2019 è stato ospite di Adriano Celentano ad Adrian Live - Questa è la storia..., show che anticipa l'omonima serie animata in onda su Canale 5.

Da aprile 2020, in concomitanza con la pandemia di COVID-19, diviene il giornalista italiano con più interazioni sui social secondo la classifica di Sensemakers. Dal 20 ottobre 2020 conduce su Loft il programma Amici fragili.[7] A dicembre 2020 collabora con Giovanni Gulino, leader dei Marta sui Tubi, al singolo inedito del suo percorso solista intitolato Il Teatro è la mia chiesa.[8]

Dal 2021 porta in tour lo spettacolo E ti vengo a cercare, dedicato a Franco Battiato. Successivamente verrà pubblicato anche il libro E ti vengo a cercare edito da Paperfirst.

Da circa vent'anni è anche un autore di libri, spaziando dai saggi ai romanzi. Negli ultimi anni, collaborando soprattutto con Rizzoli e Paper First, si è occupato dei principali personaggi della politica italiana, in particolar modo di Matteo Salvini e Matteo Renzi.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile del 2000 è rimasto coinvolto in una rissa con il cantante dei Negrita Pau all'interno di una discoteca aretina, riportando una prognosi di sette giorni per un'emorragia all'occhio destro[9]; nel 2009 il cantante è stato condannato in sede civile a pagare a Scanzi i danni morali e patrimoniali e le spese processuali.[10]

Il 22 marzo 2021 la procura della Repubblica di Arezzo apre un fascicolo sulla sua vaccinazione anti COVID-19, dopo le numerose polemiche sollevate dai media per il fatto che il giornalista avrebbe saltato la lista di attesa e non avrebbe seguito le regolari procedure di prenotazione.[11] Dal canto suo il giornalista ha affermato: “Era una vaccinazione legale, autorizzata e che rifarei. Una vaccinazione per cui larga parte degli italiani avrebbe dovuto ringraziarmi. L'ho fatta in un momento storico in cui nessuno o pochi italiani avrebbero voluto fare AstraZeneca”.[12] Il 28 giugno la Procura di Arezzo, dopo non avere mai ipotizzato né reati né indagati nel modello 45 aperto più di tre mesi prima, chiede l'archiviazione per la vicenda, poiché dal punto di vista giuridico-legale non si configura alcun reato nella condotta del giornalista.[13]

L'8 marzo 2022 il Gip del Tribunale di Arezzo archivia definitivamente il procedimento con la motivazione che Andrea Scanzi "non aveva diritto a ricevere la dose del vaccino anti-Covid", ma il fatto non costituisce alcun reato e deve essere prosciolto.[14]

A seguito delle forti polemiche le reti televisive Rai e LA7 hanno sospeso per tre settimane la collaborazione con Scanzi.[15][16]

Partecipazioni televisive[modifica | modifica wikitesto]

Andrea Scanzi nel 2012 in un monologo teatrale

Conduttore[modifica | modifica wikitesto]

  • Reputescion su (La3, 2012-2016)
  • Futbol (LA7, 2016)
  • The Match (Nove, 2018-2019)
  • Accordi&Disaccordi (Nove, 2018- in corso)
  • Amici fragili (Loft, 2020)
  • L'affondo (Loft, 2021 - in corso)
  • Oltre la vittoria (Discovery+, Nove, 2021)

Opinionista[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Prefazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 – La strategia della tartaruga, di Maurizio Costanzo – Mondadori
  • 2012 – Ivan Graziani – Viaggi e intemperie, di Lorenzo Arabia – Minerva
  • 2014 – F CK Blogbook 2011-2014, di Flavio Campagna – Autoprodotto
  • 2015 – Come un uomo, di Alberto Bertoli con Gabriele Maestri – Infinito Edizioni
  • 2015 – Ivan Graziani – Il primo cantautore rock, di Paolo Talanca – Crac
  • 2015 – Amaranto siamo noi – La storia del calcio ad Arezzo, di Raffaello Emiliani e Carlo Fontanelli – Geo Edizioni
  • 2015 – Gli amici di Arké (contributo scritto al catalogo di Vini Naturali “Arkè”)
  • 2016 – G&G – Gaber a fumetti, di Davide Barzi e Sergio Gerasi – Beccogiallo
  • 2017 – L'attimo fuggente, di Davide Grassi – Edizioni della Sera
  • 2017 – Posto, taggo, dunque sono?, di Angelo Romeo – Mimesis
  • 2017 – Non solo gol, di Simone Donati – CortonaOnTheMove
  • 2017 – #StefanoTorre, di Marcello Pollastri – Papero Editore
  • 2018 – Solfeggi, di Cinzia Della Ciana – Helicon
  • 2018 – Ivan Graziani – Il disegnatore è libero – Fondazione Pescabruzzo
  • 2018 – Toscani incontra il Toscano – Skira (foto ritratto by Oliviero Toscani)
  • 2019 – Siamo tutti compagni di scuola, di Gianluca Cherubini – Bibliotekha
  • 2019 – Lo ammetto, ho tentato di essere felice! di Gianluca Brundo – Bertoni
  • 2020 – La casa nella pandemia, di Matteo Corfiati – La Case Books
  • 2021 – Volevo essere Garrincha, di Edoardo Maturo – Piemme
  • 2021 – Il silenzio che c'è fuori – Emuse (foto)
  • 2021 – Arezzo, una Guida, di Roberto Rossi e Cristina Cristofoli – Odos Libreria Editrice (contributo con top 5 dei luoghi aretini del cuore)
  • 2021 – Salvineide di Carlo Cornaglia – Aliberti

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011/2015 – Gaber se fosse Gaber
  • 2013/1015 – Le cattive strade (con Giulio Casale)
  • 2016/2017 – Il sogno di un'Italia (con Giulio Casale)
  • 2016/18 – EroiDieci storie emblematiche di sport
  • 2018 – Renzusconi (tratto dall'omonimo bestseller)
  • 2018/19 Salvimaio (tratto dall'omonimo bestseller)
  • 2019/2020 Il Cazzaro Verde (tratto dall'omonimo bestseller)
  • 2014/in corso – Fuochi sulla collina (con Filippo Graziani)
  • 2018/in corso – E pensare che c'era Giorgio Gaber
  • 2018/in corso – Soundtrack of my life (con Bocephus King)
  • 2019/in corso – Shine On – La bellezza inaudita dei Pink Floyd (con i Floyd On The Wing)
  • 2021/in corso – E ti vengo a cercare - Voli imprevedibili ed ascese velocissime di Franco Battiato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrea Scanzi, Chi sono, su andreascanzi.it, WordPress and Lucio. URL consultato il 20 ottobre 2018 (archiviato l'11 febbraio 2018).
  2. ^ Post di Andrea Scanzi su Facebook del 10 Aprile 2018
  3. ^ Andrea Scanzi, Salvate i nostri occhi: non uscite a piedi nudi e senza tacchi (FOTO), su ilfattoquotidiano.it, il Fatto Quotidiano, 11 agosto 2015. URL consultato il 20 ottobre 2018 (archiviato il 22 settembre 2018).
  4. ^ Intervista sui piedi delle Ministre della Repubblica Italiana, su tv.ilfattoquotidiano.it, Fatto Quotidiano, 1º marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  5. ^ REPUTESCION, QUANTO VALI SUL WEB?, su la3tv.it, 22 febbraio 2013. URL consultato il 13 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 12 novembre 2014).
  6. ^ Scanzi ad Otto e Mezzo, su la7.it, La7, varie.
  7. ^ Amici fragili. URL consultato il 21 novembre 2020.
  8. ^ Giandomenico Piccolo, Giovanni Gulino, 'Il Teatro è la mia chiesa' è il nuovo singolo con Andrea Scanzi, su spettacoliculturaeventi.it, Scè, 11 dicembre 2020. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato il 6 maggio 2021).
  9. ^ Il cantante dei Negrita aggredisce un giornalista, su rockit.it, 19 aprile 2000. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato il 16 novembre 2020).
  10. ^ La volta che il cantante dei Negrita picchiò Andrea Scanzi, su ilpost.it, 6 febbraio 2019. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato l'8 febbraio 2022).
  11. ^ Il direttore del Corriere fulmina Andrea Scanzi. Fontana lo stende con due parole, su Il Tempo, 29 marzo 2021. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato il 6 aprile 2021).
  12. ^ Andrea Scanzi riceve la prima dose di Astrazeneca, la Procura di Arezzo apre un fascicolo, su Tgcom24, 23 marzo 2021. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato il 25 marzo 2022).
  13. ^ Scanzi vaccinato, Procura chiede archiviazione, su Adnkronos, 28 giugno 2021. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato il 10 giugno 2022).
  14. ^ Scanzi e vaccino covid, Gip archivia: nessun reato, su Adnkronos, 8 marzo 2022. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato il 27 marzo 2022).
  15. ^ Andrea Scanzi sospeso da Cartabianca dopo inchiesta su vaccino, su tg24.sky.it. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato il 31 marzo 2021).
  16. ^ Scanzi vaccinato, nessun contratto da sospendere con La7, su adnkronos.com. URL consultato il 10 giugno 2022 (archiviato il 25 marzo 2022).
    «A quanto apprende l'Adnkronos il giornalista, retribuito come ospite, al momento non viene semplicemente invitato»

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90085241 · ISNI (EN0000 0000 6282 9544 · SBN ANAV041431 · LCCN (ENn2002109767 · BNF (FRcb16987789d (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2002109767