Andrea Scanzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Scanzi nel 2019

Andrea Scanzi (Arezzo, 6 maggio 1974) è un giornalista, scrittore, opinionista e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea in Lettere moderne all'Università degli Studi di Siena nel 2000 con una tesi sui cantautori dal titolo "Amici fragili".[1] È giurato al Club Tenco e Direttore Artistico del Premio Pigro Ivan Graziani. Giornalista pubblicista, di simpatie per la sinistra[2], ha scritto per Il mucchio selvaggio, il manifesto, Il Riformista, L'Espresso, Panorama, MicroMega, Linea Bianca, Tennis Magazine, Grazia e Donna Moderna, prima di passare nel 2005 a La Stampa. Nell'estate del 2011 passa a Il Fatto Quotidiano dove si occupa di diversi argomenti, principalmente politica, musica e sport.[1][3][4]

A teatro è autore e interprete dello spettacolo Gaber se fosse Gaber, dedicato a Giorgio Gaber e patrocinato dalla Fondazione Gaber, che ha attraversato i teatri d'Italia dal 2011 al 2013. Nel settembre 2012 esordisce con Le cattive strade dedicato a Fabrizio De André. Nel 2016 parte in tournée con Il sogno di un'Italia, il suo terzo spettacolo, e nel 2017 è la volta di Eroi, dedicato a dieci figure dello sport. Nel 2018 porta a teatro la trasposizione del suo libro Renzusconi, in seguito aggiornato e rinominato Salvimaio.

Dal 2012 al 2016 conduce su La3 il programma di interviste Reputescion, in cui analizza inoltre la reputazione degli ospiti sulla rete.[5] Dal 2013 è frequente ospite nel programma Otto e mezzo, condotto da Lilli Gruber su LA7[6]. Dal 2015 partecipa come ospite fisso al programma Il processo del lunedì, condotto da Enrico Varriale su Rai 3, fino alla chiusura di quest'ultimo l'anno successivo. Sempre su LA7 dal luglio all'agosto 2016 conduce Futbol, programma di approfondimento calcistico, assieme ad Alessia Reato.

A partire dal 2016 è ospite fisso a Cartabianca, condotto da Bianca Berlinguer su Rai 3. Dal 2018 al 2019 conduce il programma The Match sul Nove, in cui due personaggi con opinioni antitetiche si confrontano su diversi argomenti.

Nel febbraio 2018 viene scelto dal direttore artistico Claudio Baglioni come componente della giuria di esperti per il 68º Festival di Sanremo. A partire dal 14 maggio dello stesso anno conduce in coppia con Luca Sommi sul Nove il talk Accordi&Disaccordi.

Nell'aprile del 2000 è rimasto coinvolto in una rissa con il cantante dei Negrita Pau all'interno di una discoteca aretina, riportando una prognosi di sette giorni per un'emorragia all'occhio destro[7]; nel 2009 il cantante è stato condannato in sede civile a pagare a Scanzi i danni morali e patrimoniali e le spese processuali[8].

Dal marzo 2020 è ospite fisso del programma di approfondimento Punto Esclamativo su Loft, piattaforma tv online di proprietà de Il Fatto Quotidiano.[9] Dal 20 ottobre 2020 conduce, sempre su Loft, il programma Amici fragili.[10]

A dicembre 2020 collabora con Giovanni Gulino, leader dei Marta sui Tubi, al singolo inedito del suo percorso solista intitolato "Il Teatro è la mia chiesa".[11]

Partecipazioni televisive[modifica | modifica wikitesto]

Andrea Scanzi nel 2012 in un monologo teatrale

Come conduttore[modifica | modifica wikitesto]

Come ospite fisso[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrea Scanzi, Chi sono, WordPress and Lucio. URL consultato il 20 ottobre 2018 (archiviato l'11 febbraio 2018).
  2. ^ Post di Andrea Scanzi su Facebook del 10 Aprile 2018
  3. ^ Andrea Scanzi, Salvate i nostri occhi: non uscite a piedi nudi e senza tacchi (FOTO), il Fatto Quotidiano, 11 agosto 2015. URL consultato il 20 ottobre 2018 (archiviato il 22 settembre 2018).
  4. ^ Intervista sui piedi delle Ministre della Repubblica Italiana, Fatto Quotidiano, 1º marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  5. ^ REPUTESCION, QUANTO VALI SUL WEB?, la3tv.it, 22 febbraio 2013. URL consultato il 13 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 12 novembre 2014).
  6. ^ Scanzi ad Otto e Mezzo, La7, varie.
  7. ^ Il cantante dei Negrita aggredisce un giornalista, su rockit.it, 19 aprile 2000. URL consultato il 2 marzo 2020.
  8. ^ La volta che il cantante dei Negrita picchiò Andrea Scanzi, su ilpost.it, 6 febbraio 2019. URL consultato il 2 marzo 2020.
  9. ^ Punto Esclamativo. URL consultato il 21 novembre 2020.
  10. ^ Amici fragili. URL consultato il 21 novembre 2020.
  11. ^ Giandomenico Piccolo, Giovanni Gulino, “Il Teatro è la mia chiesa” è il nuovo singolo con Andrea Scanzi, Scè, 11 dicembre 2020. URL consultato l'11 dicembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90085241 · ISNI (EN0000 0000 6282 9544 · SBN IT\ICCU\ANAV\041431 · LCCN (ENn2002109767 · BNF (FRcb16987789d (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2002109767