Si muore tutti democristiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Si muore tutti democristiani
Si muore tutti democristiani.jpeg
I tre protagonisti
Paese di produzioneItalia
Anno2017
Durata89 min
Generecommedia, satirico
RegiaIl Terzo Segreto di Satira
SoggettoIl Terzo Segreto di Satira, Ugo Chiti
SceneggiaturaIl Terzo Segreto di Satira, Ugo Chiti
ProduttoreBeppe Caschetto
Produttore esecutivoRita Rognoni
Casa di produzioneIBC Movie, Rai Cinema
Distribuzione (Italia)01 Distribution
FotografiaLuca Sabbioni
MontaggioGiuseppe Trepiccione
MusicheGianluca Misiti
ScenografiaAlessandra Brioschi
CostumiElena Moncada
Interpreti e personaggi

Si muore tutti democristiani è un film del 2017, scritto e diretto dal collettivo italiano Il Terzo Segreto di Satira.

Il titolo del film è un riferimento al titolo che il manifesto usò in prima pagina, a caratteri cubitali, il 28 giugno 1983, il giorno dopo le elezioni politiche italiane del 1983 ("Non moriremo democristiani").[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Accomunati dagli stessi ideali e dalle stesse convinzioni politiche, hanno alle spalle un passato fortemente etico e antisistemico, militando, pur con inclinazioni diverse, tra le file della cosiddetta sinistra italiana. I tre ragazzi sono accomunati anche dagli stessi sogni e dalla passione per il videomaking, ma faticano a emergere in quel mondo: hanno fondato una piccola casa di produzione, che si barcamena tra video per il sociale, per i sindacati e persino per i matrimoni, cercando di mantenere sempre una sorta di coerenza etica e politica. Ma i loro sogni sono molto più grandi: desiderano poter finalmente tornare a realizzare documentari a tema sociale e girare il mondo per lavoro. Improvvisamente, ricevono una proposta che potrebbe finalmente permettergli di realizzare i loro sogni. Ma non è tutto oro quel che luccica: una Onlus che si occupa di immigrazione li ingaggia per girare un documentario, offrendogli un considerevole compenso economico. Fin qui tutto bene. I problemi sorgono nel momento in cui il capo della Onlus risulta coinvolto in uno scandalo di riciclaggio di denaro e truffa ai danni degli immigrati. Il dilemma dei tre ragazzi è tanto lineare quanto complesso: sono disposti a rinnegare tutto ciò in cui hanno sempre creduto nel nome di "una buona causa"? È moralmente accettabile fare cose pulite con soldi sporchi? La crisi è inevitabile: Enrico, il più fedele alla linea politica, è deciso a rifiutare l'offerta, Fabrizio si rimette al giudizio di un tribunale e, nel frattempo, vede tutta la faccenda come un'opportunità per farsi un nome, infine l'indeciso Stefano, diviso tra le due posizioni senza la forza di scegliere da quale parte stare. Alla fine, cosa decideranno di fare? Accetteranno il compromesso per una serenità economica altrimenti irraggiungibile in quanto precari? Sullo sfondo di un'Italia in crisi, che contrasta nettamente con le passioni e i sogni dei tre giovani, il film costruisce una riflessione ironica e tagliente sulla situazione contemporanea del bel paese.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Si muore tutti democristiani è il primo film del collettivo italiano Il Terzo Segreto di Satira,[1][2] che ne ha gestito in autonomia la regia, mentre è stato affiancato da Ugo Chiti per il soggetto e la sceneggiatura.[2]

È stato girato a novembre 2016, tra Milano (tra Chinatown, il Parco Sempione, la Darsena, Isola e la Stazione di Milano Porta Garibaldi[3]) e la Puglia.[4]

Nel film sono presenti tre camei di Peter Gomez, Lilli Gruber e Andrea Scanzi.[2]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 novembre 2017 il film è stato presentato a Roma al festival Alice nella città.[1]

Il primo trailer del film è stato pubblicato il 24 aprile 2018.[5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nei cinema italiani il 10 maggio 2018.[2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Stefania Ulivi, L’ironia di Il terzo Segreto di Satira: «Si muore tutti democristiani», Corriere della Sera, 3 novembre 2017. URL consultato il 26 aprile 2018.
  2. ^ a b c d Si muore tutti democristiani, il primo film del Terzo segreto di satira, Wired, 20 aprile 2018. URL consultato il 26 aprile 2018.
  3. ^ a b Fulvia Caprara, Il Terzo Segreto di Satira va al cinema con “Si muore tutti democristiani”, La Stampa, 10 maggio 2018. URL consultato il 13 maggio 2018.
  4. ^ Francesca Genoviva, Milano, il Terzo segreto di satira sbarca al cinema: via alle riprese del primo film, la Repubblica, 21 ottobre 2016. URL consultato il 26 aprile 2018.
  5. ^ Filmato audio SI MUORE TUTTI DEMOCRISTIANI (2018) de Il Terzo Segreto di Satira - Trailer Ufficiale HD, su YouTube, 01 Distribution, 24 aprile 2018. URL consultato il 26 aprile 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema