AirPods

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
AirPods
AirPods.jpg
Caratteristiche tecniche
ProduttoreApple Inc.
ConnettivitàBluetooth/Radio Frequenza
DisponibilitàPreordine: 13 dicembre 2016

In-Store: 20 dicembre 2016

Disponibilità limitata fino a gennaio 2017
Sistema operativo3.7.2
InputTattile (tap sull'auricolare)
AlimentazioneAirPods: custodia di ricarica
Custodia: cavo Lightning
ConsumoAirPods (con una sola carica): fino a 5 ore di ascolto, fino a 2 ore di conversazione
AirPods (con custodia di ricarica): più di 24 ore di ascolto, fino a 11 ore di conversazione
CPUApple W1
DimensioniAirPods: 16,5 x 18,0 x 40,5 mm
Custodia: 44,3 x 21,3 x 53,5 mm
Peso4 g (ciascuna)
38 g (custodia)
PredecessoreEarPods
 

Le AirPods sono auricolari creati da Apple Inc. simili ai precedenti EarPods, ma senza fili. Sono state presentate il 7 settembre 2016, insieme con l'iPhone 7 e l'iPhone 7 Plus.

Storia e funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

 Singola AirPods
Singola AirPod.

Inizialmente Apple aveva previsto la loro uscita entro fine ottobre 2016, ma la società successivamente ha posticipato la data di rilascio fino al 13 dicembre 2016 per i preordini e il 20 dicembre 2016 per la disponibilità negli Apple Store.

Gli auricolari interagiscono con l'utente diversamente dalle EarPods: togliendo un auricolare dall'orecchio, la riproduzione verrà interrotta. Inoltre, facendo "doppio tap" con un dito sulle AirPods si potranno avere effetti diversi a seconda delle impostazioni scelte dall'utente, una per ognuna delle due AirPods (ad esempio "Play/Pausa" sulla destra e "Siri" sulla sinistra).

Possono riprodurre l'audio da qualsiasi dispositivo Apple che supporti il Bluetooth e che abbia installato uno dei seguenti sistemi operativi: iOS 10 (o successivo), watchOS 3 (o successivo) o macOS Sierra (o successivo).

Ciascuna AirPod è dotata di due microfoni con tecnologia beamforming, due sensori di prossimità (per rilevare la presenza dell'orecchio), un accelerometro di movimento e un accelerometro vocale.

Con iOS 10.3 è stata aggiunta un'impostazione su Trova iPhone che permette di far emettere un suono alle cuffie in caso vengano perse, se quest'ultime si trovano nel raggio d'azione del Bluetooth[1].

Autonomia[modifica | modifica wikitesto]

Le AirPods, con una sola ricarica, sono in grado di riprodurre fino a 5 ore di solo ascolto e fino a 2 ore di conversazione. Con la custodia di ricarica sono in grado di riprodurre più di 24 ore di ascolto e fino a 11 ore di conversazione. Infine, 15 minuti di ricarica nell'apposita custodia offrono fino a 3 ore di ascolto[2] (è possibile caricare la custodia attraverso il cavo Lightning fornito nella confezione).

Compatibilità[modifica | modifica wikitesto]

Le AirPods sono compatibili con:

I dispositivi devono essere aggiornati a iOS 10, watchOS 3 o macOS 10.12 (Sierra).

Problemi[modifica | modifica wikitesto]

La commercializzazione delle AirPods è stata ritardata in seguito alle segnalazioni che Apple ha ricevuto sulla stabilità nella sincronizzazione dei due Pod tra di loro. La versione finale tuttavia, in un numero non precisato di unità, presenta ancora problemi di questo tipo, seppur marginali, come la scarica improvvisa delle cuffie se lasciate anche per una sola notte a caricare nella custodia[3].

Alcuni di questi problemi sono stati risolti con l'aggiornamento firmware 3.5.1.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Apple rilascia iOS 10.3 per iPhone, iPad e iPod Touch [Link Download], in iSpazio. URL consultato il 27 marzo 2017.
  2. ^ AirPods, su Apple (Italia). URL consultato il 13 dicembre 2016.
  3. ^ Giacomo Barbieri, Apple AirPods, e lo stato dell’arte nel 2017, su Tweaknology, 19 gennaio 2017. URL consultato il 5 febbraio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]