Lightning (connettore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lightning (connettore)

Lightning connector.svg
Vista del connettore Lightning dall'alto, si notano gli 8 pin

Informazioni storiche
Produttore Apple Inc.
In produzione Sì (dal 2012)
Predecessore Connettore Dock
Specifiche fisiche
Reversibile
Inseribile a caldo
Esterno
N° PIN 8
Piedinatura
Lightning pins.png
Pin 1 GND terra
Pin 2 L0p corsia 0 positivo
Pin 3 L0n corsia 0 negativo
Pin 4 ID0 identificazione/controllo
Pin 5 PWR alimentazione
Pin 6 L1n corsia 1 negativo
Pin 7 L1p corsia 1 positivo
Pin 8 ID1 identificazione/controllo
L0/1n e L0/1p possono essere invertiti a seconda del dispositivo con cui si interfaccia il connettore (i canali non cambiano se il chip di identificazione è connesso al pin ID0, ma si invertono se è connesso al pin PWR)

Lightning è un connettore prodotto da Apple a partire dal 2012. L'interfaccia è compatibile con iPhone 5, iPod touch 5G, iPad 4, iPad mini, iPod nano 7G e successivi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lightning è stato presentato il 12 settembre 2012, durante una conferenza Apple a San Jose. Il connettore è stato pensato per sostituire il vecchio, e ormai obsoleto, connettore Dock a 30 pin. Esso è compatibile con tutti i dispositivi presentati all'evento, come iPhone 5, iPod touch 5G, iPad e iPod nano 7G. I prodotti presentati successivamente, come l'iPad mini, sono tutti dotati di collegamento con Lightning, fino ad arrivare al 30 ottobre 2018, data in cui Apple ha presentato un nuovo modello di iPad Pro dotato di connettore USB-C

Tecnologia[modifica | modifica wikitesto]

Lightning a confronto con il vecchio connettore a 30 pin

Lightning è un connettore a 8 pin completamente digitale dove il guscio metallico funziona come nono connettore di massa. A differenza del suo predecessore, lo spinotto può essere introdotto all'interno del dispositivo in entrambi i versi. Il connettore, nella versione attuale, funziona solamente con l'interfaccia USB 2.0.

Lightning è più piccolo e versatile del vecchio connettore a 30 pin, e leggermente più largo dei connettori micro-USB.

I piedini del connettore occupano l'intero spessore dello stesso. In altre parole, il primo pin del lato sinistro e l'ultimo del lato destro corrispondono a due facce dello stesso piedino. Pertanto, anche se possibile, inserire la spina con un determinato orientamento non è elettricamente equivalente a inserirla in quello opposto. Per ovviare alla situazione, il connettore dispone di un chip che determina ogni volta in quale direzione lo spinotto è stato inserito all'interno del dispositivo e passa i segnali elettrici ai piedini corretti.[1]

I cavi Lightning originali contengono un chip di autenticazione che rende difficile ai terzi la produzione di accessori compatibili senza l'approvazione da parte di Apple. Tuttavia, una società cinese è riuscita a bypassare questo protocollo ed ha iniziato a produrre stazioni di ricarica a partire dall'ottobre 2012.[2]

Nel dicembre 2012, Belkin è diventata la prima società autorizzata a vendere accessori Lightning.

Gli analisti pensano che questo connettore, come il suo predecessore, rimarrà uno standard per i prodotti Apple per almeno dieci anni.[3]Nell’Ottobre 2018, durante il consueto evento Apple, è stato presentato il nuovo iPad 2018 equipaggiato con connettore USB-C in sostituzione del precedente connettore Lighting.

Con la presentazione dell'iPhone 7 e 7 Plus sono state presentate le prime cuffie casa Apple con connettore lightning, che vanno a sostituire le vecchie EarPods.

Marchio[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 novembre 2012, Apple ha acquisito il marchio "Lightning" da Harley-Davidson.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Spiegazione dell'assegnazione dinamica dei pin
  2. ^ "Apple Lightning già craccato per gli accessori iPhone 5", su tomshw.it. URL consultato il 29 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2013).
  3. ^ (EN) Lightning durerà più di dieci anni

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]