iPhone 3G

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
IPhone 3G
Smartphone
IPhone 3G logo.svg
IPhone PSD White 3G.png
ProduttoreApple
Presentazione9 giugno 2008
Slogan«L'iPhone che stavate aspettando.»
Inizio venditaAustralia Canada Germania Italia Regno Unito Hong Kong Giappone Singapore Stati Uniti
11 luglio 2005

Francia 17 luglio 2004

Fine vendita7 giugno 2010
ColorazioniNero, bianco
PredecessoreiPhone (prima generazione)
SuccessoreIPhone 3GS
Sito web Apple - iPhone, su apple.com. URL consultato il 5 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2008).
Specifiche tecniche
ConnettivitàQuad-band GSM/GPRS/EDGE/UMTS/HSDPA Wi-Fi (802,11b/g) Bluetooth 2.0 USB 2.0
Sistema operativoiPhone OS 2, iOS 4 e iPhone OS 3
Fotocamera posteriore2 MP
Fotocamera frontaleX mark.svg No
Input4 pulsanti e touch screen multi-touch
ConnettoreApple Dock Connector e Mini-jack audio
Alimentazioneaccumulatore agli ioni di litio
RAM128
MemoriaMemoria Flash 8 o 16 GB
SchermoSchermo da 3,5 pollici
Risoluzione480x320 pixel
Dimensioni(h)115,5 mm (l)62,1 mm (p)12,3 mm
Peso133 grammi
 

L'iPhone 3G è la seconda generazione di iPhone. È il successore dell'iPhone EDGE e il predecessore dell'iPhone 3GS. È stato presentato il 9 giugno 2008 presso la conferenza del WWDC 2008 a San Francisco. L'iPhone 3G riprende le caratteristiche dell'iPhone EDGE, che conteneva la stessa fotocamera da 2 megapixel.[1] Tuttavia, il 3G è stato caratterizzato da parecchi miglioramenti rispetto al suo predecessore.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il prodotto è stato presentato da Steve Jobs, amministratore delegato della società durante l'apertura del Macworld del gennaio 2008. Il dispositivo è comparso nei negozi Apple e quelli AT&T negli USA dall'11 luglio dello stesso anno.

L'iPhone 3G è stato commercializzato in due versioni; una di colore bianco e l'altra di colore nero. La memoria disponibile è di 8GB o 16GB.

Dopo la presentazione dell'iPhone 3GS, il prezzo dell'iPhone 3G fu dimezzato. Il 7 giugno 2010, la produzione dell'iPhone 3G è stata interrotta.

Il supporto software al modello 3G termina ufficialmente l'11 marzo 2011 con la pubblicazione dell'aggiornamento 4.3 di iOS non compatibile con questo modello. L'ultima versione aggiornata del sistema operativo per iPhone 3G resta la 4.2.1.

Design[modifica | modifica wikitesto]

Colorazioni
Nome Fronte
Nero Nero
Bianco Nero
Confronto tra iPhone EDGE e iPhone 3G bianco

L'iPhone 3G ha subito notevoli variazioni nel design rispetto al modello precedente. Il nuovo design è caratterizzato da policarbonato lucido, sostituendo l'alluminio che caratterizzava l'EDGE per diminuire i costi di produzione. I tasti fisici in plastica nera sono stati sostituiti da quelli in metallo. I bordi del telefono sono stati arrotondati, permettendo una migliore presa.


Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte dei componenti dell'iPhone 3G è uguale al suo predecessore, l'iPhone EDGE.

I miglioramenti sono stati caratterizzati dall'Assisted GPS e dall'integrazione delle reti UMTS e HSDPA.

Problemi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il rilascio di iOS 4, avvenuto il 21 giugno 2010 molti proprietari di iPhone 3G hanno lamentato che i loro telefoni hanno subito un evidente calo di prestazioni[2][3] dovute al fatto che l'iPhone 3G ha solo 128 MB di ram contro i 512 dell'iPhone 4, per i quali iOS 4 è stato progettato.[4][5] Questi rallentamenti sono stati marginalmente risolti con l'aggiornamento a iOS 4.1. Per questo l'iPhone 3G non ha avuto altri aggiornamenti oltre ad iOS 4.2.1.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Apple - Press Info - Apple Introduces the New iPhone 3G, su apple.com. URL consultato il 2 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2011).
  2. ^ iPhone 3G running extremely slow with...: Apple Support Communities[collegamento interrotto]
  3. ^ Iphone 3G slow after update to IOS4: Apple Support Communities, su discussions.apple.com. URL consultato il 15 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2010).
  4. ^ iOS 4 performance on older devices (updated), su zdnet.com. URL consultato il 15 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2010).
  5. ^ Steve Jobs: Why iPhone 3G Was Held Back in iOS4

Spot pubblicitari[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Pagina ufficiale, su apple.com. URL consultato il 26 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2008).
  • (EN) Pagina ufficiale, su apple.com. URL consultato il 26 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 31 agosto 2008).
Controllo di autoritàGND (DE7693340-4